Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Prima pagina

Il climatologo: «Un evento così estremo non sarebbe avvenuto in condizioni preindustriali»

Il climatologo: «Un evento così estremo non sarebbe avvenuto in condizioni preindustriali»
Ascolta l'audio
Con Norma Rangeri
BERLINO – È ovviamente casuale che la più grave e mortifera catastrofe naturale degli ultimi 60 anni in Germania si verifichi pochi giorni dopo la presentazione del piano, con cui la Commissione europea vuole ridurre le emissioni di CO2 del 55% rispetto al 1990 entro i prossimi nove anni e a rendere l’Unione climaticamente neutrale entro il 2050. Come ci ha raccontato la nostra Francesca Basso, il pacchetto «Fit to 55» prevede misure rivoluzionarie, destinate a incidere profondamente nell’economia e a cambiare lo stesso stile di vita degli europei nei prossimi decenni, all’insegna del principio «chi più inquina, più paga». Nient’affatto casuale invece è il legame tra la sciagura e il riscaldamento globale del clima, a conferma di una drammatica urgenza che richiede non più solo interventi immediati, ma soprattutto un radicale cambio di paradigma politico e mentale. Non c’era nulla di inatteso nelle piogge renane. Anzi, dopo tre anni di alte temperature estive e quasi siccità, tutti le aspettavano. Lo stesso servizio meteorologico tedesco aveva messo in guardia dal pericolo. Ma nessuna difesa poteva bastare di fronte alle bombe d’acqua, che in sole 24 ore hanno rovesciato sul Palatinato e il Nord Reno-Vestfalia la stessa quantità di piogge normalmente spalmate su oltre due mesi.
Se questo è successo, spiegano gli scienziati, è perché il riscaldamento del pianeta induce fenomeni sempre più intensi e frequenti. «Il cambiamento climatico è arrivato in Germania», dice Svenja Schulze, ministra socialdemocratica dell’Ambiente, secondo la quale «il disastro ci mostra con quale forza le sue conseguenze ci riguardino tutti e quanto importante sia prepararci a fatti meteorologici estremi nel futuro».
A due mesi dal voto politico del 26 settembre, a rimettere i cambiamenti climatici al cuore della campagna elettorale tedesca sono quindi le immagini drammatiche delle persone intrappolate sui tetti delle case, dei villaggi spazzati via dalla forza dei fiumi, dei soldati della Bundeswehr immersi nel fango per consolidare ponti in pericolo e dighe che minacciano di cedere.
La difesa del clima sale al primo posto nelle preoccupazioni delle persone. E le conseguenze per gli esiti della consultazione potrebbero essere imprevedibili. Il pensiero va al 2002, quando l’Elba inondò le regioni orientali e Gerhard Schröder, in corsa per la rielezione e in ritardo nei sondaggi, si precipitò stivali ai piedi a condurre le operazioni di salvataggio, volgendo a proprio favore la dinamica elettorale. È un copione che si sta ripetendo in queste ore, anche se tutti cercano di non dare l’impressione di essere a caccia di voti. Giovedì mattina il candidato cristiano-democratico Armin Laschet, che è anche premier del Nord Reno-Vestfalia, ha cancellato un comizio in Baviera per recarsi nelle aree più colpite dal disastro. A seguire anche quello socialdemocratico, il ministro delle Finanze Olaf Scholz, è andato nella Renania-Palatinato, Land governato dalla Spd, per assicurare il totale sostegno del governo federale. Con un giorno di ritardo, la candidata dei Verdi, Annalena Baerbock, che aveva già interrotto le sue vacanze, ha iniziato una visita nelle regioni della sciagura.
A rischiare di più a causa della nuova centralità del clima, sono Laschet e la sua Cdu, attualmente in testa nelle intenzioni di voto con vantaggi che oscillano tra gli 8 e i 10 punti sui Verdi. Attento alle esigenze dell’economia e dell’industria, in particolare di quella automobilistica, il premier renano è in realtà il capofila di quanti in Germania ci vanno molto cauti con gli obiettivi di de-carbonizzazione indicati dalla Commissione europea. Fra l’altro si è detto scettico sulla proposta della Commissione di ammettere solo auto a zero emissioni dal 2035. Che Laschet avrà momenti difficili, è stato chiaro giovedì sera in alcune interviste televisive, dov’è apparso sulla difensiva, cercando di evitare il tema del clima in collegamento con le inondazioni: «La priorità adesso è di soccorrere le persone, ma non si cambia politica dopo un giorno».
Che poi siano i Verdi ad approfittare della nuova Angst tedesca è tutto da vedere. Partiti molto bene e poi rimasti indietro a causa delle gaffe e degli errori di Annalena Baerbock, gli ambientalisti hanno molto da recuperare. Hanno però dalla loro il programma più ambizioso e in linea con gli obiettivi europei.
Una cosa è certa. Dopo la catastrofe renana, quella tedesca del prossimo settembre sarà la prima elezione in Europa ad essere vinta o persa sul tema del riscaldamento climatico.

Paolo Valentino – il Corriere della Sera 
 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta «Nicolò Amato sapeva ascoltare. E progettare il futuro delle carceri»
  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Gratteri fa a pezzi la riforma Cartabia: "Così converrà delinquere"
  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Il sangue del G8 e la strategia della tensione

Il sangue del G8 e la strategia della tensione

20/07/2021

con Giovanni Bianconi

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per