Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Prima pagina

Prima Pagina del 15 settembre 2019

Ascolta l'audio
con Carlo Tecce

Ecco la stretegia "green" per trattare con l'Europa


Parafrasando i Promessi Sposi, anche per Roberto Gualtieri in missione a Bruxelles si potrebbe dire “Roberto, adelante con juicio”. La missione all’Ecofin informale, infatti, anche se sembra vedere dei passi avanti sulla riforma delle regole fiscali europee, lascia l’Italia da sola alle prese con i propri problemi di Bilancio. 
La riforma dei criteri contenuti nel Fiscal compact, sulla base dei suggerimenti offerti dall’European fiscal board (Efb) è possibile, come conferma anche il vicepresidente esecutivo, Vladis Dombrovskis, che guiderà l’Economia: “Vale la pena di riaprire il dossier solo se si è ragionevolmente sicuri dell’esito, cioè di avere, alla fine, regole migliori di quelle attuali”. Ma, appunto, si procede con giudizio. La discussione c’è stata e le proposte dell’Efb – tra cui l’introduzione del parametro della pesa sul Pil e la programmazione del debito pubblico ogni sette anni – sono state ascoltate e discusse, ha detto il commissario europeo. Ma la riforma avrà bisogno di tempo, di discussioni complesse e quindi non è alla breve portata.

Per il momento non resta che utilizzare la flessibilità contenuta nelle regole esistenti e che risale alle indicazioni dela Commissione europea del 2015 (e che nel 2016 valse al governo Renzi circa 13 miliardi di "sconto"). Gualtieri ha sotanzialmente detto che si farà riferimento a quello e, su questa base, non si farà una "manovra restriuttiva".
Sulla stessa lunghezza d'onda si muove anche il premier Giuseppe Conte, intervenuto alla Fiera di Bari: "Chiederemo di scorporare dal deficit gli investimenti ambientali". Ma anche quelli per gli investimenti "strutturali" nel Sud d'Italia.
E così il Green deal diventa la parola magica che potrebbe permettere all'Italia di tamponare le perdite. Perché, in ogni caso, la manovra del 2020 parte già con il peso dei 23 miliardi occorrenti a sterilizzare l'Iva, e poi ci sarà da trovare i fondi per il taglio del cuneo fiscale e tutte le altre misure già annunciate dai vari ministri. [...]
Se questa strategia fosse confermata, l'Italia potrebbe utilizzare un pacchetto di risorse da investire in un campo altamente sensibile anche sul piano del consenso (la prossima settimana vedrà il vertice Onu e le mobiiltazioni per il clima che hanno come protagonista Greta Thumberg). [...]

Ma come si realizzano gli oboiettivi del Green New Deal? "Investimenti per incrementare la produzione di energia tramite fonti rinnovabili, ampliamento del trasporto pubblico sostenibile, rigenerazione urbana ed edilizia, prevenzione dei rischi idrogeologici, miglioramento delle infrastrutture come acquedotti, depuratori, migliore gestione dei rifiuti, efficientamento delle reti di illuminazione pubblica". 
Si può agire anche sulla rimodulazione dei sussidi nocivi. Uno studio del ministero dell'Ambiente ha analizzato 161 sussidfi valutandone 75 dannosi per l'ambiente. Il costo di tutti i 161 sussidi per il 2017 ammontava a 41 miliardi, di cui 15,2 per sussidi favorevoli all'ambiente, 6,6 miliardi per sussidi di classificazione incerta e 19,3 miliardi per sussidi dannosi. [...]

Salvatore Cannavò – il Fatto Quotidiano
 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Prima pagina del 16 ottobre 2019

Prima pagina del 16 ottobre 2019

16/10/2019

Con Lorenzo Pregliasco

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 15 ottobre 2019

Prima Pagina del 15 ottobre 2019

15/10/2019

con Lorenzo Pregliasco

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 14 ottobre

Prima Pagina del 14 ottobre

14/10/2019

con Lorenzo Pregliasco

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 13 ottobre 2019

Prima Pagina del 13 ottobre 2019

13/10/2019

con Marco Tarquinio

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per