Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Gli Speciali

Paolo Volponi L'umanista industriale - 2ª puntata

Paolo Volponi L'umanista industriale - 2ª puntata
Ascolta l'audio
Paolo Volponi, oggi considerato uno degli scrittori più interessanti del 900 italiano, non ha avuto la notorietà di altri per via della sua scrittura complessa. E' stato una figura atipica come scrittore, infatti lavorò come impiegato alla Olivetti dal 1950 al 1971 e poi alla Fiat dal 1972 al 1975, nell'area delle inchieste e relazioni sociali, occupando anche mansioni dirigenziali. Dalla sua militanza nelle liste del PCI e dal 1992 in quelle del PRC, prende avvio quella che sarà la sua carriera di senatore della repubblica italiana coperta dal 1983 fino al 1992. Il nodo centrale che affronta nei suoi testi è l'alienazione dell'uomo in fabbrica, già nel suo primo romanzo 'Memoriale'. Questo speciale in 3 puntate è una sorta di blob con frammenti di letture dei suoi romanzi come Memoriale, Il lanciatore di Giavellotto e interviste e ricordi prima e dopo la sua scomparsa il 23 agosto del nel 1994. A cura di Francesca Vitale
Paolo Volponi, oggi considerato uno degli scrittori più interessanti del  900 italiano, non ha avuto la notorietà di altri per via della sua scrittura complessa.  E’ stato una figura atipica  come scrittore, infatti lavorò come impiegato alla Olivetti dal 1950 al 1971 e poi alla  Fiat dal 1972 al 1975, nell’area delle inchieste e relazioni sociali, occupando anche mansioni dirigenziali. Dalla sua militanza nelle liste del PCI e dal 1992 in quelle del PRC, prende avvio quella che sarà la sua carriera di senatore della repubblica italiana coperta dal 1983 fino al 1992.
 
Il nodo centrale  che affronta nei suoi testi è l’alienazione dell’uomo in fabbrica, già nel suo primo romanzo ‘Memoriale’. 

Questo speciale in 3 puntate è una sorta di blob con frammenti di letture dei suoi romanzi come Memoriale, Il lanciatore di Giavellotto e interviste  e ricordi prima e dopo la sua scomparsa il 23 agosto del nel 1994.

A cura di Francesca Vitale
 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Speciale Gian Maria Volonté - 3ª puntata

Speciale Gian Maria Volonté - 3ª puntata

31/03/2021

"Per me c'è la necessità di intendere il cinema come un mezzo di comunicazione di massa, così come il teatro, la televisione. Essere un attore è una questione di scelta che si pone innanzitutto a livello esistenziale: o si esprimono le strutture conservatrici della società e ci si accontenta di essere un robot nelle mani del potere, oppure ci si rivolge verso le componenti progressive di questa società per tentare di stabilire un rapporto rivoluzionario fra l'arte e la vita". G.M. Volonté Nelle vicinanze del compleanno, il 9 aprile (1933) ricordiamo l'attore Gian Maria Volonté, con uno speciale audio in tre puntate con documenti d'archivio che riguardano specificamente la sua attività cinematografica, attraverso la riproposizione di registrazioni radiofoniche, sue letture e interviste. A cura di Francesca Vitale

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Speciale Gian Maria Volonté - 2ª puntata

Speciale Gian Maria Volonté - 2ª puntata

30/03/2021

"Per me c'è la necessità di intendere il cinema come un mezzo di comunicazione di massa, così come il teatro, la televisione. Essere un attore è una questione di scelta che si pone innanzitutto a livello esistenziale: o si esprimono le strutture conservatrici della società e ci si accontenta di essere un robot nelle mani del potere, oppure ci si rivolge verso le componenti progressive di questa società per tentare di stabilire un rapporto rivoluzionario fra l'arte e la vita". G.M. Volonté Nelle vicinanze del compleanno, il 9 aprile (1933) ricordiamo l'attore Gian Maria Volonté, con uno speciale audio in tre puntate con documenti d'archivio che riguardano specificamente la sua attività cinematografica, attraverso la riproposizione di registrazioni radiofoniche, sue letture e interviste. A cura di Francesca Vitale

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Speciale Gian Maria Volonté - 1ª puntata

Speciale Gian Maria Volonté - 1ª puntata

29/03/2021

"Per me c'è la necessità di intendere il cinema come un mezzo di comunicazione di massa, così come il teatro, la televisione. Essere un attore è una questione di scelta che si pone innanzitutto a livello esistenziale: o si esprimono le strutture conservatrici della società e ci si accontenta di essere un robot nelle mani del potere, oppure ci si rivolge verso le componenti progressive di questa società per tentare di stabilire un rapporto rivoluzionario fra l'arte e la vita". G.M. Volonté Nelle vicinanze del compleanno, il 9 aprile (1933) ricordiamo l'attore Gian Maria Volonté, con uno speciale audio in tre puntate con documenti d'archivio che riguardano specificamente la sua attività cinematografica, attraverso la riproposizione di registrazioni radiofoniche, sue letture e interviste. A cura di Francesca Vitale

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Miracolo a Milano - 3ª puntata

Miracolo a Milano - 3ª puntata

17/03/2021

Il film di Vittorio De Sica Miracolo a Milano, uscito nel 1951, compie 70 anni. Per l'occasione vi proponiamo uno speciale che raccoglie documenti d' archivio sul film, in 3 puntate, e nella seconda e terza, una puntata integrale di Hollywood party il programma di Radio 3 a cura di M.Gnisci e F. Levi condotto da Steve della Casa, che dedico al film nel 2012 un'intera lunga puntata del Cinema alla radio. Il film riproponeva per la sceneggiatura l'accoppiata vincente Cesare Zavattini, De Sica che, a differenza dei due capolavori precedenti Siuscià del 1946 e Ladri di Biciclette del 1948, trasforma Il film in una favola. La critica italiana l'accolse male, ma Miracolo a Milano vinse il Grand Prix al Festival di Cannes e ricevette dal pubblico un'ottima accoglienza ed oggi è considerato uno dei tanti capolavori di De Sica, quello in cui il registra fa il primo 'volo' oltre il suo stesso neorealismo. A cura di Francesca Vitale

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per