Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Gli Speciali

Gli Speciali

Venezia – San Pietroburgo "Omaggio a Brodskij" di Elena Markova

"Città che affondi, dove/ la ragione più salda si tramuta/ d'un tratto in occhio umido, dove il fratello/ delle sfingi del nord, leone alto alato e colto/ non grida "da che parte stai’’

J. Brodskij Fondamenta degli incurabili

San Pietroburgo è chiamata la Venezia del Baltico e non è un caso che Brodskij amasse andare a Venezia in inverno e nell’acqua di Venezia, nei suoi canali, nell’atmosfera liquida della laguna, ritrovasse la sua San Pietroburgo dalla quale fu esiliato per molti anni e che parlando di Venezia nelle sue poesie parlasse  con nostalgia anche della Venezia del Baltico, creando un ‘gemellaggio’ tra i più belli della letteratura, dove i fratelli alati, i leoni di Pietroburgo, sembravano fraternizzare con quelli di Venezia, gatti più grandi, che i bambini veneziani e Brodskij amavano. «Io sono un gatto. Un gatto che si è appena pappato un pesce. Se qualcuno mi rivolgesse la parola in questo momento, risponderei miagolando» scriveva Brodskji sempre in Fondamenta degli incurabili, un testo che parla di Venezia come di una lacrima di bellezza che colpisce la retina degli occhi. E tutti i russi che hanno amato la poesia di Brodskij, non possono non amare anche Venezia, come Elena Markova fotografa di San Pietroburgo che ha scelto queste sue immagini creando un parallelo veramente magico tra le due città dove l’acqua scorre tra le strade. E  guardando queste fotografie si rimane quasi stupiti di come le due città quasi si confondono nelle nebbie che le avvolgono, come un destino che le fa  città fuori del tempo, città metafisiche, dove le architetture diverse, di tempi diversi, dialogano e si parlano  fraternamente esattamente come il Leone del Nord con quello veneziano nella poesia di Brodskij. Elena Markova ha infatti voluto guardare Venezia con gli occhi di Brodskij e come il poeta russo che scriveva chiudendo le Fondamenta degli incurabili: " felice di annegare/ dentro lo sciabordio degli specchi.", anche noi siamo felici di perderci in questi specchi e rimandi, di trovare un po’ di  Venezia in San Pietroburgo e viceversa.

 

a cura di Francesca Vitale

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per