Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Mondo

Il club dei paesi falliti

Il club dei paesi falliti
Ascolta l'audio
Il discorso sullo stato dell'Unione. Talebanomics. Il Club dei paesi falliti.

Il club dei paesi falliti ha un nuovo membro. Uno dei paradossi connessi all’addio degli americani  all’Afghanistan è che il Fondo Monetario Internazionale mostrava in realtà  dati incoraggianti riguardo allo sviluppo e alla crescita economica del paese,  ma dal 15 di agosto la situazione è precipitata. I Talebani hanno chiesto ulteriori aiuti umanitari dalla comunità internazionale un giorno dopo che le Nazioni Unite hanno raccolto più di 1,2 miliardi di dollari per aiutare a riprendersi da due decenni di guerra un paese ora sull'orlo del collasso economico. Il vicesegretario delle Nazioni unite per gli affari umanitari, Martin Griffiths, alla conferenza dei donatori di Ginevra ha letto unna lettera del governo talebano che si impegna a «levare ogni ostacolo agli aiuti, proteggere la vita degli operatori umanitari» e a non entrare nelle basi dell’Onu e di altre ong, chiedendo aiuto alla comunità internazionale per la ricostruzione e la lotta al narcotraffico.  Ma a parte gli aiuti umanitari immediati chi darà soldi ai talebani in futuro per gestire il paese?  

Uno stato che entra a far parte quindi di quella cerchia  di paesi caratterizzati da guerre, crisi postconflitto e debiti alle stelle a cui  nessun creditore al mondo presta più denaro.   Altri membri “permanenti” sono Somalia, Yemen, Libia e Venezuela, ma anche Suriname – fallito 2 volte in un anno – e l’Argentina che è al nono fallimento in quarant’anni. Ci sono poi il Libano, il Belize, l’Ecuador che hanno risentito della pandemia e di crack finanziari. A fronte di bancarotte sovrane qual é la speranza reale delle loro popolazioni?



Intanto Talebani hanno chiesto ulteriori aiuti umanitari dalla comunità internazionale un giorno dopo che le Nazioni Unite hanno raccolto più di 1,2 miliardi di dollari per aiutare il paese a riprendersi da due decenni di guerra. “Riconoscete i talebani come legittimi leader dell'Afghanistan e poi tornate, ma con i soldi e non con le armi”, ha dichiarato il nuovo governatore talebano di Helmand, Talib Mawlawi, Come la maggior parte dell'Afghanistan, Helmand è sull'orlo del collasso economico. Il vicesegretario delle Nazioni unite per gli affari umanitari, Martin Griffiths, che la settimana scorsa si era recato a Kabul, alla conferenza dei donatori di Ginevra ha letto unna lettera del governo talebano che si impegna, tra le altre cose, a «levare ogni ostacolo agli aiuti, proteggere la vita degli operatori umanitari» e a non entrare nelle basi dell’Onu e di altre ong, chiedendo aiuto alla comunità internazionale per la ricostruzione e la lotta al narcotraffico. "L'Emirato islamico farà del suo meglio per fornire questo aiuto alle persone bisognose in modo del tutto trasparente", ha promesso Amir Khan Muttaqi, attuale ministro degli Esteri nel nuovo governo afghano. E ha esortato poi gli Stati Uniti che a Ginevra hanno promesso 64 milioni di dollari per le organizzazioni umanitarie in Afghanistan: «L'America è un grande Paese, deve mostrare più generosità. L’Emirato Islamico ha aiutato gli Stati Uniti facilitando le loro evacuazioni. Ma, invece di ringraziare, stanno parlando di imporre sanzioni al nostro popolo».
 

Anna Maria Giordano ne parlerà giovedì 16 settembre alle 11.00 con Eugenio Occorsio, giornalista di Repubblica e con Nico Piro, giornalista RAI esperto di Afghanistan, autore di Corrispondenze afghane: Storie e persone in una guerra dimenticata (Poets & Sailors, 2019) e di Afghanistan missione incompiuta 2001-2015 (Lantana, 2016).


In apertura: Il discorso dell'Unione di Ursula Von Der Leyen "Rafforzare l'anima della nostra unione". Ne parliamo con Nicoletta Pirozzi, Responsabile del programma “Ue, politica e istituzioni” dello IAI e vice-presidente di WIIS Italia.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta La stabilizzazione della Libia

La stabilizzazione della Libia

22/10/2021

La ricerca della stabilizzazione della Libia a pochi mesi dalle elezioni e la fase più critica della transizione in Sudan.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Fuga dal Myanmar

Fuga dal Myanmar

21/10/2021

Migliaia di persone in fuga verso dal Myanmar. Radio NUG, le onde corte contro il regime militare birmano. Squid Game, la serie che ci fa sentire più sud-coreani.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta La Cancelliera e i suoi tempi

La Cancelliera e i suoi tempi

20/10/2021

Il PM polacco Morawiecki ha accusato l'UE di ricatto nel dibattito al Parlamento Europeo su Polexit. La Polonia raddoppia il numero delle truppe anti-migranti al confine con la Bielorussia. Angela, prima e dopo Merkel.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Rapimento ad Haiti

Rapimento ad Haiti

19/10/2021

I missionari statunitensi rapiti ad Haiti. Le proteste in Salvador. Lo stato d'emergenza in Ecuador.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per