Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Tre soldi

#4 La memoria delle piante | di Renato Rinaldi

#4 La memoria delle piante | di Renato Rinaldi
Ascolta l'audio
#4 La memoria delle piante – La prospettiva soggettiva del paesaggio | "Il paesaggio esiste solo se c'è qualcuno disposto a guardarlo". Noi il paesaggio lo abbiamo cercato ai margini della SS36, dove l'invadente grammatica dell'infrastruttura scompare di fronte a una prospettiva che fa coincidere l'idea di paesaggio con quella di panorama e dove la memoria delle piante persiste nonostante l'asfalto.

Sulla Strada - Indagine lungo la strada statale 36
di Renato Rinaldi
dall'11 maggio alle 19.50

La ricerca si svolge lungo la strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga, conosciuta con il nome di Via Spluga e più comunemente detta ‘Valassina’. La SS36 è una strada ad alta percorrenza, tra le più trafficate d’Italia, punto di collegamento tra Milano e la Svizzera e principale via di accesso alla Valtellina. Il progetto di documentazione radiofonica Sulla Strada ha interrogato persone che vivono e lavorano lungo quella strada. Qual è il rapporto di convivenza tra il paesaggio dominato dalla SS36 e le abitudini quotidiane? Dalle voci di chi ha partecipato è emersa l’anima produttiva, imprenditoriale, che costituisce la retorica della Brianza e del suo distretto pre e post-industriale, ancorato nell’orgoglio di maestranze artigianali e di abilità commerciali. Insieme a quella artigianale, è affiorata una più lontana memoria agricola da ricercare oggi oltre l’impoverimento edilizio del perimetro dell’infrastruttura, disegnato da enormi centri commerciali abbandonati, piccoli e grandi stabilimenti prossimi alla chiusura e attorno ai quali si è costruita un’edilizia popolare che, nella convivenza con ponti, gallerie, piste pedonali e ciclabili semideserte, tenta di arginare l’asfalto costruendo orti urbani. Qui la dedizione incondizionata al lavoro sembra essere diventata l’unico metronomo di misurazione del tempo. Tra le persone incontrate c’è chi anela a un’emancipazione e chi non riconosce una prospettiva nel cambiamento. Mentre la città metropolitana attrae e cresce, ormai ben oltre la sua stessa idea di periferia, la comunità brianzola e la sua economia di sussistenza sembrano spostare altrove i loro bisogni: confinata a diradarsi sempre più a nord la prima e destinata a cercare nuovi mercati la seconda. Dentro, attorno, lungo e lontano dalla strada il paesaggio naturale e sociale si manifesta nelle sue contraddizioni. La strada in questo racconto scompare. Per chi la vive non esistono il suo rumore né il suo traffico. La sua presenza sembra essere un fondale al quale ci si abitua in fretta.

 

Un ringraziamento particolare a:
Sergio Acquistapace, Ali Reza Arabnia, Mascia Arienti e Anna Arienti, Fabrizio Brongio, Gabriele Chinellato, Roberto Corti, Cose Cosmiche, Attila Faravelli, Monica Fumagalli, Sandro Fumagalli, Enrica Guanella, Gianfranco Pagani e Nicoletta Pagani, Matteo Rossini, Standards, Gianpiero Tagliaferri, Leopoldo Tommaso e tutte le persone che abbiamo incontrato.

Le immagini che accompagnano la ricerca sono state realizzate dal fotografo Vittorio Mortarotti nell’ambito del progetto SS36 - © Vittorio Mortarotti - 2016

Sulla strada è realizzato nell’ambito della ricerca VOICESCAPESS36 – ECHI DALLA STRADA, co-finanziato da Archivio Etnografia e Storia Sociale - AESS, Direzione Generale Autonomia e Cultura - Regione Lombardia
Queste ricerche sono parte del progetto SS36 a cura di Roberta Pagani, promosso dall’Associazione Culturale Terzo Paesaggio. Si ringrazia per il sostegno la Fondazione Pietro e Alberto Rossini.

