Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Prima pagina

Prima Pagina del 1 giugno 2020

Prima Pagina del 1 giugno 2020
Ascolta l'audio
con Mario Sechi

Accolti o respinti, i Paesi dove gli italiani potranno andare in vacanza e quelli vietati

Un labirinto. Un percorso a ostacoli tra frontiere aperte a singhiozzo. Dal 3 giugno le persone che entrano o rientrano in Italia provenienti dai paesi dell’accordo di Schengen, da Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano non saranno più sottoposte a sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario per 14 giorni, a meno che non abbiano soggiornato in Paesi diversi nei 14 giorni anteriori all’ingresso in Italia. Ad esempio, una persona che il 14 giugno entra in Italia in provenienza dalla Francia sarà sottoposta a isolamento fiduciario se è entrata in Francia dagli Stati Uniti il 4 giugno, ma non sarà sottoposta a isolamento se lo spostamento dagli Stati Uniti alla Francia è avvenuto entro il 30 maggio o se tra il 31 maggio e il 13 giugno ha soggiornato in Germania.

Chi invece proveniente dall’Italia vorrà raggiungere un altro paese potrebbe dover fare i conti con misure e regole diverse. L’ultimo caso, probabilmente quello più emblematico della mancanza di soluzioni condivise, è quello della Grecia. Dal 15 giugno chi arriverà da un aeroporto della Lombardia, del Piemonte, del Veneto e dell’Emilia-Romagna prima di godersi le sue vacanze dovrà sottoporsi a un test e restare in isolamento almeno sette giorni.
Possiamo andare in vacanza in Croazia esibendo la prenotazione alberghiera ma non si può passare attraverso la Slovenia, che ha chiuso le frontiere per l’emergenza sanitaria. Possiamo andare in Austria ma solo per motivi di lavoro e con una quarantena di 14 giorni: «La situazione in Italia è quella più difficile — ha sottolineato il cancelliere Sebastian Kurz - ma il 3 giugno cercheremo una soluzione». È probabile che si potrà entrare ma solo con una prenotazione alberghiera (modello Croazia). 
È chiusa anche la Svizzera tranne ai frontalieri per ragioni di lavoro e probabilmente le frontiere potranno aprire solo dal 6 luglio. La Francia in realtà non ha mai chiuso le frontiere, ma per ora chi proviene dall’Italia e vuole andarvi in vacanza devono avere un’autocertificazione e dichiarazione di assenza di sintomi da Covid-19; gli spostamenti saranno più facili dal 15 giugno quando le regole si allenteranno. 
La Spagna dal primo luglio revocherà la quarantena obbligatoria per tutti i viaggiatori (nessun problema invece per il Portogallo). Dall’8 giugno chi vorrà viaggiare in Gran Bretagna dovrà fare una quarantena di 14 giorni, così come in Belgio, a Malta e in Irlanda.   
Isolamento obbligatorio per chi va in Polonia, ma dal 13 giugno le restrizioni si allenteranno anche se non per l’Italia, che resta ancora sotto osservazione. La Germania apre le frontiere dal 15 giugno senza restrizioni, ma per ora si viaggia solo per motivi di lavoro. Chi vuole fare una vacanza a Cipro - che da luglio apre le frontiere a molti Paesi tranne che all’Italia - dovrà aspettare che migliori l'emergenza sanitaria. Via libera per andare in Olanda. A metà giugno la Turchia riaprirà le frontiere. Le diplomazie sono dunque ancora al lavoro e in attesa di ulteriori aperture o chiusure è bene consultare il sito viaggiaresicuri.it a cura del ministero degli Esteri.
 
Questa situazione a macchia di leopardo nasce dal fatto che le frontiere sono competenza dei singoli Paesi. La Commissione europea può solo invitare tutti - e lo sta facendo - ad accordi coordinati e a garantire che ci sia una strategia comune per non svantaggiare alcuni Stati rispetto ad altri. 
Ci sono poi dei paradossi. Tra i paesi di provenienza dai quali dal 3 giugno si potrà raggiungere l’Italia senza l’obbligo di quarantena ci sono anche quegli Stati che, nella classifica dell’Oms (Health Emergency Dashboard,aggiornata al 30 maggio) sul numero di contagi complessivo a livello europeo, registrano numeri superiori a quelli del nostro paese. È il caso del Regno Unito e della Spagna: sono rispettivamente al secondo e al terzo posto - rispettivamente 271.222 e 238.936 casi di contagio da coronavirus -, dietro alla Russia (396.575) ma davanti all’Italia, che con 232.248 casi si assesta quarta. Alle sue spalle altri due paesi dell’area Schengen: la Germania (181.196 casi) e la Francia (149.668).

Andrea Carli - Il Sole 24 Ore

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Prima Pagina del 3 luglio 2020

Prima Pagina del 3 luglio 2020

03/07/2020

Con Norma Rangeri

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 2 luglio 2020

Prima Pagina del 2 luglio 2020

02/07/2020

con Norma Rangeri

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 1 luglio 2020

Prima Pagina del 1 luglio 2020

01/07/2020

Con Norma Rangeri

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 30 giugno 2020

Prima Pagina del 30 giugno 2020

30/06/2020

con Norma Rangeri

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per