Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Tutta la città ne parla

Segui

Partire è un po' morire. O rinascere?

Basta dare un'occhiate alle stazioni, dei pullman e dei treni, a Roma come a Milano, nei giorni che precedono le feste, in particolare Natale: sono piene di ragazzi, ventenni con grandi valigie e trentacinquenni che negli anni hanno imparato a viaggiare solo con l'essenziale. Tutti tornano a casa. La casa che è dei loro genitori ma che sentono fortemente propria perché un appartamento tutto loro, in una grande città e con lo stipendio il più delle volte precario, non ce l'hanno ancora. Arriveranno, quei ragazzi, dopo molte ore di viaggio, nella terra che non li ha saputi trattenere: il sud.

Cosa i dicono i dati sul lavoro?
Parlano di un'Italia a due velocità. Se alla fine degli anni Settanta, i tassi di occupazione maschili di Nord e Sud non erano molto diversi, solo 3 punti percentuali di differenza a vantaggio del Nord, questa distanza nel tempo è cresciuta ed è oggi arrivata a 18 punti. Lo scrive Linda Laura Sabbadini qui.

Quale il confronto con il resto dell'Europa?
Il rapporto è impietoso: i dati pubblicati da Eurostat sulla disoccupazione giovanile pongono Calabria, Campania e Sicilia tra le dieci peggiori regioni d'Europa. Sintesi e grafici qui.

Qual è l'attitudine dei giovani italiani?
Secondo i dati OCSE, la percentuale di giovani italiani che vive con i genitori è la più alta tra i paesi avanzati. Questa evidenza si accompagna, inoltre, a una minore partecipazione al mercato del lavoro e a un ritardo della genitorialità, con effetti negativi sui redditi individuali attuali e prospettici. Uno studio di Banca d'Italia qui.

Al sud i giovani ambiziosi si sentono dei falliti.
Lo scrive Nilde in una lettera rivolta al Sole 24Ore, qui.

L'illustrazione è di Owen Davey.

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per