Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta #1 Il tempo dei Giusti | di Diego Marras

#1 Il tempo dei Giusti | di Diego Marras

20/01/2020

Il documentario racconta la storia di Ezio Giorgetti, albergatore di Bellaria, che nel 1943 salvò 38 ebrei con l'aiuto del maresciallo dei carabinieri Osmar Carugno. Nel 1964 Ezio Giorgetti viene riconosciuto “giusto tra le Nazioni, primo italiano a ricevere questa onorificenza.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #1 | Il problema | Non sprecare | di Daniele Oliveri

#1 | Il problema | Non sprecare | di Daniele Oliveri

13/01/2020

#1 | Il problema - Il collettivo 'La Cucina Brigante' racconta il proprio progetto: tra smartphone e cassonetti scopriamo cosa si può fare individualmente per recuperare il cibo che altrimenti andrebbe sprecato. Puntata realizzata da Daniele Oliveri, allievo del corso di Reportage della sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #2 | La recupera | Non sprecare | di Daniele Oliveri

#2 | La recupera | Non sprecare | di Daniele Oliveri

14/01/2020

#2 | La recupera - Ogni venerdì i ragazzi della Cucina Brigante vanno ai mercati generali a fare "la recupera", un giro tra tutti i commercianti alla ricerca di "scarti" alimentari che scarti non sono, si tratta di cibo prezioso che può essere mangiato. Puntata realizzata da Daniele Oliveri, allievo del corso di Reportage della sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #3 | La distribuzione | Non sprecare | di Daniele Oliveri

#3 | La distribuzione | Non sprecare | di Daniele Oliveri

16/01/2020

#3 | La distribuzione - Dopo la recupera ai mercati generali, il collettivo della Cucina Brigante distribuisce gratuitamente gli alimenti a chi lo vuole, alcune cose vengono anche cucinate per essere mangiate insieme. Puntata realizzata da Daniele Oliveri, allievo del corso di Reportage della sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Tre Soldi

Uno spazio nella sera di Radio3 dedicato all'audiodocumentario. Percorsi sonori che raccontano la realtà di oggi e di ieri con il linguaggio della testimonianza diretta Tre Soldi è un programma a cura di Fabiana Carobolante, Daria Corrias, Giulia Nucci da lunedì a venerdì alle 19.50

Partire. Restare. Tornare

"Partire. Restare. Tornare - Un viaggio di sola andata nei primi 20 anni del nuovo millennio" di Marina Lalovic | "Nessuno può immaginare che cosa significhi nascere e vivere al confine fra due mondi, conoscerli e comprenderli ambedue e non poter fare nulla per riavvicinarli, amarli entrambi e oscillare fra l'uno e l'altro per tutta la vita, avere due patrie e non averne nessuna, essere di casa ovunque e rimanere estraneo a tutti, in una parola, vivere crocifisso ed essere carnefice e vittima allo stesso tempo." (Ivo Andric, Racconti di Bosnia). I primi 20 anni del nuovo millennio li ho vissuti in Italia. Ho compiuto quello che si chiama "giro di boa" dell'esistenza: metà della vita vissuta nel mio paese d'origine, la allora ex Jugoslavia, e metà vissuta qui, in Italia. Sono nata nel 1981, un anno dopo la morte di Tito, il presidente della Repubblica Federale Socialista Jugoslava, giusto in tempo per far parte dell'ultima generazione dei pionieri del maresciallo jugoslavo. La mia è anche la generazione del 2000. Ho finito il liceo subito dopo il bombardamento della NATO su Belgrado nel '99. A 20 anni di distanza mi chiedo: che cosa mi sono lasciata alle spalle, cosa mi sono persa, cosa ho tradito con la mia partenza, a cosa ho contribuito in questi 20 anni? C'è una sola appartenenza che conti? Questa è la storia di una partenza avvenuta 20 anni fa ma anche di un ritorno in una regione a 20 anni dalla fine della guerra. Un paese da dove le persone continuano ad andarsene. Il lavoro è stato realizzato durante la fellowship promossa dall'Istituto di Scienze Umane di Vienna e Erste Foundation.

Rai Radio 3 - Tre Soldi

Partire. Restare. Tornare

di Marina Lalovic
Dalla vergogna all'orgoglio

"Dalla vergogna all'orgoglio - 50 anni dai moti di Stonewall" di Manuela Cavalieri e Donatella Mulvoni | All'una e venti del mattino di sabato 28 giugno 1969, un gruppo di agenti fece irruzione nello Stonewall Inn, il bar gay più famoso di New York, a Christopher Street, nel cuore del Greenwich Village. Non era la prima volta. Erano anni neri per la comunità gay americana. I rapporti omosessuali erano illegali in 49 stati su 50 e puniti con il carcere. Disconosciuti dalle famiglie, allontanati dalle scuole, impossibilitati a trovare un lavoro, molti cercavano rifugio a New York. La città era diventata il punto di arrivo per molti giovani gay da tutto il Paese; ma anche qui la vita non era facile. Bisognava fare i conti con la brutalità della polizia. Come altri bar gay, lo Stonewall, gestito dalla mafia italoamericana, era soggetto a blitz della polizia. Era un locale fuorilegge perché pur non avendo licenza offriva alcol e per giunta lo serviva ai gay. Tutte le retate avevano lo stesso copione. I poliziotti arrivavano, umiliavano i clienti del bar, li identificavano, spesso li arrestavano. A volte li trascinavano nelle toilette per verificare che gli abiti indossati corrispondessero al genere biologico. Ma quella sera d'estate accadde qualcosa. I clienti dello Stonewall - gay, lesbiche, trans, drag queen - capirono di non essere più disposti a subire umiliazioni e violenza. E si ribellarono. Iniziarono a lanciare monetine, sassi, oggetti, poi bidoni della spazzatura. Quella notte tracciò il confine tra la vergogna e l'orgoglio per la comunità gay newyorkese. Seguirono cinque giorni di proteste e sommosse, oggi conosciuti come i Moti di Stonewall. Manuela Cavalieri e Donatella Mulvoni – giornaliste freelance – sono tornate al Village per raccogliere la preziosa testimonianza di alcuni degli ultimi protagonisti dei Moti del '69. Ma anche per raccontare la forza propulsiva che Stonewall continua a sprigionare oggi.

Rai Radio 3 - Tre Soldi

Dalla vergogna all'orgoglio

di Manuela Cavalieri e Donatella Mulvoni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview

Nessun risultato per