Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Stereonotte

Puntate 2020

Ascolta Stereonotte con Luca Sapio

Stereonotte con Luca Sapio

03/07/2020

"La maledizione dello Zeppelin" Il 5 Luglio del 1971 sul palco del Vigorelli di Milano sale il golden boy di Monghidoro: Gianni Morandi. La folla esplode in un boato, il suo manager tira un respiro di sollievo, sapeva che il suo in fondo era un cavallo di razza, di quelli che non deludono mai. Aveva ragione da vendere, ma se parliamo di cavalli di razza, quello era l'ippodromo sbagliato. Il boato era di disapprovazione totale. Gianni Morandi lo sapeva perfettamente. Tempo zero e venne travolto da una pioggia di pomodori e lattine di birra. Il problema non era lui, si trovava semplicemente nel posto sbagliato, un antilope caduta nella fossa dei leoni: da un lato giovanissimi contestatori che cavalcando la tigre della cultura volevano vedere concerti gratis e dall'altro poliziotti pronti con manganellate ad impedirglielo. La tensione era altissima. C'erano migliaia di persone con il naso all'insù in trepidante attesa dell'arrivo di un fantomatico dirigibile britannico. Si chiamava Led Zeppelin, sembrava invincibile e nessuno poteva immaginare, come cantò Demetrio Stratos qualche anno dopo, che un rumore d'acciaio lo fece cadere. La maledizione dello Zeppelin, come non ve l'hanno mai raccontata,

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Lele Sacchi

Stereonotte con Lele Sacchi

02/07/2020

Madchester, la pazza capitale del pop rivoluzionario! Dai giorni di punk e post-punk la città del nord dell'Inghilterra si è trasformata dalla ex capitale della rivoluzione industriale in declino alla capitale della musica leggera più moderna e indipendente. Pur mantenendo uno spirito ribelle e alternativo ha sfornato dozzine di hit mondiali, artisti e band di culto che rimangono nel cuore dei music fan Lele Sacchi questa notte si concentra sul periodo in cui la città venne chiamata MADCHESTER fra fine '80 e inizii '90, quando la 'madness' che arrivava dalla nuova scena clubbing dance con epicentro l'Hacienda si mischiava con i sound più tradizionalmente brit della 'Manchester' punk e indie. Partiamo dai Joy Division per arrivare a quel periodo perchè il lungo filo rosso della storia del pop di Manchester va sempre dipanato dal principio e in questo caso dalla band il cui debutto ha appena compiuto 40 anni.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Francesco Adinolfi

Stereonotte con Francesco Adinolfi

01/07/2020

I se e i ma | Certe congiunzioni non fanno la storia ma la rendono sicuramente più immaginifica; pensa a cosa avrebbero potuto combinare Janis Joplin, Buddy Holly, Jimi Hendrix o Jim Morrison se fossero ancora vivi. Quali percorsi sonori avrebbero intrapreso? Funk, folk, blues o un'immersione totale nel cinema o nella poesia? E pensa anche che tutto quello che stai immaginando, magari non sarebbe accaduto.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Luca Sapio

Stereonotte con Luca Sapio

30/06/2020

"L'omega di Bob Marley" Quarant'anni fa, il 27 giugno del 1980 Bob Marley atterra all'aeroporto di Linate. Quella sera si sarebbe esibito davanti a 100 000 spettatori stipati in un gremito stadio di San Siro. Un concerto che sembrò per un attimo allentare la morsa di quella strategia della tensione che da un decennio teneva sotto scacco il nostro paese. Tutti oltre alle vampate di Marijuana ricordano una misteriosa aura di misticismo che avvolgeva quell'uomo venuto da Kingston. Nessuno sapeva che quell'aura era dovuta ad una terribile consapevolezza. Marley era praticamente morto. Ad ucciderlo non sarebbe stata una pallottola o un coltello di qualche scagnozzo di Concrete Jungle, ma un tumore che lo stava divorando. Nemmeno l'anello di Salomone avrebbe potuto salvarlo da quelle cellule impazzite che si aprivano strade nel suo corpo come formiche che corrono feroci dentro i rami degli alberi fino a divorare i frutti dall'interno. Questa notte l'omega di Bob Marley come non ve l'hanno mai raccontata.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Max De Tomassi

Stereonotte con Max De Tomassi

29/06/2020

Contaminazioni! In questa puntata di #Stereonotte incontreremo Luca Pugliese, pittore, eclettico polistrumentista, che ci presenterà il suo nuovo singolo "A la Preta re lo Piesco", cantato in lingua irpina con una incursione nel castellano. E Barbara Eramo, ricercatrice e fine interprete pronta a parlarci del suo nuovo album "Emisferi", un lavoro in cui si incontrano suoni ed espressioni culturali dell'Oriente, senza perdere il gusto del pop e delle esperienze fatte in giro per il mondo.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Lele Sacchi

