Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Prima pagina

Prima Pagina del 27 giugno 2020

Prima Pagina del 27 giugno 2020
Ascolta l'audio
con GIanni Barbacetto

L'anniversario. Il 40esimo di Ustica, Mattarella: i Paesi alleati aprano alla verità

Come tradizione, anche per il 40° anniversario, si celebra nella sala del Consiglio comunale di Bologna l’anniversario della strage di Ustica. Per l’occasione arriverà il presidente della Camera, Roberto Fico, che parteciperà all’incontro con i familiari delle vittime (ore 10) a Palazzo d’Accursio. Saranno presenti anche il sindaco di Bologna, Virginio Merola, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, la presidente dell’Associazione dei parenti delle vittime, Daria Bonfietti, e l’assessore comunale di Palermo, Paolo Petralia Camassa.
Dopo l’incontro istituzionale a Palazzo d’Accursio, la giornata delle celebrazioni proseguirà al Museo per la Memoria di Ustica che conserva i resti recuperati del DC9. «La verità su Ustica è possibile e il Gruppo del partito democratico alla Camera userà tutte le sedi istituzionali per chiedere che quel passo in avanti decisivo venga fatto al più presto. È l’impegno che ho preso con Daria Bonfietti – ha detto ieri il capogruppo Graziano Delrio –. Va combattuto qualsiasi ulteriore tentativo di depistaggio che ancora emerge e sostenuta invece ogni azione del nostro Paese per arrivare ai responsabili di quello che la giustizia ha dichiarato essere stato un vero e proprio atto di guerra».
Nel frattempo Carlo Giovanardi ha rilanciato la tesi secondo cui sarebbe stata l’esplosione di una bomba nella toilette di bordo a provocare l’abbattimento del DC 9, contestando tutte le ricostruzioni più recenti. Ma la vicenda giudiziaria è piena di buchi e depistaggi istituzionali, militari e politici, mai però riconosciuti dalla magistratura. L’unica condanna è stata in sede civile contro i ministeri della Difesa e dei Trasporti (che hanno risarcito le famiglie), per non aver agito correttamente al fine di prevenire il disastro, non garantendo che il cielo di Ustica fosse controllato a sufficienza dai radar italiani e per aver ostacolato l’accertamento dei fatti, che secondo i giudici furono un abbattimento causato da un missile

Ed ecco il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella: "La strage avvenuta nel cielo di Ustica la sera del 27 giugno 1980 è impressa nella memoria della Repubblica con caratteri che non si potranno cancellare. Nella ricorrenza dei quarant'anni, sentiamo ancora più forte il legame di solidarietà con i familiari delle ottantuno vittime e ci uniamo nel ricordo di chi allora perse la vita, con una ferita profonda nella nostra comunità nazionale".
"La condivisione di tanto dolore è stata ed è anche motivo di testimonianza e di impegno civile. Il quadro delle responsabilità e le
circostanze che provocarono l'immane tragedia tuttora non risulta ancora ricomposto in modo pieno e unitario. Tuttavia molta strada è stata percorsa dopo che reticenze e opacità erano state frapposte al bisogno di verità, incomprimibile per una democrazia e uno Stato di diritto".
"La Repubblica e la tenacia e professionalità di uomini dello Stato - prosegue il capo dello Stato - hanno consentito di diradare nebbie; e ciò è stato possibile grazie anche alla determinazione e alla passione civile delle famiglie delle vittime e di quanti le hanno sostenute nelle istituzioni e nella società. Non può e non deve cessare l'impegno a cercare quel che ancora non appare definito nelle vicende di quella sera drammatica. Trovare risposte risolutive, giungere a una loro ricostruzione piena e univoca richiede l'impegno delle istituzioni e l'aperta collaborazione di Paesi alleati con i quali condividiamo comuni valori. Il dovere della ricerca della verità - conclude Mattarella - è fondamentale per la Repubblica".

Agostino Giovagnoli - Avvenire

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Prima Pagina del 9 luglio 2020

Prima Pagina del 9 luglio 2020

09/07/2020

Con Gianni Dragoni

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina dell'8 luglio 2020

Prima Pagina dell'8 luglio 2020

08/07/2020

con Gianni Dragoni

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 7 luglio 2020

Prima Pagina del 7 luglio 2020

07/07/2020

con Gianni Dragoni

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 6 luglio 2020

Prima Pagina del 6 luglio 2020

06/07/2020

con Gianni Dragoni

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per