Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Tre soldi

#5 | Rapporto di minoranza. Le lingue del Friuli-Venezia Giulia | di Renato Rinaldi

#5 | Rapporto di minoranza. Le lingue del Friuli-Venezia Giulia | di Renato Rinaldi
Ascolta l'audio
#5 | Il Friuli-Venezia Giulia è una regione che costituisce di per sé uno spazio linguistico-culturale complesso nel quale, accanto all'italiano e al friulano, convivono altri idiomi romanzi (dialetti veneti), slavi e germanici che fanno del territorio regionale un grande esempio di plurilinguismo.

Rapporto di minoranza
Le lingue del Friuli-Venezia Giulia
di Renato Rinaldi
  Realizzato in collaborazione con
  ARLeF (Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane - Agenzia Regionale per la Lingua Friulana)
  S.S.O. (Svet Slovenskih Organizacij - Confederazione Organizzazioni Slovene)

Il 25 novembre 1999 con l’approvazione della legge n. 482 (Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche), la Repubblica Italiana riconosce dodici comunità linguistiche storiche parlanti idiomi diversi dall'italiano, che resta la lingua ufficiale dello stato. Di questi dodici gruppi linguistici ben tre sono presenti nel territorio del Friuli-Venezia Giulia: friulani, sloveni e germanici.

Il territorio della regione Friuli-Venezia Giulia si presenta come un vero laboratorio per osservare i rapporti tra le varie minoranze linguistiche, non solo sono presenti tutte queste varianti, ma spesso si sovrappongono.

Una regione che costituisce di per sé uno spazio linguistico-culturale complesso nel quale, accanto all’italiano e al friulano, convivono altri idiomi romanzi (dialetti veneti), slavi e germanici che fanno del territorio regionale un grande esempio di plurilinguismo. Inoltre ci sono situazioni particolari costituite da isole linguistiche inserite in un contesto a sua volta minoritario, nel caso dei dialetti germanici di Sauris e Timau all’interno dell’area del friulano, già minoritario rispetto all’italiano. Si può arrivare all’estremo di situazioni come quella del Tarvisiano, dove singole comunità germaniche, slovene e friulane si integrano in un quadro che vede l’utilizzo dell’italiano ufficiale come lingua franca.

Nell’affrontare questa situazione complessa e delicata, assumono particolare importanza gli atteggiamenti identitari, il sentimento dei parlanti, e anche considerazioni più o meno velatamente ideologiche delle comunità coinvolte.
 

Con le voci di
Walter Bandelj, Antonella Bukovaz, Bojan Brezigar, Paolo Cantarutti, Dora Ciccone, William Cisilino, Davide Clodig, Andrea Collavino, Priscilla De Agostini, DJ Tubet, Elena D’Orlando, Bruna Dorbolò, Franco Fabbro, Roberto Fabrizio, Angelo Floramo, Igor Giacomini, Ezio Gosgnach, Stefano Moratto, Patrizia Pavatti, Carli Pup, Beatrice Rinaldi, Valter Rinaldi, Marina Rosso, Elena Rucli, Vida Rucli, Silvana Schiavi Facchin, Aida Talliente, Leonardo Zannier, Carlo Zoratto.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta #1 | Lo Studio di Fonologia Rai a Milano | di Carla Fioravanti

#1 | Lo Studio di Fonologia Rai a Milano | di Carla Fioravanti

10/05/2021

#1 | Gli aspetti fondamentali e le contestualizzazioni storiche, nazionali e internazionali, al momento della nascita dello studio di Fonologia musicale della Rai di Milano. I due giovani musicisti, Berio e Maderna, nell'Italia del dopoguerra, attraverso la ricerca delle condizioni adeguate all'interno della Rai (che applicava una linea editoriale aperta ai giovani), riuscirono rapidamente a creare una forma artistica specificamente radiofonica. Le macchine di trasmissione delle onde, le orchestrazioni e lo sviluppo di associazioni tra testi drammaturgici ed elementi sonori illustrativi, si combinarono in un processo di sperimentazione musicale, all'avanguardia in Italia e nel mondo.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #2 | Lo Studio di Fonologia Rai a Milano | di Carla Fioravanti

#2 | Lo Studio di Fonologia Rai a Milano | di Carla Fioravanti

10/05/2021

#2 | Allo Studio di Fonologia, la sperimentazione musicale si sviluppava a partire dalle intuizioni di Luciano Berio e Bruno Maderna. Intuizioni che si concretizzarono grazie al lavoro scientifico del fisico Alfredo Lietti e a quello tecnico di Marino Zuccheri. Le macchine di trasmissione diventarono così, veri e propri strumenti musicali. Lo studio sperimentale sul suono si concentrava oltre che sulla generazione e la registrazione, sulla trasformazione e la manipolazione del suono, utilizzando anche elementi concreti come il rumore e il silenzio, fino al raggiungere lo stato atomico dei materiali sonori. Così, le sperimentazioni su nastro magnetico, le onde sinusoidali, le bande di rumore filtrate, la concezione aleatoria del tempo etc., diventarono strategie seriali di variazione della densità polifonica.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #3 | Lo Studio di Fonologia Rai a Milano | di Carla Fioravanti

#3 | Lo Studio di Fonologia Rai a Milano | di Carla Fioravanti

10/05/2021

#3 | La funzione originaria della musica elettronica e il pensiero elettronico come pensiero sintetico. Allo Studio di Fonologia, si costruivano oggetti musicali fatti di strati, elementi e componenti sempre più piccoli. Berio e Maderna, aprironolo Studio a compositori provenienti da tutto il mondo, per sperimentare nuove visioni musicali e creare nuovi oggetti sonori. In questo contesto, l'intervento di John Cage, fu caratterizzato dalla raccolta e dalla classificazione minuziosa dei suoni, dall'utilizzo di "sagome di taglio, angolature, intensità, dalla creazione di piani di montaggio e mascheramento dell'attacco del suono". Cage aveva dato libero corso agli incontri fortuiti per costruire Fontana Mix. Infine, il lavoro di Pousseur, che a Fonologia, attraverso l'utilizzo del "rumore bianco", realizzava "Scambi": un brano in cui l'atto compositivo si estende al materiale sonoro sottoposto ad ogni tipo di filtraggio. Lo stesso Pousseur lo indicò come: "una casualità che opera all'interno di uno spazio perfettamente definito, perfettamente controllato".

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta #4 | Lo Studio di Fonologia Rai a Milano | di Carla Fioravanti

#4 | Lo Studio di Fonologia Rai a Milano | di Carla Fioravanti

10/05/2021

#4 | La sperimentazione di una musica linguisticamente e tecnologicamente aggiornata e il rapporto tra parola poetica e narrazione: una vera e propria avventura sonora. Tutte le azioni sonore aprirono le porte ad una grande innovazione nelle funzioni di comunicazione di massa in campo radiofonico. La voce di Cathy Berberian, come decimo oscillatore dello Studio di Fonologia, "la voce che suona", che si esprime nel racconto radiofonico ispirato a Joyce e in Thema Omaggio a Joyce. Lo spazio attorno alla parola poetica nella composizione "Visage" di Berio. La fine della sperimentazione a Fonologia e l'allontanamento di Maderna e Berio, il consolidarsi delle sperimentazioni di Luigi Nono, che continuerà a lavorare allo Studio fino al 1983, anno della chiusura, che coincise con il pensionamento del tecnico Marino Zuccheri. La ricostruzione dello Studio, ai tempi del periodo aureo al Castello Sforzesco di Milano.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per