 

Ascolta Tre soldi >>

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta #1 | Fuochi, di Daria Corrias

#1 | Fuochi, di Daria Corrias

18/10/2021

#1 | Ogni volta che torno in Sardegna mi ripeto la stessa cosa: saprei di essere a casa anche a occhi chiusi, sentendo l'odore che mi circonda. È un odore che riconoscerei ovunque. Il mirto, le ginestre, l'elicriso tutte le essenze che mischiandosi producono quello che per me, da sempre, è odore di casa. Ma c'è un altro odore che mi ricorda la Sardegna anche se se mi trovo a chilometri di distanza. Un odore che quando lo sento dico: questo è odore d'estate. Questo è odore di estate in Sardegna. È l'odore di incendio. In Sardegna c'è stato uno dei roghi più gravi avvenuti quest'anno. Il 24 luglio un incendio di violenza inaspettata ha bruciato oltre 20mila ettari nella zona del Montiferru nel centro ovest dell'isola. L'incendio del Montiferru è solo un esempio, l'ultimo di quanta distruzione possa portare il fuoco quando non viene controllato, quando la prevenzione che è cura del proprio territorio non è praticata. In questa puntata faremo visita alle vedette antincendio del comune di Dorgali (NU), Cipriano e Ignazio.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #2 | Fuochi, di Daria Corrias

#2 | Fuochi, di Daria Corrias

19/10/2021

#2 | Arrivo a Cuglieri una mattina molto presto. È agosto e l'aria è ancora fresca. Una strada provinciale scende dai piccoli monti qui intorno: dalla macchina vedo boschi di alberi e tanto verde. Poi inizia il nero. Nero a destra e a sinistra. Nero che si alterna a piccole macchie verdi e arriva fino al mare. Verde. Nero e blu in fondo. Se non fossero i segni di una distruzione, il risultato di un inferno, questi colori così netti avrebbero anche un loro fascino. Invece no. Sono i segni del fuoco. Un fuoco enorme, incontrollabile che in due giorni, un mese prima, ha distrutto ventimila ettari di bosco e oliveti piegando l'economia della zona e cambiando, forse per sempre, il paesaggio di quei luoghi. In questa puntata incontro Giorgio, agronomo, allevatore e olivicoltore. Nell'incendio del 24 luglio ha perso 210 olivi secolari e 23 capi di bestiame

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #1 | Il nostro scontento | Casette, di Silvia Ballestra

#1 | Il nostro scontento | Casette, di Silvia Ballestra

06/05/2019

#1 | CASETTE, di Silvia Ballestra | [...] Le favole raccontano il mondo e dal mondo partono. Ma se dal mondo ritorni alle favole, può succedere che, riavvolgendosi, le storie si svolgano al contrario. E allora, c'erano una volta migliaia di cittadini (e abitanti di paesi, frazioni, villette e casolari di campagne) che vivevano in case di mattoni e cemento, con tetti, infissi, impianti di riscaldamento, allacci alle fogne, cucine, e magari anche quelle cose che fanno bella e calda la vita: affacci su bei panorami, dispense per l'inverno, spazi per i libri o per i vestiti o per i dischi, mobili con bei vasi e cornici e oggetti d'arte e ricordi, quadri e foto. Un giorno, però, ci fu il terremoto [...] regia di Jonathan Zenti

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #2 | Il nostro scontento | Cinghie, di Mauro Covacich

#2 | Il nostro scontento | Cinghie, di Mauro Covacich

07/05/2019

#2 | CINGHIE, di Mauro Covacich | Si è licenziata ed è tornata a Trieste, Dubai è un capitolo chiuso. Stiamo andando a fare una camminata sull'altipiano, una bella camminata a metà mattina, un lusso che ora può permettersi. Almeno in teoria. E' diventata una lavoratrice autonoma, può lavorare quando vuole e da dove vuole, niente più ufficio, niente più badge. Certo, poi c'è quell'auricolare all'orecchio, se suona deve rispondere. Uno stato di perenne, ininterrotta reperibilità è la prima condizione per essere concorrenziali. Nel suo mondo la concorrenza è spietata, ma dove non lo è? regia di Renato Rinaldi

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per