Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

3 sulla Luna

Segui

La serie radiofonica di Roberto e Sara Cavosi.

L'uomo è sulla Luna

L'uomo è sulla Luna
serie radiofonica di Roberto e Sara Cavosi
dall'8 al 21 luglio 2019 nei programmi Fahrenheit e Pantagruel
Ascolta L'uomo è sulla Luna >>

Come cita l’articolo del Corriere della Sera, dedicato allo storico evento dell’allunaggio, in quella notte tra il 20 e il 21 luglio 1969, tutto il mondo guardò l’astronauta Neil Armstrong posare il primo passo dell’uomo sulla Luna, pronunciando la celebre frase "Un piccolo passo per un uomo, un gigantesco balzo per l'umanità".

Ma nei diversi Paesi del nostro pianeta, dall’Italia alla Cina, dall’Africa agli Stati Uniti cosa stava succedendo 50 anni fa, in quell'indimenticabile momento? In altre parole: avevamo tutti la stessa percezione di quello che stava accadendo, oppure le diverse condizioni politiche, sociali o semplicemente climatiche, hanno in qualche modo alterato l’emozione di quell’evento per certi versi ancor oggi quasi incredibile? 

"L'uomo è sulla Luna", la serie radiofonica in 14 episodi di Roberto e Sara Cavosi in onda dall'8 al 21 luglio nei programmi Fahrenheit e Pantagruel, vuole cercare di entrare nelle piccole\grandi vicende personali di uomini e donne comuni che, attraverso i mezzi di comunicazione dell’epoca, sono stati testimoni diretti di quel primo passo, analizzando attraverso i loro sentimenti anche il “mondo” che li circondava e come questo possa aver influito su di loro.
In Cina era in pieno atto la Rivoluzione Culturale, negli Stati Uniti la guerra in Vietnam era al suo culmine, in Sud Africa l’apartheid stava vivendo uno dei suoi più feroci momenti. 
Ma senza andare troppo lontano e pensando al nostro Paese sappiamo che il ’69 è stato un anno di profondi mutamenti: chiudevano alcune miniere in Sardegna, mentre la tensione tra politici, sindacati, operai e studenti stava deflagrando e gli “anni di piombo” ebbero il loro tragico inizio proprio in quell’anno. 

Contemporaneamente il ’69 è stato un anno foriero anche di entusiasmanti scoperte scientifiche. Solo poco più di un anno prima, infatti, il chirurgo sudafricano Barnard aveva tentato il primo trapianto del cuore, mentre varie espressioni artistiche si aprivano a forme nuove e di grande respiro. A Mosca, nel Festival Internazionale del Cinema, veniva proiettato “2001: Odissea nello spazio”, mentre i giovani di tutto il mondo si riunivano a Woodstock per celebrare insieme i più famosi "tre giorni di pace e musica rock" della storia della musica.

Il 1969, forse ancora più del ’68, è stato un anno che sicuramente, nel bene o nel male, ha creato il reale passaggio verso un modo diverso, verso passi nuovi per l’umanità, così come il primo passo sulla Luna.
Non per ultimo c’è da considerare che non tutti hanno seguito quell’avvenimento esattamente alla stessa “ora”. Mentre in Italia erano le 4:56 del 21 luglio, a Pechino per esempio erano le 10:56 del mattino, mentre a New York erano le 22:56 ancora del 20 luglio.
Insomma certamente la percezione di quell’evento straordinario doveva per forza di cose cambiare, se seguito comodamente la sera su un divano di casa, se ascoltato a Roma in manicomio o, ancora, a Dresda durante gli anni della DDR.
La serie quindi ambienterà ogni episodio in una parte del mondo differente, in una situazione diversa e, di conseguenza, a “orari” diversi ma reiterando, come in un quadro di Andy Warhol, quell’esatto momento in cui venne posato sulla Luna quel primo strabiliante passo.
Unica eccezione sarà fatta per l’Italia, alla quale verrà dato maggior rilievo e alla quale saranno riservati 4 episodi: uno in Sardegna, uno tra Torino e Riccione, uno a Bologna e uno a Roma. 
Un'ulteriore particolarità della serie è quella di affrontare argomenti diversi che scaturiscono dal “corto circuito” derivante dall’accostamento tra la missione lunare e gli avvenimenti terrestri. Tra questi, ad esempio: il razzismo, la ricerca di lavoro, il femminismo, la speranza nella vita, il progresso o, ancora, il rapporto tra sogno e realtà.

Ascolta L'uomo è sulla Luna >>

Torna alla homepage di 3 sulla Luna >>

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per