Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta #04 Flaubert c'est moi! due secoli di bovarismo

#04 Flaubert c'est moi! due secoli di bovarismo

27/11/2021

Da Bovary al bovarismo. Dopo aver analizzato a lungo, nelle scorse puntate, il personaggio letterario Emma Bovary, Gianluigi Simonetti esplora quella categoria sociale, psicologica e culturale che da lei ha preso il nome: il bovarismo. Con Raffele Donnarumma, docente di Letteratura italiana contemporanea all'Università di Pisa, si concentrerà sui personaggi e gli autori della letteratura italiana affetti da questa "patologia del desiderio". Con la filosofa Barbara Carnevali, che insegna Filosofia presso l'École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS) di Parigi , seguirà lo sviluppo di una storia sociale del bovarismo e delle sue interpretazioni. Letture di Graziano Piazza

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #03 Flaubert c'est moi! Due secoli di bovarismo

#03 Flaubert c'est moi! Due secoli di bovarismo

20/11/2021

Invisibile come Dio. L'artista secondo Flaubert Nel 1875 Gustave Flaubert viene travolto da una crisi profonda professionale ed esistenziale e si ritira alcuni mesi ospite da un amico a Concarneau, in Bretagna. Ha già pubblicato i due suoi capolavori Madame Bovary e L'Educazione sentimentale ma, nonostante la fama e il successo, piomba in uno stato di depressione. Quali erano le ragioni di questa crisi? E quali erano le caratteristiche peculiari dell'artista Flaubert: il suo stile, la sua poetica? Gianluigi Simonetti ne parla con Pierluigi Pellini (docente di Letteratura italiana all'Università di Siena), Franco Moretti (critico letterario, saggista, per molti anni docente di Letteratura comparata presso la Columbia University di New York e oggi professore di letteratura italiana al Politecnico Federale di Losanna) e Mariolina Bongiovanni Bertini (studiosa che ha insegnato Letteratura francese all'Università di Parma).

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #02 Flaubert c'est moi! Due secoli di bovarismo

#02 Flaubert c'est moi! Due secoli di bovarismo

13/11/2021

Flaubert e Baudelaire, due vite parallele. Nati ambedue nel 1861, subirono entrambi processi e censure per loro opere letterarie e condivisero la stessa della religione della letteratura e dell'arte. Ebbero madri oppressive e autoritarie, ed entrambe si chiamavano Catherine. Ma nonostante l'appoggio e la solidarietà che seppero manifestarsi durante le lunghe vicende giudiziarie che li videro coinvolti, Flaubert e Baudelaire non entrarono mai davvero in relazione tra di loro. Lo racconta in questa seconda puntata Gianluigi Simonetti con i suoi ospiti: Alessandro Piperno , scrittore e traduttore, Giuseppe Montesano francesista e scrittore e Patrizia Valduga, poetessa e traduttrice.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #01 Flaubert, c'est moi! Due secoli di bovarismo

#01 Flaubert, c'est moi! Due secoli di bovarismo

06/11/2021

Emma a processo è il titolo di questa prima puntata, nella quale, Gianluigi Simonetti analizza con Walter Siti il caso letterario e lo scandalo che suscitò il primo e più noto romanzo di Gustave Flaubert: Madame Bovary. Uno scandalo talmente grande da giustificare un processo per oscenità e oltraggio alla morale pubblica, religiosa e al buon costume che ebbe luogo nel 1857. Walter Siti, scrittore e studioso di letteratura, si è occupato, tra le altre cose, proprio di questo strano fenomeno del "processo al romanzo" nelle varie epoche e nei vari paesi. Letture di Graziano Piazza.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Pantheon

È il programma che da voce a scrittori, umanisti e scienziati che hanno reso grande la nostra storia e la nostra cultura con opere indimenticabili che hanno ancora hanno un'eco nel nostro tempo e continuano a comunicare con noi. Protagonisti del Pantheon di Radio3 fino ad oggi: Niccolò Machiavelli, Galileo Galilei, Cesare Beccaria, Dante Alighieri, Albert Einstein, William Shakespeare, Claudio Abbado, Johann Wolfgang Goethe, Tommaso Moro, John R. R.Tolkien, Primo Levi e Don Lorenzo Milani, Antonio Gramsci, la Costituzione Italiana, il Sessantotto in 13 libri, Italo Calvino, Federico Zeri, la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, Leonardo da Vinci, Georges Simenon, Gianni Rodari, Maria Montessori, Hannah Arendt, Simone De Beauvoir. Un programma di Federica Barozzi, Benedetta Caldarulo e Clementina Palladini.

La parola prima di tutto. Sulle tracce di Don Milani

Foto 1 di 7

Barbiana - Don Milani

Foto 1 di 18
Hannah Arendt tra passato e futuro

Hannah Arendt tra passato e futuro con Stefano Catucci di Federica Barozzi, Benedetta Caldarulo, Diego Marras e Lorenzo Pavolini dal 10 aprile il sabato alle 18.00 in 11 puntate L'11 aprile di 60 anni fa, Hannah Arendt assisteva a Gerusalemme all'avvio del processo ad Adolf Eichmann, vero e proprio sovrintendente delle operazioni di deportazione degli ebrei verso i campi di sterminio. I resoconti della Arendt, dapprima pubblicati sulla rivista «The New Yorker», divennero poi un libro che reca nel titolo la folgorante intuizione da lei avuta mentre seguiva le udienze del processo: che si fa il male non solo per odio, o per fanatismo, ma perché si smette di pensare, rifugiandosi nel gergo della burocrazia, e che perciò il male non ha profondità, proprio perché porta con sé l'assenza di pensiero. La banalità del male, la formula scelta in quell'occasione da Hannah Arendt, sarà il punto di partenza di un ciclo di 11 puntate che Pantheon dedicherà alla figura e all'opera della grande filosofa. I suoi libri sono stati fra i più importanti del Novecento, le sue riflessioni fra le più originali, il suo contributo alla ridefinizione dei concetti basilari dell'etica e della politica è stato fondamentale, come pure lo stimolo da lei dato alla nascita di un pensiero della differenza femminile. A fare da guida in questo racconto della vita e dell'opera di Hannah Arendt sarà Stefano Catucci, docente di Estetica alla "Sapienza" Università di Roma e collaboratore assiduo di Rai Radio 3.

Rai Radio 3 - Pantheon

Hannah Arendt tra passato e futuro

11 puntate

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per