Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Il Teatro di Radio3

Il teatro che non si vede

Il teatro che non si vede
Ascolta l'audio
Un esperimento di Marta Cuscunà per Radio 3 sabato in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente
Il teatro che non si vede
Un esperimento di Marta Cuscunà per Radio3


Dimmi cosa vuoi vedere
Audio-descrizione dello spettacolo Earthbound ovvero le storie delle Camille 
di e con Marta Cuscunà
in collaborazione con Al. Di. Qua. Artists - Alternative Disability Quality Artists:
Diana Anselmo, Giuseppe Comuniello, Claudio Gaetani, Aristide Rontini 
e con Camilla Guarino e Mariella Popolla 
sound design Michele Braga
assistenza tecnica Marco Rogante, Simone Spangaro
produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione, Etnorama 
in collaborazione con Rai Radio 3

con il sostegno dei punti d'ascolto Oriente Occidente
in collaborazione con Mart Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto presso Giardino delle Sculture; Cembra Lisignago - Ascolto nel bosco - Rete di Riserve Val di Cembra Avisio per la Comunità della Valle di Cembra; Murmuris (compagnia in residenza al Teatro Cantiere Florida di Firenze); Nuoro - TEN Teatro Eliseo Nuoro - progettoTENGreen di Sardegna Teatro; IAC Centro Arti Integrate nei sassi di Matera, Big – Bari International Gender Film Festival/AncheCinema

La grande tradizione del teatro di figura innovata dalla tecnologia più avanzata. Questi gli ingredienti del teatro di Marta Cuscunà, attrice, regista e autrice di tanti bellissimi spettacoli in cui l’artista di Monfalcone ha dato voce e vita in scena a indimenticabili pupazzi manovrati a vista , e più recentemente a creature animatroniche, progettate per essere attivate attraverso tecniche di animazione parallele a quelle cinematografiche,  come nel caso del suo ultimo spettacolo  Earthbound ovvero le storie delle Camille , che ha debuttato lo scorso 25 maggio ( dopo mesi di sospensione) al Teatro Storchi di Modena.
A partire da questo spettacolo Marta Cuscunà ha realizzato un esperimento di audio-descrizione, concentrandosi proprio sul racconto performativo di quello che, per esempio un ascoltatore radiofonico, ma non solo, non può vedere, attivando un  percorso di ricerca su cosa significhi accedere agli spazi dell’emozione e degli immaginari del teatro visuale attraverso strade percettive differenti. Dimmi cosa vuoi vedere è il frutto di un laboratorio di ricerca percettiva che Cuscunà ha svolto con l’Associazione Al. Di. Qua. Artists - Alternative Disability Quality Artists.

Mentre lo spettacolo prendeva forma sul palco, tutte le persone del gruppo, munite di cuffie e microfono, hanno immaginato di essere come piccole mosche per il vostro orecchio e raccontarvi il loro sguardo personale, il loro immaginario, senza nascondere la meraviglia soggettiva della scoperta, con l'auspicio che ascoltando le nostre voci e imparando a riconoscerle, seguirete il filo dei nostri punti di vista. A ogni performer del gruppo è stato affidato un diverso punto di vista da cui guardare Earthbound, ovvero una precisa funzione narrativa per costruire una descrizione corale e multiforme di quello che avveniva sul palco. E per riconoscerli, abbiamo dato un nome a ciascuno di questi sguardi:
fantamondo: ovvero il punto di vista della fiaba e dei suoi personaggi. È lo sguardo di chi sceglie di credere al piano della finzione teatrale e accetta come reale quello a cui assiste.
realtà: è il punto di vista disincantato di chi osserva il trucco invece dell'illusione, conosce le tecniche teatrali e le descrive per quello che sono. È il piano della messa in scena dove ogni cosa è quello che è.
domanda: è il punto di vista di chi è in bilico tra fantamondo e realtà e chiede nuove informazioni per scegliere come interpretare i segni che vede. A volte è dubbio, a volte è domanda che rimane senza risposta, a volte è chiave per decifrare il codice della messa in scena.
digressioni: è il punto di vista di chi elabora ciò a cui assiste e attraverso analogie, libere associazioni di idee o divagazioni solo apparentemente casuali, fa suo lo spettacolo, ne interiorizza i contenuti e li espande
”.

Earthbound. Ovvero le storie delle Camille, è un monologo di fantascienza che esplora un futuro prossimo nel quale la manipolazione del genoma umano riporta la vita in aree del pianeta danneggiate dall'uomo. Ispirato al saggio Staying with the trouble della pensatrice eco-femminista Donna Haraway, la piéce porta in scena una piccola comunità di “Earthbound”, esseri umani a cui sono stati impiantati geni di creature in via d'estinzione con il duplice scopo di conservarne la specie e favorire una nuova prospettiva per l’adattamento umano all’ambiente naturale. A differenza delle distopie hollywoodiane in cui umanoidi, ibridi e robot sono minacce spaventose per l'umanità, gli Earthbound rappresentano creature pacifiche con cui entrare in empatia e convivenza.E se, come dice Donna Haraway, «le storie fanno i mondi. I mondi fanno le storie», Earthbound è uno dei racconti possibili del mondo nuovo in cui potremmo trovarci a vivere domani”.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Tutto brucia - Motus

Tutto brucia - Motus

14/09/2021

Incontro con Motus - Daniela Nicolò e Enrico Casagrande - sul loro nuovo spettacolo ispirato alle Troiane "Tutto brucia"

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta IL TEATRO DI RADIO3

IL TEATRO DI RADIO3

16/09/2021

La biblioteca teatrale di Radio3. Con Antonio Audino.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta L'orizzonte di notte non esiste

L'orizzonte di notte non esiste

26/06/2021

In occasione dell'anniversario della strage di Ustica avvenuta il 27 giugno di quarant'anni fa. Lo spettacolo è stato realizzato in collaborazione con l'Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica e va in onda in anteprima per il Teatro di Radio3.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta IL TEATRO DI RADIO3 - "L'assasinio di un ranuncolo" di Alfred Döblin

IL TEATRO DI RADIO3 - "L'assasinio di un ranuncolo" di Alfred Döblin

17/06/2021

Il racconto dello scrittore tedesco realizzato all'interno del progetto Arte e Salute Ragazzi insieme all'Ensemble Concordanze, con le musiche originali di Massimo Pupillo.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per