Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Prima pagina

Camilla Canepa soffriva di una malattia autoimmune del sangue e assumeva una doppia terapia ormonale

Camilla Canepa soffriva di una malattia autoimmune del sangue e assumeva una doppia terapia ormonale
Ascolta l'audio
Con Gianni Riotta
Gli investigatori vogliono capire se le due patologie fossero state indicate nella scheda consegnata prima della somministrazione del vaccino, il 25 maggio
L’indagine della Procura della Repubblica di Genova sulla morte della diciottenne Camilla Canepa, pochi giorni dopo essersi vaccinata con Astra Zeneca durante un open day, sta acquisendo dati ritenuti molto rilevanti. E’ emerso che Camilla soffriva di unapiastrinopenia auto immune, in pratica una carenza di piastrine (leggi qui il parere dell’ematologo Mannucci sul caso di Camilla). La carenza di piastrine è un indice di allarme anche se insorge post vaccino, infatti nel protocollo del Ministero della Salute il controllo delle piastrine è indicato come primo accertamento in caso di trombocitopenia indotta da vaccino. La giovane stava assumendo anche una terapia ormonale.
Le cartelle cliniche
La domanda che si pongono gli investigatori ora è se la patologia di Camilla fosse stata segnalata nel modulo che obbligatoriamente deve essere consegnato allo staff vaccinale: è un passaggio molto delicato perché una patologia piastrinica avrebbe dovuto sconsigliare l’utilizzo di Astra Zeneca. Gli investigatori dei Nas hanno acquisito anche le cartelle cliniche di Camilla relative ai due pronto soccorso in cui si è presentata: il primo il 3 giugno nell’ospedale di Lavagna, il secondo il 5 giugno seguito da immediato ricovero al San Martino di Genova. Soprattutto per il primo è importante sapere se Camilla aveva dichiarato la patologia e se sono stati fatti gli esami per accertare la carenza o meno di piastrine, un esame indispensabile visti i suoi sintomi (cefalea e fotofobia). Camilla è stata dimessa subito dal pronto soccorso di Lavagna con la raccomandazione di ripetere l’esame del sangue dopo quindici giorni, questo fa pensare che l’esame del sangue sia stato effettuato e in questo caso la piastropenia avrebbe dovuto emergere come fattore di allarme. Molti sono gli interrogativi aperti. Anche la direzione sanitaria di Lavagna insieme alla Asl di Chiavari stanno conducendo un’indagine interna.

La morte
Canepa è morta il 10 giugno all’ospedale San Martino di Genova, dove era ricoverata dal 5 giugno per una emorragia cerebrale. Il 25 maggio si era vaccinata a Genova, approfittando di un «open day», e aveva ricevuto la prima dose di AstraZeneca. La Procura di Genova ha già avviato un’indagine sulla sua morte. Tra i documenti che i militari stanno acquisendo in queste ore, ci sono anche le relazioni dei dirigenti medici del San Martino Pelosi e Brunetti. Martedì verrà dato l’incarico ai medici legali Luca Tatjana e Franco Piovella.
Toti pubblica il parere del Cts del 12 maggio
Dopo la morte di Canepa, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha pubblicato su Facebook la lettera inviata alle regioni dal Cts il 12 maggio per autorizzare l’uso di AstraZeneca negli “open day” indirizzati ai giovani. «Il Cts», si legge nella lettera, «non rileva motivi ostativi a che vengano organizzate dalle differenti realtà regionali iniziative (...) mirate a offrire, in seguito ad adesione/richiesta volontaria, i vaccini a vettore adenovirale a tutti i soggetti di età superiore ai 18 anni». «Per tutti coloro che scrivono, raccontano, commentano su radio, tv, giornali, dibattiti politici e che continuano a dire che le Regioni sugli open day di AstraZeneca sono andate per conto loro e in ordine sparso», scrive Toti a commento del documento.
Erika Della Casa - il Corriere della Sera 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta «Nicolò Amato sapeva ascoltare. E progettare il futuro delle carceri»
  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Gratteri fa a pezzi la riforma Cartabia: "Così converrà delinquere"
  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Il sangue del G8 e la strategia della tensione

Il sangue del G8 e la strategia della tensione

20/07/2021

con Giovanni Bianconi

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per