Stereonotte con Lele Sacchi

28/06/2020

New York 1977| I palazzi del Bronx bruciavano, i ratti infestavano i cumuli di spazzatura agli angoli delle strada, un blackout lungo più di un giorno aveva causato saccheggi e rivolte, un serial killer compiva omicidi e scriveva lettere deliranti ai quotidiani. Era l'afosa estate del 1977 a New York, raccontata così bene da "Summer of Sam" di Spike Lee e da dozzine di documentari. Se la situazione metropolitana era sull'orlo del fallimento socio-economico, la voglia di riscatto era enorme e proprio quell'anno diventa l'icona del movimento punk di downtown, dell'hip hop del Bronx e soprattutto è l'assoluto apice della Disco Mania! New York nel 1977 significa l'apertura di due dei club più famosi della storia della musica lo "Studio 54" e il "Paradise Garage" e l'uscita nei cinema di "La Febbre Del Sabato Sera", il testamento visivo della disco la cui colonna sonora è la più venduta di tutti i tempi. Alle 00.35 solo su #Stereonotte Lele Sacchi ci racconta e fa ascoltare il suono che accompagnava strobo, paillettes, balli e dissolutezza nelle notti newyorkesi di quell'anno oltre a tantissime novità da Groove Armada, Tricky, Romare e Khruangbin!

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Francesco Adinolfi

Stereonotte con Francesco Adinolfi

27/06/2020

Porte magiche | Cinquant'anni fa usciva "Morrison Hotel", il quinto album dei Doors, omaggiato il prossimo ottobre con un fumetto omonimo a cui hanno collaborato anche i due componenti superstiti della band. La storia di quella foto di copertina e di quella sul retro che ispirerà una nota catena di ristoranti a tema. Occhio a un incredibile concerto di Thelonious Monk, organizzato da uno studente sedicenne e diventato una pietra miliare per il movimento dei diritti civili negli Usa. Succede all'1.30 a #Stereonotte con Francesco Adinolfi.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Max De Tomassi

Stereonotte con Max De Tomassi

26/06/2020

Torniamo in Argentina con Diego Moreno, versatile cantautore di Mar del Plata con il quale parleremo di una delle eroine della cultura e della musica della sua terra: Mercedes Sosa. Diego presenta il suo nuovo singolo intitolato "Sogno (Sofia sul divano)". Sempre solcando l'Oceano Atlantico, la nostra rotta muoverà anche verso altri ritmi. Quelli di Cabo Verde verso l'africanità brasiliana, rientrando nel nostro Mediterraneo attraverso il fado portoghese.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Francesco Adinolfi

Stereonotte con Francesco Adinolfi

25/06/2020

Fuori i nomi | Una sfilza di artisti che nei testi o nei titoli delle loro canzoni hanno omaggiato o denigrato i colleghi. Una mania che attraversa in maniera orizzontale i generi musicali e che spesso rivela un'ironia travolgente. Da Bob Dylan a JAY-Z, ecco chi ama e chi disprezza.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Francesco Adinolfi

Stereonotte con Francesco Adinolfi

24/06/2020

Caratteri speciali | La storia del Cooper Black, tra i font più pop di sempre, quello che troneggia sulla copertina di "Pet Sounds", l'album dei Beach Boys, su quella di "L.A.Woman" dei Doors, su "Curtis", il disco di Curtis Mayfield o "Brothers", l'album dei Black Keys. Occhio alle grafie sbagliate di una sfilza di nomi e cognomi rock, eterno incubo di artisti e case discografiche

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Luca Sapio

Stereonotte con Luca Sapio

23/06/2020

"The Blues Brothers" John Belushi alla fine degli anni settanta venne morso dalla tarantola del blues. Era diventato una vera e propria ossessione per lui che sublimò con un numero musicale praticamente imposto alla produzione del Saturday Night Live in coppia con il suo amico Dan Aykroyd. I due, episodioo dopo episodio, arrivarono a firmare un contratto con la Atlantic Records di 120000 dollari per un album e sulla base di un soggetto scritto da Aykroyd fecero stanziare alla Universal Pictures 13 milioni e mezzo di dollari per un film. Un film che nessuno sapeva definire. Un musical? Una commedia? Un road movie? Qualcuno disse che era un "black movie" con un cast di star fuori moda. Moltissime sale cinematografiche per questo motivo lo boicottarono e venne distribuito in pochissime sale. Dopo quella partenza a singhiozzo però incassò 115 milioni di dollari diventando un cult.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Max De Tomassi

Stereonotte con Max De Tomassi

22/06/2020

Stereonotte ci trasporta in un viaggio immaginario che unisce, attraverso la musica, l'Emilia, il Nord e il Sud America. Lo faremo con il chitarrista Paolo Prosperini music, che fa parte di Panaemiliana, una formazione di Bologna che nel suo album d'esordio ha messo insieme sprazzi di latin-jazz, momenti legati all'afro-cubano, episodi cameristici, sperimentazione o rielaborazione di grandi classici.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per