Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Tre soldi

#2 Shahada veneta | di Annalisa Marraffino, Roberto Cavallini e Marco Fantacuzzi

#2 Shahada veneta | di Annalisa Marraffino, Roberto Cavallini e Marco Fantacuzzi
Ascolta l'audio
#2 | Shahada veneta: dialogo tra società veneta e cultura islamica.

Shahada veneta: dialogo tra società veneta e cultura islamica
di Annalisa Marraffino, Roberto Cavallini e Marco Fantacuzzi
dal 18 maggio 2020 alle 19.50

Con le voci dei convertiti: Alex, Benedetta, Chiara, Silvana.
La partecipazione di Muhammad Guerfi (Imam di Verona)
e Stefano Allievi (Professore di sociologia presso l'Università di Padova)

Ideazione, ricerca e interviste: Annalisa Marraffino
Supervisione creativa: Roberto Cavallini
Montaggio e mix del suono: Marco Fantacuzzi
Produzione: Cinema Key

L’Islam è la seconda religione in Italia. Non solo immigrati, non solo seconde (o addirittura terze) generazioni: vi è anche un numero consistente di musulmani “autoctoni”, i convertiti, o meglio ritornati all’Islam – perché, per l’Islam, tutti nascono musulmani; sarà poi l’educazione familiare a determinarne l’appartenenza ad una piuttosto che a un’altra religione.

Mossi dalle più disparate ragioni (Stefano Allievi, sociologo e studioso dell’Islam in Europa, giustamente le suddivide in conversioni “relazionali” – legate principalmente all’aver conosciuto un musulmano – e “razionali” – in seguito alla lettura del Corano, ad una ricerca mistica o anche politica), i nuovi musulmani abbracciano una nuova cultura, e si trovano potenzialmente di fronte una rottura col proprio ambiente di provenienza.

Il fenomeno delle conversioni tocca anche il Veneto, regione notoriamente refrattaria nei confronti dei musulmani per motivi storico-politici (il nemico Ottomano), dove anche a livello istituzionale si tende ad escludere e discriminare un’intera comunità religiosa, vista profondamente “altra”, se non addirittura nemica, esasperando i conflitti sociali e talvolta legittimando i pregiudizi.

In ‘Shahada Veneta’, attraverso i racconti di Chiara/Duaa دُعاء, Silvana/Khadija خديجة, Alex/Isa عيسى e Benedetta/Sakinah سكينة abbiamo esplorato la loro esperienza sullo sfondo dei pregiudizi nei loro confronti e, per estensione, nei confronti dell’Islam: questi “nuovi musulmani” sono i nostri vicini di casa, i nostri compagni di università, i nostri colleghi di lavoro, gli amici di una vita. Sono veneti E musulmani.

Il progetto è stato sviluppato nell’ambito del laboratorio "Black and White Veneto”, di Kinocchio Lab e ass. Kinima, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - bando Culturalmente 2016.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta #1 | Fuochi, di Daria Corrias

#1 | Fuochi, di Daria Corrias

18/10/2021

#1 | Ogni volta che torno in Sardegna mi ripeto la stessa cosa: saprei di essere a casa anche a occhi chiusi, sentendo l'odore che mi circonda. È un odore che riconoscerei ovunque. Il mirto, le ginestre, l'elicriso tutte le essenze che mischiandosi producono quello che per me, da sempre, è odore di casa. Ma c'è un altro odore che mi ricorda la Sardegna anche se se mi trovo a chilometri di distanza. Un odore che quando lo sento dico: questo è odore d'estate. Questo è odore di estate in Sardegna. È l'odore di incendio. In Sardegna c'è stato uno dei roghi più gravi avvenuti quest'anno. Il 24 luglio un incendio di violenza inaspettata ha bruciato oltre 20mila ettari nella zona del Montiferru nel centro ovest dell'isola. L'incendio del Montiferru è solo un esempio, l'ultimo di quanta distruzione possa portare il fuoco quando non viene controllato, quando la prevenzione che è cura del proprio territorio non è praticata. In questa puntata faremo visita alle vedette antincendio del comune di Dorgali (NU), Cipriano e Ignazio.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #2 | Fuochi, di Daria Corrias

#2 | Fuochi, di Daria Corrias

19/10/2021

#2 | Arrivo a Cuglieri una mattina molto presto. È agosto e l'aria è ancora fresca. Una strada provinciale scende dai piccoli monti qui intorno: dalla macchina vedo boschi di alberi e tanto verde. Poi inizia il nero. Nero a destra e a sinistra. Nero che si alterna a piccole macchie verdi e arriva fino al mare. Verde. Nero e blu in fondo. Se non fossero i segni di una distruzione, il risultato di un inferno, questi colori così netti avrebbero anche un loro fascino. Invece no. Sono i segni del fuoco. Un fuoco enorme, incontrollabile che in due giorni, un mese prima, ha distrutto ventimila ettari di bosco e oliveti piegando l'economia della zona e cambiando, forse per sempre, il paesaggio di quei luoghi. In questa puntata incontro Giorgio, agronomo, allevatore e olivicoltore. Nell'incendio del 24 luglio ha perso 210 olivi secolari e 23 capi di bestiame

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #1 | Il nostro scontento | Casette, di Silvia Ballestra

#1 | Il nostro scontento | Casette, di Silvia Ballestra

06/05/2019

#1 | CASETTE, di Silvia Ballestra | [...] Le favole raccontano il mondo e dal mondo partono. Ma se dal mondo ritorni alle favole, può succedere che, riavvolgendosi, le storie si svolgano al contrario. E allora, c'erano una volta migliaia di cittadini (e abitanti di paesi, frazioni, villette e casolari di campagne) che vivevano in case di mattoni e cemento, con tetti, infissi, impianti di riscaldamento, allacci alle fogne, cucine, e magari anche quelle cose che fanno bella e calda la vita: affacci su bei panorami, dispense per l'inverno, spazi per i libri o per i vestiti o per i dischi, mobili con bei vasi e cornici e oggetti d'arte e ricordi, quadri e foto. Un giorno, però, ci fu il terremoto [...] regia di Jonathan Zenti

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #2 | Il nostro scontento | Cinghie, di Mauro Covacich

#2 | Il nostro scontento | Cinghie, di Mauro Covacich

07/05/2019

#2 | CINGHIE, di Mauro Covacich | Si è licenziata ed è tornata a Trieste, Dubai è un capitolo chiuso. Stiamo andando a fare una camminata sull'altipiano, una bella camminata a metà mattina, un lusso che ora può permettersi. Almeno in teoria. E' diventata una lavoratrice autonoma, può lavorare quando vuole e da dove vuole, niente più ufficio, niente più badge. Certo, poi c'è quell'auricolare all'orecchio, se suona deve rispondere. Uno stato di perenne, ininterrotta reperibilità è la prima condizione per essere concorrenziali. Nel suo mondo la concorrenza è spietata, ma dove non lo è? regia di Renato Rinaldi

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per