Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Piazza Verdi

Eden

Ascolta l'audio
Eden

Il pianista e compositore Fabio Giachino, uno dei maggiori talenti emergenti della scena jazz italiana, ci presenta il suo nuovo lavoro At The Edges of the Horizon con il trio formato insieme a Davide Liberti (contrabbasso) e Ruben Bellavia (batteria) trio che rimane al centro della visione musicale di Giachino. In cinque dei 10 brani (che compongono l’intero lavoro) però l’orizzonte musicale si allarga con l’introduzione dei fiati di Gianni Virone (sax tenore, clarinetto basso), Paolo Porta (sax alto), Luca Begonia (trombone) e Cesare Mecca (tromba), mentre la voce di Giulia Damico nel brano Spaceshift e l’uso dell’elettronica da parte dello stesso Giachino enfatizzano il suono. Il titolo si riferisce all’orizzonte come immagine o idea, una fine ma anche un inizio, un qualcosa che si ripete e protrae all’infinito. In questo lavoro Giachino cerca infatti di ampliare i confini intrecciando i tre mondi musicali che lo coinvolgono di più emotivamente: il jazz, la musica classica e le sperimentazioni elettroniche. Questo nuovo lavoro rappresenta in pieno l’artista in tutte le sue sfumature; avendone curato interamente i vari aspetti (la composizione, l’arrangiamento e la post produzione) è stata una sfida che gli ha permesso di scorgere i margini delle sue possibilità, coglierne l’essenza espandendo il proprio linguaggio, alla scoperta di un orizzonte ogni giorno nuovo e ricco di sorprese.

La pagina teatrale è dedicata a Coltelli nelle galline di David Harrower per la regia Andrée Ruth Shammah con Eva Riccobono, Maurizio Donadoni e Pietro Micci. Il primo testo del pluripremiato drammaturgo scozzese David Harrower rivela nel suo linguaggio inventato, e nella riflessione che ruota intorno alla natura stessa del linguaggio, una potenza dalla forte risonanza contemporanea. La regia di Andrée Ruth Shammah invade i confini dell’universo rurale e arcaico delineato dall’autore, nella prospettiva della ricerca di un’esperienza forte, dove l’indagine e la scoperta della pronuncia della Parola svelano l’origine più pura del teatro. Uno spettacolo insolito nel percorso artistico di Andrée Ruth Shammah che coglie la sfida lanciata da questo testo per il quale ha provato subito una forte fascinazione per la potenza della scrittura, poetica e carnale allo stesso tempo, e per il disegno dei tre personaggi, tre vite autonome, tre solitudini a confronto così primitive e originali. Con noi tutto il cast e la regista Andrée Ruth Shammah, anima del teatro Franco Parenti di Milano, con cui festeggeremo la nomina ricevuta dal Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron Chevalier de la Légion d'Honneur per i suoi cinquant'anni di carriera nella gestione dei teatri.

Fino al 29 settembre, a Piacenza all’interno delle cornici del Palazzo Ghizzoni Nasalli e del Conservatorio Nicolini, torna incó_ntemporanea il festival organizzato dal collettivo_21 che dal 2017 si impegna nella diffusione della produzione musicale contemporanea nel capoluogo emiliano. Tre giorni dedicati all’esplorazione dei linguaggi musicali dal XX secolo fino al giorno d’oggi: performance, installazioni, convegni e soprattutto concerti che vedono protagonisti musicisti di calibro internazionale e la musica del nostro tempo. Ne parleremo con gli organizzatori e ascolteremo alcune delle opere che saranno presentate nel corso della tre giorni.

Paola Piacenza ci porta al cinema con Ad Astra regia di James Gray.

Abbiamo il piacere di avere ospite la grande arpista Catherine Michel per presentare in assoluta anteprima alcuni brani che andranno a comporre il suo prossimo impegno discografico Musique pour harpe de Debussy à Bernstein. Il progetto si sviluppa in due dischi: nel primo troviamo musiche di Debussy, Hahn e Damase dove Catherine Michel si cimenta con diverse formazioni da camera o in solo. Nel secondo CD troviamo musiche di Gershwin, Kurt Weil e Bernstein. Catherine Michel ha avuto la possibilità di lavorare con alcuni di questi autori per diversi anni. La collaborazione con loro è stata unica. Senza il consiglio di Leonard Bernstein, che l’arpista francese conobbe nel luglio 1990 frequentando un corso da lui tenuto, Catherine Michel non si sarebbe mai avvicinata al musical. È grazie a questo vasto repertorio classico e popolare che ha potuto avvicinare il pubblico ai concerti di questo bellissimo strumento che è l'arpa.

