Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Mondo

Ungheria, un paese per (certi) europei

Ascolta l'audio
Immersi nella natura, tra ristoranti, terme, e non distanti dal lago Balaton, vivono circa 19mila tedeschi fuggiti dalla Germania per cercare un'altra Europa, dicono. Molti si sono trasferiti nel 2015, contrari alla decisione di Angela Merkel di aprire le porte ai siriani. E poi la Grecia e il tentativo di fare rientrare i giovani "cervelli" andati via durante la crisi con il progetto "Rebrain Greece".

Immersi nella natura, tra ristoranti, terme, e non distanti dal lago Balaton, vivono circa diciannovemila tedeschi. Sono maggiormente pensionati, fuggiti dalla Germania per cercare una vita migliore e un’altra Europa, dicono. Molti si sono trasferiti nel 2015, contrari alla decisione della cancelliera Angela Merkel di aprire le porte ai siriani. La maggior parte di tedeschi e austriaci vive nella città di Marcali, dove i prezzi sono più bassi rispetto ad altre località più vicine al lago Balaton. A Marcali, dove l’unico siriano è un pediatra, è tutto un fiorire di agenzie immobiliari, anche loro grate a Orbán che nel 2017 aveva detto di essere disposto a dare rifugio ai veri rifugiati: “Olandesi, francesi, italiani, tedeschi, cristiani che devono fuggire dai propri paesi e che vogliono ritrovare qui l’Europa che hanno perduto da loro”.


Intanto la Grecia chiede ai propri giovani che hanno lasciato il paese durante la crisi finanziaria, di ritornare. Una mossa che fa parte del progetto Rebrain Greece, nato durante il governo di Tsipras ma che il nuovo esecutivo non voleva toccare. Lo ha però migliorato offrendo a cinquecento ragazzi, considerati i più talentuosi e indispensabili per la rinascita greca, uno stipendio lordo mensile di tremila euro. 


Lunedì 17 febbraio alle 11.00 Marina Lalovic ne parlerà con Massimo Congiu, studioso di geopolitica dell'Europa centro-orientale e giornalista, direttore dell'
Osservatorio Sociale Mitteleuropeo (OSME) che lavora tra Milano e Budapest e con Pavlos Nerantsis, giornalista di Paràllaxis e coordinatore della Carta di Idomeni. 



Inoltre: a Vienna anche quest’anno si terrà la settima conferenza internazionale dei sindaci Act.Now. “Lo spazio per l'incontro, superare le divisioni” è il tema dell’appuntamento che vede uniti sindaci, la società civile e le ONG per lavorare assieme sulla coesione sociale e sulla partecipazione giovanile. Ce lo racconta Sara Sanzi, voce di Radio 3 e conduttrice del programma "Expat" e Patrizia Kahane, una delle fondatrici di Act Now, associazione che ha organizzato l’evento.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Anche  la Svizzera  in guerra

Anche la Svizzera in guerra

27/03/2020

Frontalieri al lavoro e chiuse le fabbriche di lingotti in Svizzera...

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta L'India si chiude

L'India si chiude

26/03/2020

"Se l'india non si comporta bene in questi giorni, il paese tornerà indietro di 21 anni", ha dichiarato Modi.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Spagna, nuovo epicentro del virus

Spagna, nuovo epicentro del virus

25/03/2020

La Spagna affronta l'emergenza di un'epidemia che si sta espandendo più velocemente rispetto all'Italia, con circa 40mila contagiati.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Salute, bene pubblico globale
  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview

Nessun risultato per