Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

La grande radio

2021

Ascolta Fritz Lang, tra colpa e innocenza

Fritz Lang, tra colpa e innocenza

05/12/2021

Fritz Lang (1890-1976), regista imprescindibile della storia del cinema, si racconta in un periodo storico cruciale e viene riscoperto nella sua complessità profetica e morale

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Walt Disney, oltre il cinema d'animazione

Walt Disney, oltre il cinema d'animazione

28/11/2021

"Topolino, Pluto, Paperino...ci siamo sforzati di renderli vivi, credibili. Qualcosa di più di semplici disegni." (W. D.)

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Flaubert: le idee e la scrittura

Flaubert: le idee e la scrittura

21/11/2021

"Non si vive di ispirazione… Bisogna leggere, meditare intensamente, pensare allo stile e scrivere il meno possibile e unicamente per quietare l'irritazione dell'Idea che chiede di prendere forma…" (G. F.)

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta In viaggio con Dante

In viaggio con Dante

07/11/2021

Dante Alighieri 700 anni dopo (il Poeta morì nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321 a Ravenna. Aveva 56 anni). Interventi: "la macchina del pensiero dantesco" (Alberto Moravia, 1965), la visione unificante di Dante (Gianfranco Contini, 1965), il Poeta e i suoi concittadini (Giacomo Devoto, 1965), la logica simmetrica del poema dantesco (Franco Fortini, 1991), l'interpretazione "problematica" della Divina Commedia (Natalino Sapegno, 1985). Materiali dai programmi: Dante a Firenze (1965), Il convegno dei cinque (1965), Spazio Tre (1985), Il senso e il suono (1991). La Divina Commedia letta e commentata da Vittorio Sermonti.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Beatles. L'ultimo periodo

Beatles. L'ultimo periodo

31/10/2021

La fase conclusiva della storia della grande band inglese. L'ultimo concerto sul tetto della Apple Corps (30 gennaio 1969) raccontato da Riccardo Bertoncelli (Storyville, 2002), Gino Castaldo (Beatlesmania, 2020), Alberto Campo (Wikiradio, 2012), Mila Jelmini (Beatles Story, 2001). Paul intervistato da Franco Biancacci nel 1980. Roberto 'Freak' Antoni racconta la filosofia dei quattro ragazzi di Liverpool (Un certo discorso, 1980).

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Omaggio a James Hillman

Omaggio a James Hillman

24/10/2021

James Hillman (Atlantic City, 12 aprile 1926 – Thompson, 27 ottobre 2011) ha studiato filosofia alla Sorbona e al Trinity College di Dublino e poi psicologia all'Università di Zurigo, dove è entrato a far parte dell'Istituto C.G Jung di cui è stato direttore dal 1959 al 1969. È stato il fondatore della psicologia archetipica. Della sua vasta produzione ricordiamo "Saggi sul Puer", "Re-visione della psicologia", "Il mito dell'analisi", "Il codice dell'anima" e il testo "L'ultima immagine" scritto con Silvia Ronchey. Il programma ripropone una lunga intervista di Caterina Cardona allo psicoanalista (da "La cronaca e le storie. James Hillman tra eresia e poesia" 1987) e l'incontro del 1999 con Enrico Morteo (da" Appunti di volo").

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Georges Brassens. L'irriverenza, l'amore e la libertà

Georges Brassens. L'irriverenza, l'amore e la libertà

17/10/2021

"Io non sono un poeta, o forse solo un pochino. Mescolo parole e musica e poi canto." Dopo il suo debutto tardivo – a 31 anni nel 1952 – Brassens (Sète, 22 ottobre 1921 - Saint-Gély-du-Fesc, 29 ottobre 1981) impose il suo talento e il suo repertorio. Le sue canzoni sono state molto amate, anche da Fabrizio De André che indicava Brassens come un maestro. Anticonformista, irriverente, poetico, spiritoso, nel 1957 Brassens interpretò il ruolo dell'Artista nel film Il quartiere dei lillà di René Clair. Tra le sue canzoni: La Mauvaise réputation, Les Amoureux des bancs publics, Brave Margot, Le parapluie, Le Gorille, Ballade des dames du temps jadis, Embrasse-les tous, La marche nuptiale. Libro "Brassens. Tutte le canzoni tradotte" di Nanni Svampa e Mario Mascioli. Brani dai programmi: Georges Brassens. Un poeta e le sue canzoni - di Maurizio Cucchi, con Giovanni Raboni, Emilio Tadini, Bruno Lauzi (a cura di Raffaella Brustia, 1986); Storyville – Omero Antonutti racconta la vita e la musica di Georges Brassens (a cura di Antonella Bottini e Francesco Mandica, 2003)

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Ritratto di Natalia Ginzburg. Omaggio a 30 anni dalla scomparsa

Ritratto di Natalia Ginzburg. Omaggio a 30 anni dalla scomparsa

10/10/2021

Natalia Ginzburg è nata a Palermo il 14 luglio 1916. Ha vissuto a Torino, a Londra e a Roma dove è morta il 7 ottobre 1991. Tra le sue opere: La strada che va in città, È stato così, Le piccole virtù, Lessico famigliare, Ti ho sposato per allegria, Caro Michele, La famiglia Manzoni. Interventi dai programmi: Antologia – Un ritratto dal vivo: Natalia Ginzburg (con Marino Sinibaldi, 1990), Testimoni e interpreti del nostro tempo: Cesare Pavese (con Libero Bigiaretti, 1964), L'autore e il critico – Natalia Ginzburg e Paolo Milano (1963). Brani da "Il teatro di radio3 – Discorso sulle donne" (con Margherita Buy, 2016 ), La famiglia Manzoni (con Gianni Esposito, Antonio Maria Magro, Franca Nuti, Grazia Radicchi, Anna Maria Sanetti, regia di Umberto Benedetto 1989)