La 33ª edizione di MilanOltre ci proietta nel clima del profondo sud italiano, in una Sicilia di cui Roberto Zappalà ha dipinto le tante contraddizioni con tinte vivaci nel suo lavoro singolare, di grande impatto emotivo e visivo, che ha girato mezzo mondo e che finalmente giunge a Milano. A Roberto Zappalà, Susanna Beltrami, Simona Bertozzi e Diego Tortelli, artisti italiani associati al festival, si aggiungono i numerosissimi appuntamenti con la danza italiana e nella scena internazionale i nuovi progetti di Richard Siegal per la prima volta a Milano con il suo Ballet of Difference. Con noi oggi Rino De Pace (direttore artistico MilanOltre Festival) e il coreografo Roberto Zappalà.

Dopo il grande successo della passata edizione torna Hors: dal 2 al 5 ottobre 2019 il Teatro Litta e La Cavallerizza, diventeranno la casa del teatro indipendente milanese e non solo. Questa edizione sarà dedicata ad indagare la relazione padri/figli, volendo porre il focus non solo sull’aspetto sociale del tema ma anche sulle possibilità di conflitto nel passaggio generazionale in ambito artistico e culturale. La direzione artistica nei mesi scorsi, ha selezionato sei progetti che metteranno in scena la propria lettura del tema attraverso una messa in scena di 20 minuti. Tra le grandi novità di quest’anno ci sarà anche il debutto della prima produzione Mosaico MTM nata dalla collaborazione tra alcune delle compagnie selezionate nella scorsa edizione del festival. Ne parliamo con i due direttori (Filippo Renda e Stefano Cordella) e avremo il piacere di presentare in anteprima un brano dallo spettacolo Profumo prodotto Mosaico MTM.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Morus

Morus

16/11/2019

Il Morus è un genere di piante della famiglia delle Moracee, originario dell'Asia, ma anche diffuso, allo stato naturale, in Africa e in Nord America. Comprende alberi o arbusti da frutto di taglia media, comunemente chiamati gelsi. Le principali specie conosciute e rinvenibili in Italia e in Europa sono il gelso bianco (Morus alba) e il gelso nero (Morus nigra), mentre le altre sono di varie parti del mondo.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Echium

Echium

09/11/2019

Pianta originaria delle isole delle Canarie. È una specie arbustiva sempreverde, delicata, adatta per i terreni calcarei. Le foglie sono verde- grigio. I fiori, azzurro intenso, riuniti in infiorescenze ramificate, compaiono in primavera-estate. Resiste al mare, teme il freddo. Si impiega a gruppi. Nel nostro territorio è una pianta rara, ma in via di diffusione.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Dahlia

Dahlia

02/11/2019

"Dahlia" - Il Teatro, la Musica, lo Spettacolo. In diretta da Milano Con Oliviero Ponte di Pino. | La dahlia (o Dalia) è una pianta originaria del Messico. E' dotata di radici tuberiformi, oblunghe, di un fusto eretto, spesso legnoso alla base, di altezza variabile; di foglie composte, grandi, formate da 3-5 foglioline dentate; di fiori semplici o doppi, piccoli o grandissimi, con petali aperti, arrotolati, ecc. e dei più svariati colori. Molto diffusa nel nostro territorio.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Cycas

Cycas

26/10/2019

Il Teatro, la Musica, lo Spettacolo. In diretta da Milano Con Oliviero Ponte di Pino. | Pianta simile alle palme, originaria del Madagascar, dell'Asia sud-Orientale e dell'Oceania; può raggiungere l'altezza di 5 m. Nelle zone di origine i semi sono utilizzati a scopo alimentare. Cresce bene in qualsiasi terreno da giardino ben drenato. Si pianta in primavera e si adatta anche ai climi freddi. Nel nostro territorio è diffusa.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per