Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Pagina 3

Valori e rovesciamenti di paradigma

Valori e rovesciamenti di paradigma
Ascolta l'audio
Pagina 3 con Nicola Lagioia
Romanzi | Compie venticinque anni “Infinite Jest” dello scrittore americano David Foster Wallace, un testo che parla in modo originale con levità e disperazione, del rapporto tra l’individuo e la sua capacità di vivere nel mondo. Una colossale riflessione sul dolore (in particolare di natura depressiva) e sulle forme che assume nella contemporaneità. Un dolore metafisico, anestetizzato attraverso un divertimento infinito. Michele Silenzi su il Foglio.

Antologie | "Storie della buonanotte per nuovǝ progressistǝ" edito dalla Fondazione Feltrinelli, raccoglie esempi di vita vissuta, pensieri, articoli, discorsi di dieci personalità della cultura democratica, liberale, socialista e cattolica della tradizione italiana. Da Giuseppe Di Vittorio (“ho conosciuto quella miseria abbrutente”), a Franco Basaglia, da Tina Anselmi a Vittorio Foa con il suo ammonimento: “I valori non si insegnano, si vivono”. Grazie alla selezione di Carmen Pellegrino un tentativo di indagare il pensiero di personalità che hanno impedito che la nostra democrazia divenisse ancora più fragile. Gianni Cuperlo, su Domani.

Antropologia | Il leitmotiv di “Come pensano le foreste" di Eduardo Kohn è che tutte le forme di vita pensano ma lo fanno a modo loro. Siamo lontani dal cartesianesimo per una messa in discussione radicale della centralità umana. Kohn mette a frutto la sua esperienza amazzonica per abbattere ogni antropocentrismo ed esaltare le affinità elettive fra tutti gli esseri viventi. Marino Niola, su Robinson di Repubblica.

Linguaggio | Una carrellata di formule e parole magiche dalla letteratura greca e latina, al logos cristiano, fino alla modernità della parola che affranca, emancipa e la psicanalisi come grimaldello per aprire le porte dei nostri rimossi: il potere magico e curativo della parola, che è sì prerogativa umana. Matteo Trevisani, su la Lettura de Il Corriere della Sera.

Giustizia | Secondo un rapporto dell’associazione antimafia Libera, quasi l’80 per cento dei circa seicento casi di vittime innocenti del crimine organizzato in Italia è ancora parzialmente o del tutto irrisolto: il punto di vista di chi ha perso un parente per colpa delle mafie che spesso convive con la depressione e gli attacchi di panico, aspettando, a volte invano, che siano individuati i responsabili.
Lorenzo Tondo, The Guardian tradotto da L’Internazionale.

Oltre la diretta 20/7/2021

Letteratura | Bertold Brecht (1898-1956) visse sulla propria pelle l’esperienza dell’esilio, per quindici anni in vari paesi europei e negli Stati Uniti anche se aveva iniziato a parlare del tema in generale e dell’estraniazione nella propria patria già prima di dover fuggire dalla Germania nel 1933. L’esilio, antico tema storico connesso a innumerevoli geografie e scritture, è al centro del volume di Maria Silvia Tatti “Esuli: scrittori e scrittrici dall’antichità a oggi”, Valerio Calzolaio su ilBoLive.

Letture | Negli ultimi anni, complice la riedizione del suo primo libro “L’Outsider”, uscito nel 1956 i lettori italiani hanno iniziato a riscoprire Colin Wilson (1931-2013). Ora è il turno di “Religione e ribellione” (1957), in cui l’autore offre una rassegna di outsider, da Böhme a Whitehead, figure accomunate da “un atteggiamento visionario e antiumanistico” che sfocia in quella che potrebbe per Wilson rappresentare l’avanguardia di “una nuova religione del nostro tempo”. Roberto Paura su Quaderni d’altri tempi.

Arte | Le 34 mostre che hanno costruito la fama di Germano Celant, che hanno marcato la storia espositiva degli ultimi decenni di uno dei più influenti critici e storici dell’arte moderna e contemporanea che ha anticipato gli sconfinamenti fra linguaggi diversi, una “visione sferica”
cui concorrono “ricostruzione, contestualizzazione e pluralismo linguistico”.
Ada Masoero su Il Giornale dell’Arte.

Il brano che accompagna la puntata è “Deep” dall’album “Smokey Blues” del 1979, composto ed eseguito dal Junior Mance Trio. Con Junior Mance al piano, Marty Rivera al contrabbasso e Walter Bolden alla batteria.
 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Tutto è connesso

Tutto è connesso

24/09/2021

Pagina3 con Edoardo Camurri

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Piegando la freccia del tempo

Piegando la freccia del tempo

23/09/2021

Pagina 3 con Edoardo Camurri

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Questa notte ho sognato

Questa notte ho sognato

22/09/2021

Pagina3 con Edoardo Camurri

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Un'impresa eccezionale

Un'impresa eccezionale

21/09/2021

Pagina3 con Edoardo Camurri

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per