Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Stereonotte

Stereonotte del 10/10/2019 con Mauro Zanda

Stereonotte del 10/10/2019 con Mauro Zanda
Ascolta l'audio
30 anni da "Automatic" di The Jesus And Mary Chain, omaggio afrobeat all'immenso Ginger Baker (RIP), inedito per il seminale Arthur Russell, repechage d'autore, da The Beach Boys a LCD Soundsystem, ma soprattutto tante novità, da Michael Stipe a PIXIES e TFS Band e, finalmente, anche il nuovo Nick Cave & The Bad Seeds

Tracklist

The Jesus And Mary Chain “Head On” [30 anni da “Automatic”]
PIXIES “Los Surfers Muertos”
Allah-Las “Prazer em te conhecer”
Julien Chang “Butterflies From Monaco”
The Beach Boys “Caroline, No”
Devendra Banhart feat. Vashti Bunyan “Will I See You Tonight?”

Greentea Peng “Mr. Sun (miss da sun)”
Shingai “Coming Home”
Fela Kuti & Ginger Baker “Let’s Start”
Tinariwen feat. Cass McCombs “Kel Tinawen”
Nick Cave & The Bad Seeds “Bright Horses”
TFS Band “Who’s My Eugene?”
Arthur Russell “You Did It Yourself”
LCD Soundsystem “Daft Punk Is Playing At My House”
Michael Stipe “Your Capricious Soul”
Bon Iver “Faith”

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Stereonotte con Max De Tomassi

Stereonotte con Max De Tomassi

06/07/2020

Questa sera a Stereonotte torna a trovarci Tosca Donati dopo una stagione che ha confermato la sua costante crescita artistica: il suo documentario "Il suono della voce" ha vinto un importante premio speciale ai Nastri d'Argento, mentre per il CD "Morabeza" ha ricevuto ben due Targhe Tenco E poi la cultura che torna finalmente nelle piazze e a Narni, in provincia di Terni, prende vita la IX edizione del Narnia Festival. Ne parleremo con la direttrice artistica Cristiana Pegoraro e con Gianluca Persichetti, virtuoso musicista italiano molto legato alla bossanova.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Lele Sacchi

Stereonotte con Lele Sacchi

05/07/2020

Jazz in the house! Il jazz, la prima musica da veri 'clubber', per anni ha accompagnato ballerini fino all'alba e i suoi protagonisti vivevano più di notte che di giorno. Non a caso è un sound riscoperto più e più volte dai produttori e dai dj contemporanei. Questa notte dalle 00.35 a #Stereonotte Lele Sacchi ci fa ascoltare alcuni degli incroci pericolosi e irresistibili fra jazz e house music, da St Germain a quando George Benson registrò con i Masters At Work, dai remix sulle voci di Nina Simone e Marlena Shaw, al deep sound di Moodymann e del leggendario Frankie Knuckles. Inoltre come sempre dozzine di novità discografiche da Jessie Ware e Kelly Lee Owens, da HOWLING a Luke Vibert il nostro sabato è sempre all'insegna della elettronica di qualità!

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Francesco Adinolfi

Stereonotte con Francesco Adinolfi

04/07/2020

Squilli pop! Un recente tweet di William Gibson, nome di riferimento della fantascienza e padre del genere cyberpunk, ha rivelato l'esistenza di un corto francese del 1947 in cui si anticipa l'attrazione fatale, ossessiva, costante nei confronti di schermi, monitor e futuri cellulari. Come il telefono fisso ha reso anacronistiche una sfilza di canzoni che utilizzavano quel mezzo di comunicazione come argomento di narrazione, tra amori, attese, speranze.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stereonotte con Luca Sapio

Stereonotte con Luca Sapio

03/07/2020

"La maledizione dello Zeppelin" Il 5 Luglio del 1971 sul palco del Vigorelli di Milano sale il golden boy di Monghidoro: Gianni Morandi. La folla esplode in un boato, il suo manager tira un respiro di sollievo, sapeva che il suo in fondo era un cavallo di razza, di quelli che non deludono mai. Aveva ragione da vendere, ma se parliamo di cavalli di razza, quello era l'ippodromo sbagliato. Il boato era di disapprovazione totale. Gianni Morandi lo sapeva perfettamente. Tempo zero e venne travolto da una pioggia di pomodori e lattine di birra. Il problema non era lui, si trovava semplicemente nel posto sbagliato, un antilope caduta nella fossa dei leoni: da un lato giovanissimi contestatori che cavalcando la tigre della cultura volevano vedere concerti gratis e dall'altro poliziotti pronti con manganellate ad impedirglielo. La tensione era altissima. C'erano migliaia di persone con il naso all'insù in trepidante attesa dell'arrivo di un fantomatico dirigibile britannico. Si chiamava Led Zeppelin, sembrava invincibile e nessuno poteva immaginare, come cantò Demetrio Stratos qualche anno dopo, che un rumore d'acciaio lo fece cadere. La maledizione dello Zeppelin, come non ve l'hanno mai raccontata,

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per