Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Stereonotte

Sette giorni su sette. Stereonotte, lo storico programma musicale della notte di Radio 1, da questa stagione di nuovo in versione quotidiana. La musica è la grande protagonista ma il filo rosso di questa stagione è il legame con il racconto: le storie del passato e del presente, la vita degli artisti, gli album più significativi.

Tutte le notti un cast di conduttori si alterna al microfono (Francesco Adinolfi, Max De Tomassi, Mauro Zanda, Luca Sapio e Lele Sacchi), svelando agli ascoltatori i molti mondi dell'universo musicale.

A cura di Andrea Cacciagrano. Regia di Luca Bernardini, Leonardo Patanè e Andrea Cacciagrano.
  • Francesco Adinolfi
  • Max De Tomassi
  • Lele Sacchi
  • Luca Sapio
  • Mauro Zanda

Francesco Adinolfi

Giornalista, autore e speaker radiofonico, è stato negli anni Ottanta tra i primi conduttori di "Rai Stereonotte"; su Radio Rai ha condotto programmi come "Ultrasuoni Cocktail", "Popcorner", "Beat Connection", "Beat Club". E' autore dei saggi "Mondo Exotica" (Einaudi, 2000; e negli Usa, Duke University Press, 2007) e "La musica rap dalla strada alle hit-parade" (Costa & Nolan, 1987). E' stato caporedattore del settimanale "Ciao 2001", ha collaborato con "Il Mattino" e "L'Espresso", ha tenuto corsi universitari (facoltà di sociologia c/o La Sapienza), realizzato sigle tv ("Il caso Scafroglia", "Per un pugno di libri" ecc.) ed è stato corrispondente dall'Italia delle riviste musicali inglesi "Melody Maker" e "Sounds". Attualmente è responsabile di "Ultrasuoni", inserto musicale del quotidiano "il manifesto".

Max De Tomassi

Mediatore culturale, da anni lavora nella divulgazione della musica brasiliana e sudamericana in Italia e di quella italiana in Brasile. Paroliere e versionista di molti cantautori brasiliani come Caetano Veloso , Ivan Lins e Chico Buarque de Hollanda. A Radio 1 Rai da 19 anni, ha condotto "Brasil", "Radio1 Musica Estate" e, da alcuni anni, "Stereonotte".

Lele Sacchi

Dal 1995 dietro ai piatti (quelli da DJ, ovviamente) è riconosciuto a livello internazionale come uno dei maggiori punti di riferimento della scena elettronica e indipendente italiana. Ha quasi completato il giro del club del mondo (da Londra a Madrid, da Los Angeles a Shanghai, da New York a Ibiza) e ha inciso per alcune delle etichette più importanti della scena elettronica mondiale. Direttore artistico di serate, è uno dei fondatori del festival Elita e insegna storia delle sottoculture musicali all'Istituto Europeo di Design. Nel 2012 è stato nominato fra i personaggi che hanno cambiato Milano negli ultimi 25 anni. Crea musica per sfilate ed allestimenti di moda e design.

Luca Sapio

Luca Sapio è un cantante, compositore, produttore discografico ed ingegnere del suono. Ha collaborato con artisti come Tony Scott, Eumir Deodato, Elton Dean, Don Moyè, Juliette Lewis, Paul Weller, Sharon Jones & The Dap-Kings, Trombone Shorty, Baba Sissoko, Martha High esibendosi sui palcoscenici di tutto il mondo ed ospitato insieme alla suamusica in show televisivi come "Dave Letterman Show", "Die Harald Schmidt", "C&A vous", "Woman's Hour" BBC Radio 4, The Craig Charles Funk & Soul Show BBC radio 6 ed i Blues Music Awards di Memphis dove con l'album scritto e prodotto per Sugaray Rayford ha ricevuto sei nomine. E' stato autore e conduttore della trasmissione su Radio Rai 2 di Latitudine Black, autore di Latitudine Soul su RadioRai1 in co-conduzione con Luca Ward ed è oggi tra i conduttori di Stereonotte.

