Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Mondo

Una battuta d'arresto per i nazionalismi in Bosnia

Una battuta d'arresto per i nazionalismi in Bosnia
Ascolta l'audio
A 25 anni degli accordi di Dayton, il nazionalismo perde consensi nelle urne bosniache.
A 25 anni degli accordi di Dayton, il nazionalismo perde consensi nelle urne bosniache. Nelle elezioni locali in Bosnia ed Erzegovina nonostante la bassa affluenza alle urne, i partiti dell'opposizione hanno fatto incursioni in alcune delle città e dei comuni chiave del paese. I tre partiti etnici al potere - il Partito di Azione Democratica Bosniaco, SDA, l'Alleanza Serbo-Bosniaca dei Socialdemocratici Indipendenti, SNSD, e l'Unione Democratica Croata, HDZ - continueranno a controllare il maggior numero di comuni in tutto il paese. Eppure nessuno dei tre partiti  festeggia, avendo perso posizioni di sindaco in alcune delle città chiave alle elezioni municipali. 
La perdita del sindaco da parte della coalizione al potere nella più grande città della Republika Srpska, Banja Luka, dominata dai serbi, ha scatenato una reazione di rabbia da parte del politico più potente dell'entità: Milorad Dodik, il leader dell SNSD, ha accusato gli alleati della coalizione al governo per la sconfitta del suo candidato a sindaco di Banja Luka, Igor Radojicic.

Martedì 24 novembre alle 11.00 Luigi Spinola ne parlerà con Marija Runic, professore all'università di Filologia di Banja Luka e attivista, con Azra Nuhefendic, giornalista di Osservatorio Balcani e Caucaso e con Giorgio Fruscione, analista ISPI esperto di Balcani ed Europa Centrale

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta L'Uganda oltre  l'eterno Museveni

L'Uganda oltre l'eterno Museveni

15/01/2021

In #Uganda si sfidano alle presidenziali non solo due candidati, Yoweri Museveni e Bobi Wine, ma anche due intere generazioni e due modi diversi di intendere e fare politica.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Il segreto vaccinale di Bibi

Il segreto vaccinale di Bibi

14/01/2021

Circa il 20% degli israeliani ha ricevuto una prima dose di vaccino per il coronavirus e Netanyahu ha raggiunto un accordo con la Pfizer per lo scambio di dati dei cittadini in cambio di 10 milioni di dosi.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta È ancora il mondo di Trump

È ancora il mondo di Trump

13/01/2021

Dall'impeachment alle ultime mosse di politica estera dell'amministrazione Trump.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta La marea verde e il diritto d'aborto in Argentina

La marea verde e il diritto d'aborto in Argentina

12/01/2021

L'approvazione della legge sull'aborto in Argentina. Le modifiche nella legislazione russa sull'accesso femminile al lavoro. In Iran il governo approva un disegno di legge per proteggere le donne dalla violenza domestica.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per