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Ricordo di Andrea Zanzotto a cento anni dalla nascita

Ricordo di Andrea Zanzotto a cento anni dalla nascita

03/10/2021

Andrea Zanzotto (Pieve di Soligo, 10 ottobre 1921 - Conegliano, 18 ottobre 2011). "Dall'esordio con Dietro il paesaggio (1951), legato a una personale forma di elegia e a un vivo senso della campagna veneta e a tante e decentrate suggestioni ermetiche, la sua poesia si è andata via via spostando attraverso Vocativo (1957) e IX Ecloghe (1962) verso l'autoironia, lo sperimentalismo formale e la percezione dell'evidenza drammatica e nevrotizzante della nuova realtà industriale e consumistica. Nelle poesie de La Beltà (1968) tutto è posto in crisi e in discussione." Tra le altre raccolte: Il Galateo in Bosco (1978), Idioma (1986). Nel 2012 Einaudi ha riproposto Filò. Per il Casanova di Fellini. Materiali dai programmi: "Lo specchio del cielo", "Questo e altro", "Radio Lab", "Sognando il giorno", "Parole e poesia".

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Jacques Lacan: il reale, il simbolico, l'immaginario

Jacques Lacan: il reale, il simbolico, l'immaginario

26/09/2021

Jacques Lacan (Parigi 1901-1981), psicoanalista. Nel 1936 presentò la sua prima ricerca sullo Stadio dello specchio, ampliata nel 1949 con il titolo Lo stadio dello specchio come formatore della funzione dell' "io". L'originalità dei suoi primi lavori gli procurò un uditorio sempre più vasto nel corso dei suoi seminari tenuti prima all'ospedale Sainte-Anne e poi all'Ecole Pratique des Hautes Etudes. Nel 1953 fondò la Société Française de Psychanalyse. Le sue opere destinate alla pubblicazione raccolte nei due volumi degli "Scritti" (1966) si sono arricchite con la stampa dei 26 seminari tenuti da Lacan dal 1953 al 1979. Raccontano la vita e il pensiero dello psicoanalista francese: Jacqueline Risset (Spazio Tre, Mostri sacri) poetessa e saggista; Massimo Recalcati (Wikiradio, Uomini e profeti) psicoanalista (tra i suoi libri: Jacques Lacan. Desiderio, godimento, soggettivazione, 2012).

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Yves Montand: le canzoni e il cinema

Yves Montand: le canzoni e il cinema

19/09/2021

Yves Montand (nome d'arte di Ivo Livi), attore e chansonnier, nato a Monsummano Terme (Pistoia) il 13 ottobre 1921, morto a Senis il 9 novembre 1991. Nel '38 debutta come cantante e nel '44 arrivano i primi riconoscimenti a Parigi in coppia con Édith Piaf. Nel '46 viene scelto dal regista Marcel Carné per il film "Mentre Parigi dorme". Montand, al suo esordio cinematografico, rese celebre la canzone Les feuilles mortes, scritta da Jacques Prevert su musica di Joseph Kosma per la colonna sonora. Tra i suoi film ricordiamo: Vite vendute; Le Vergini di Salem; La guerra è finita; Facciamo l'amore; Z - L'orgia del potere; La confessione; I senza nome; Tout va bien. La puntata ripropone interviste (dal 1952 al 1969), brani dal programma Storyville (letture dal libro "Montand raconte Montand", 2002) a cura di Antonella Bottini e Francesco Mandica; dalla trasmissione "Una voce, un mito: Yves Montand", di Massimo Luconi (con Pino Colizzi, regia di Giorgio Ciarpaglini, 1992).

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Marcel Proust, il tempo e la memoria

Marcel Proust, il tempo e la memoria

20/06/2021

Marcel Proust (Parigi, 10 luglio 1871 – 18 novembre 1922) Nel 1895 Proust inizia a lavorare al primo romanzo, pubblicato postumo nel 1952 col titolo Jean Santeuil. Nel 1906, sofferente di asma cronica, si rinchiude nella sua stanza per dedicarsi completamente alla scrittura. Dal 1907 inizia a lavorare al suo capolavoro À la recherche du temps perdu. Le sette parti dell'opera furono pubblicate tra il 1913 e 1927, in parte dopo la sua morte. Al secondo volume dell'opera, À l'ombre des jeunes filles en fleur,s venne assegnato il premio Goncourt nel 1919. Contributi di Jacqueline Risset (Proust e la cultura francese), e del poeta Mario Luzi (Proust e la cultura italiana), interventi a cura di Adriano Seroni dal programma Piccolo pianeta, 1971. Nel 1984 Daria Galateria intervista Attilio Bertolucci che ricorda l'emozionante scoperta di Proust a Venezia nel 1925 (il poeta è autore di A Illiers con Marcel Proust sulla visita a Illiers-Combray nel 1953, e del documentario Alla ricerca di Marcel Proust, del 1966), programma Spazio Tre. Brani da "Radiorecita su Jean Santeuil" di Giacomo Debenedetti (l'ultimo contributo del grande critico all'esplorazione dell'universo proustiano) adattamento di Tommaso Debenedetti (dal ciclo "Un romanzo e le sue voci", 1997). L'attore Francesco Carnelutti e Piera Degli Esposti leggono brani da Du côté de chez Swann.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per