Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Mondo

Turchia Siria: la guerra non è più per procura

Ascolta l'audio
La guerra Turchia-Siria e la creazione in Afghanistan di una nuova sede del museo nazionale.

“Attaccheremo le forze del governo siriano se altri soldati turchi saranno feriti e attaccheremo anche con un bombardamento aereo, se necessario”. Sono le parole che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha pronunciato mercoledì scorso davanti al Parlamento di Ankara. L’obiettivo è respingere le forze siriane dietro le postazioni turche nella zona di Idlib entro la fine di febbraio. 
Nel nord della Siria, nel frattempo, le truppe di Damasco sostenute dalle forze russe stanno avanzando verso l’ultima provincia controllata dai ribelli jihadisti. Le forze governative siriane hanno ucciso 13 soldati turchi questo mese a Idlib, ragione per la quale si teme un’escalation del conflitto con la Turchia a quasi 11 anni dall’inizio della guerra in Siria. Intanto cresce il numero degli sfollati: sono 100 mila le persone che hanno dovuto lasciare la propria casa soltanto la scorsa settimana, riporta l’ONU e 700 mila gli sfollati dalla zona nord orientale del paese da dicembre scorso.                                   

Venerdì 14 febbraio alle 11.00 Roberto Zichittella ne parlerà con con Lorenzo Trombetta, uno dei corrispondenti dell’Ansa per il Medio Oriente a Beirut, autore di “Siria. Dagli ottomani agli Assad. E oltre”, Mondadori Università 2013 e autore del blog “Lo strillone di Beirut” su Limes online e con Mariano Giustino, corrispondente di Radio Radicale dalla Turchia.

“Una nazione sopravvive quando la sua cultura sopravvive”. E’ scritto sulla porta del Museo Nazionale afghano che presto avrà una nuova sede grazie al progetto dell’AV62, uno studio di architettura di Barcellona che ha vinto il bando 8 anni fa e che finalmente potrà cominciare i lavori. La nuova sede del museo riceverà le collezioni archeologiche più importanti del mondo. Ne parliamo con Paolo Calarco, ingegnere edile e architetto, direttore dei progetti allo studio AV62.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Sud Sudan: sarà la volta buona?

Sud Sudan: sarà la volta buona?

21/02/2020

Sud Sudan: sarà la volta buona? Il 22 febbraio dovrebbe insediarsi il governo di unità nazionale secondo l'accordo di pace, siglato a settembre 2018. E poi il Sudan con l'ex presidente Omar al Bashir che sarà portato davanti alla corte penale internazionale dell'Aja.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Morire di smog nei Balcani

Morire di smog nei Balcani

20/02/2020

La Serbia è al primo posto in Europa e al nono posto nel mondo tra i paesi in cui si muore di più per inquinamento. E poi: quale è la situazione nei Balcani dopo 25 anni dall'accordo di Dayton? Infine la nostra rubrica del giovedì "Interferenze" di Andrea Borgnino.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta India, la vittoria dell'induismo

India, la vittoria dell'induismo

19/02/2020

Si comincia dall'Afghanistan per i risultati delle ultime elezioni, mentre è attesa una svolta nei negoziati tra Talebani e USA, per proseguire poi in India, con le elezioni vinte per la terza volta consecutiva dall'AAP, l'Aam Aadmi Party, partito di stampo populista. Infine, in Bangladesh dove a preoccupare è l'escalation del consumo di yaba, una droga molto pericolosa.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Hong Kong: la rivoluzione ai tempi del corona virus

Hong Kong: la rivoluzione ai tempi del corona virus

18/02/2020

Hong Kong: la rivoluzione ai tempi del corona virus. Due frontliner che combattono in prima linea alle proteste sin dall'inizio, ci raccontano a che punto sono e cosa cambia con il corona virus. E poi la città di Hong Kong, testimone dell'emergenza Sars del 2003, come si confronta ora con il nuovo virus?

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview

Nessun risultato per