Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Non è un Paese per Giovani

Che cos'è la paura?

Che cos'è la paura?
Ascolta l'audio
Che cos'è la paura? Da dove viene? Su cosa agisce? Io ho avuto paura diverse volte nella vita. La prima fu in sala operatoria quando mi operai. La seconda in aria, mentre saltavo in una pista di discesa libera e mi guardai i piedi e non c'erano più gli sci. In quel momento ebbi paura.
Che cos'è la paura? Da dove viene? Su cosa agisce? Io ho avuto paura diverse volte nella vita. La prima fu in sala operatoria quando mi operai. La seconda in aria, mentre saltavo in una pista di discesa libera e mi guardai i piedi e non c'erano più gli sci. In quel momento ebbi paura. E poi nella cantina del babbo, a Prato, quando mi mandava a prendere lo spumante a Natale, da piccolo, che corse facevo! Buon Natale.  Ho avuto paura quando sono morti i miei genitori. Però quella fu una paura diversa. Contro quella paura non si può andare. Ti sfracelli. La paura si manifesta in un lampo, sembra che stia lì ad aspettare, sempre pronta, dietro l'angolo della tua vita. E' una compagna silenziosa, poco gradita, ma perenne. Mia madre disse a mio padre: Gianni ho tanta paura. Si trattava di morire, certo, non di prendere una bottiglia di spumante, però la paura, ha comunque un minimo comune denominatore che è l'imprevisto, la sorpresa. Lo spavento dietro un Bu, ne è la prova. Buon Natale. Non hai mai paura per qualcosa che conosci, quella è l'angoscia, che è diverso, ma per quello che non conosci sì, puoi avere paura. L'ignoto, il vuoto, sono pedine fondamentali per avere paura. Io ho avuto paura quando mi hanno telefonato per darmi i risultati di certi esami. Sono secondi interminabili, sembrano ore. Tu aspetti e poi se è tutto a posto ti verrebbe da mandarlo a quel paese il medico che ti ha fatto aspettare tre secondi per darti la risposta. Magari prima ti ha salutato, mica poteva chiamarti e dire: non hai nulla, ciao come va, buon Natale. Ma la paura, una certa paura, viene anche da lontano, dura delle settimane, ti rende il sonno irrequieto, ti chiude lo stomaco, ti lascia solo con te stesso a pensare. E più pensi e più alimenti la paura che si ciba di se stessa. Avere paura sembra una cosa naturale, ma non lo è. E' come quando dicono che è naturale essere felici. Anche questo non è vero. Essere felici ha qualcosa di innaturale. E' un eccesso di zelo del corpo, infatti la pressione aumenta, e anche i battiti del cuore e in certi casi è pure pericoloso. La paura ha lo stesso dna della felicità, solo che servono padroni diversi. Un incubo fa paura, poi ti svegli e sei felice. In quel caso le due emozioni sono quasi accoppiate. Qualcuno mi disse che avere paura è un abuso di potere. Come se tu usassi a sproposito la forza che ha il tuo cervello. Come se la indirizzassi male. Io non ho paura! Così si intitolava anche un bellissimo film di Gabriele Salvatores. Paura e disgusto a Las Vegas. Chi ha paura di Virginia Woolf. Il promontorio della paura. Tanti sono i titoli di film, di romanzi, che portano con sé la paura. Oggi ho paura. Ho dei brividi di paura. Una volta ho tremato, di una paura infantile e mentre gli altri mi prendevano in giro, durante tutta la bolina per tornare a Fiumetto da Viareggio col Flying Dutchman di mio padre. Avevo sei anni e la barca tutta inclinata sotto la forza del vento mi terrorizzava. Ecco, lì ad esempio, per la stessa ragione, mio padre era felice e io me la facevo sotto. Per la stessa identica cosa. Paura e felicità a braccetto in barca a vela. Ho paura che mi sono dilungato troppo. Ho paura di sì. Buon Natale a tutti.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

02/06/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

01/06/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

29/05/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

26/05/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per