Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Suite

PANORAMA: i concerti, gli spettacoli, le mostre, i festival in giro per l'Italia

Ascolta l'audio
Riccardo Giagni con Corrado Rollin per Baretti Opera House a Torino | Post.it dal RomaEuropa Festival | Giovanni Mancuso per Musica al Largo a Venezia | con Giuseppe Garrera per Tecniche d'evasione. al Palazzo delle Esposizioni a Roma
B.O.H.! Baretti Opera House 
Torino, CineTeatro Baretti da domani  a giugno 2020 tutti i lunedì, ore 14.30
Decima Edizione

I capolavori del melodramma sul grande schermo introdotti da una conversazione tra Corrado Rollin e i suoi ospiti Associazione Baretti in collaborazione con il Teatro Regio Torino, Teatro La Fenice e Ducale
B.O.H.! Baretti Opera House, la stagione operistica del CineTeatro Baretti, giunge quest'anno alla decima edizione, superando la soglia-record delle 250 proiezioni. Come sempre, ogni lunedì si vedrà sul grande schermo un'opera diversa, in versione integrale, sottotitolata in italiano e preceduta da una conversazione/lezione introduttiva di Corrado Rollin in compagnia di un ospite di volta in volta diverso. Si alterneranno titoli raramente rappresentati in Italia e grandi capisaldi del repertorio del melodramma. Tra gli ospiti delle passate edizioni figurano: Mario Martone, Alberto Mattioli, Carlo Majer, Bruno Gambarotta, Claudio Desderi, Steve Della Casa, Fortunato Ortombina, Susanna Franchi, Gianandrea Noseda, Claudio Gorlier, Gastón Fournier-Facio.
Il teatro d'opera è stato un modello produttivo ideato in Italia e utilizzato in tutto il mondo, dal cinema e da altre forme di teatro musicale. Rimane ancora oggi lo spettacolo multimediale più complesso, anche in confronto a grandi produzioni cinematografiche e televisive.
Ripercorrere la storia dell'opera permette di riflettere su come un prodotto che nasce con scopi essenzialmente culturali possa trasformarsi nel tempo in una vera industria che crea bellezza e ricchezza al tempo stesso.
Al telefono Corrado Rollin, direttore artistico 

POST.IT gli incontri organizzati da  Romaeuropa e da Radio3 
Venerdì sera presso il Mattatoio di Roma si è tenuto l’incontro con il regista Julien Gosslin condotto da Lorenzo Pavolini dopo la replica dello spettacolo “Don De Lillo - Falce e martello”
L’incontro può essere riascoltato integralmente e scaricato in podcast sul nostro sito nella pagina de Il teatro di Radio3. Ne ascoltiamo un frammento.

Musica al Largo
Venezia, Argo 16 e Conservatorio di Musica “B.Marcello” da stasera e fino al 5 febbraio 2020

Sperimentazione, ricerca, innovazione, divulgazione e stupore. La musica prende il largo. I linguaggi della musica del nostro tempo nelle declinazioni piú diverse in un nuovo format che porta in scena i grandi nomi della contemporaneitá insieme a nuove promesse del panorama internazionale. Nato dalla collaborazione tra lo spazio indipendente Argo16 ed il Conservatorio B.Marcello organizza, cura e documenta concerti, incontri, workshop aperti a musicisti, studenti ed appassionati. 
Al telefono Giovanni Mancuso 

Tecniche d’evasione. Strategie sovversive e derisione del potere nell'avanguardia ungherese degli anni '60 e '70
a cura di Giuseppe Garrera, József Készman, Viktória Popovics e Sebastiano Triulzi
Roma, Palazzo delle Esposizioni fino al 6 gennaio

Disegni, sculture, fotografie, cartoline, dattiloscritti, manifesti, libri. Saranno esposti opere e documenti relativi all'attività di un gruppo di artisti dissidenti ungheresi, risalenti agli anni Sessanta e Settanta, raccolti e messi in salvo dal Museo Ludwig di Budapest. Attraverso i lavori di Endre Tót, Judit Kele, Sándor Pinczehelyi, Bálint Szombathy, András Baranyay, Tibor Csiky, Katalin Ladik, László Lakner e di altri, la mostra racconterà le "tecniche di evasione" messe in atto dagli autori per sfuggire ai controlli, per stordire la censura, per eludere il potere, deriderlo e lasciarlo interdetto. Una storia dell'arte meravigliosa e commovente come sempre lo sono le storie di clandestinità e sotterfugio, fuga ed elusione.
Al telefono Giuseppe Garrera
 

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per