Mauro Zanda

Di giorno perditempo e papà, di notte esploratore di confini e perturbatore di stati di coscienza. La mia Stereonotte ammicca all'idea dei "Confini Immaginari", viaggio un po' ludico un po' alchemico, attraverso cui trasmutare e risanare la materia musicale. Un non-luogo senza regole e protezioni, che si articola curioso tra jazz, elettronica, indie-rock, psichedelia e frontiera. Con la stella polare di Thomas Sankara, indimenticato presidente burkinabé, a dettare la via: «Ci sono voluti i pazzi di ieri per permetterci di agire con estrema chiarezza oggi. Voglio essere uno di quei pazzi. Dobbiamo avere il coraggio di inventare il futuro».

Stereonotte

Sette giorni su sette. Stereonotte, lo storico programma musicale della notte di Radio 1, da questa stagione di nuovo in versione quotidiana. La musica è la grande protagonista ma il filo rosso di questa stagione è il legame con il racconto: le storie del passato e del presente, la vita degli artisti, gli album più significativi.

Tutte le notti un cast di conduttori si alterna al microfono (Francesco Adinolfi, Max De Tomassi, Mauro Zanda, Luca Sapio e Lele Sacchi), svelando agli ascoltatori i molti mondi dell'universo musicale.

A cura di Andrea Cacciagrano. Regia di Luca Bernardini, Leonardo Patanè e Andrea Cacciagrano.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Stereonotte con Max De Tomassi

Stereonotte con Max De Tomassi

06/12/2019

A cura di Andrea Cacciagrano Regia di Luca Bernardini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Mauro Zanda

Stereonotte con Mauro Zanda

05/12/2019

Suoni e storie per cuori forti stanotte nei #Confinimmaginari di #Stereonotte: dalla celebrazione dei dischi di Stones (50) e Pearl Jam (25), agli inediti di Prince periodo "1999", passando per alcune novità a 5 (Khruangbin, M. Ward, Greg Dulli...). Ma soprattutto, la misteriosa e seducente KAZU che, ospite nei nostri studi, ci farà ascoltare dal vivo alcuni assaggi del suo disco di debutto solista "Adult Baby".

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Francesco Adinolfi

Stereonotte con Francesco Adinolfi

04/12/2019

Giochi pericolosi. Immagina la batterista dei Velvet Underground, Moe Tucker, legata a una sedia mentre il resto del gruppo la imbocca e Andy Warhol filma. Succedeva nel 1966, e fu uno shock. Pensando alla Vegetable Orchestra e al primo "agente segreto alimentare della storia"

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Luca Sapio

Stereonotte con Luca Sapio

03/12/2019

Per tre lunghissime notti di settembre del 1974 nello stadio di Kinshasa si sono esibite superstar del vecchio e del nuovo mondo. Zaire 74! Ricordata come la Woodstock Africana, un festival musicale nato per promuovere l'incontro di pugilato del secolo "Muhammad Ali - George Foreman" ribattezzato "Rumble In The Jungle". Vi raccontiamo i retroscena incredibili di questa impresa apparentemente impossibile tra imprenditori liberiani, il terribile dittatore Mobuto, Hugh Masekela, Don King e tutti gli artisti coinvolti.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Kazu Makino, "Adult baby"

"Adult baby", il brano dell'album d'esordio solista di Kazu Makino, dal vivo a Stereonotte con Mauro Zanda.

The Winstons, "A Man Happier Than You"

The Winstons live a Stereonotte con Mauro Zanda.

The Niro, "In the Cantina"

The Niro dal vivo a Stereonotte con Mauro Zanda.

Jennifer Gentle

A quasi dieci anni di distanza dall'ultimo disco, i Jennifer Gentle tornano dal vivo a Stereonotte.

Jennifer Gentle

Foto 1 di 10 A quasi dieci anni di distanza dall'ultimo disco, i Jennifer Gentle tornano dal vivo a Stereonotte.

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per