Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Gettoni di Letteratura

Il primo Poirot

Il primo Poirot
Ascolta l'audio
"Era un ometto dall'aspetto straordinario, alto meno di un metro e sessantacinque, con un portamento eretto e dignitoso. La testa era a forma di uovo, costantemente inclinata da un lato. Le labbra erano ornate da un paio di baffi grigi, alla militare. Il suo abbigliamento era inappuntabile. Penso che un granello di polvere gli avrebbe dato più fastidio di una ferita, eppure questo elegantone, che zoppicava leggermente, era stato ai suoi tempi uno dei funzionari migliori della polizia belga. Come investigatore, aveva un fiuto straordinario. Poteva vantare al suo attivo numerosi trionfi, era riuscito a risolvere casi davvero complicati".
Negli oltre 30 romanzi in cui è protagonista assoluto, Hercule Poirot non cambia mai. E questa è la prima descrizione che ne fa la sua autrice, Agatha Christie. La prima indagine dell’investigatore belga si intitola Poirot a Styles Court, e Agatha la scrive anche un po’ di fretta per vincere una scommessa con sua sorella Margaret. Invia il manoscritto a John Lane della Bodley Head, che lascia a lungo il libro nel suo cassetto finché si decide a pubblicarlo. Quando le propone di farlo, Agatha è entusiasta e non si sofferma sulle clausole capestro del contratto: i diritti d’autore sono quasi inesistenti e solo dopo le due mila copie avrebbe preso percentuali minime. E soprattutto deve cedere i successivi eventuali cinque libri più o meno alle stesse regole. Nonostante tutto Agatha accetta, tanto è l’emozione di essere pubblicata. L'ispirazione di Christie per il personaggio di Poirot molto probabilmente deriva dalla presenza di molti rifugiati belgi a Torquay, dove lei vive, e dai soldati belgi che in seguito aiuterà a curare come infermiera volontaria durante la prima guerra mondiale. La prima storia in assoluto che scrive però non è un Poirot, ma si intitola The House of Beauty, e la scrive in un solo giorno. Lo fa quando ha l’influenza ed è costretta a stare a letto e scrive sulle pagine bianche lasciate vuote di un quaderno utilizzato per appuntare i conti della lavandaia.
Da allora le sue storie hanno venduto due miliardi di copie in tutto il mondo e sono state stampate e ristampate ovunque. Agatha quindi cerca un agente, cambia editore, e la sua fama cresce e dichiara: «Se volete scrivere un libro, verificate qual è la lunghezza media di quelli in commercio e attenetevi. È inutile farsi illusioni, gli artisti indimenticabili sono pochi».
Agatha Mary Clarissa Miller (diventerà Christie dopo il suo primo matrimonio) nasce il 15 settembre 1890 proprio a Torquay, sulla costa meridionale della Gran Bretagna. Di madre inglese e padre americano, descrive la sua infanzia come "molto felice". Viene circondata da donne forti e indipendenti fin dalla tenera età. E i primi anni vive tra la sua casa nel Devon e quella di sua zia a Ealing, nella zona ovest di Londra. Agatha cresce in una famiglia con credenze esoteriche e, come i suoi fratelli, crede che sua madre Clara sia una medium con l'abilità della seconda vista. Sua sorella Margaret viene mandata a studiare nel Sussex, mentre lei riceve un'educazione domestica e impara a leggere e scrivere dai suoi genitori ed è particolarmente portata per l’aritmetica. Impara a suonare sia il pianoforte che il mandolino. I Miller sono sostanzialmente dei benestanti e il padre possiede una rendita annua consistente, che però perdono quando lui muore troppo giovane. Così la sua giovane madre Clara prende le figlie e si trasferisce in Egitto, perché vivere lì costa di meno. Nei tre mesi al Cairo Agatha, ormai adolescente, conduce un bella vita e scrive: «Conobbi trenta o quaranta ufficiali inglesi e partecipai a un’infinità di feste da ballo. Per fortuna non ebbi il tempo di innamorarmi».
 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Il primo Poirot

Il primo Poirot

07/10/2019

"Era un ometto dall'aspetto straordinario, alto meno di un metro e sessantacinque, con un portamento eretto e dignitoso. La testa era a forma di uovo, costantemente inclinata da un lato. Le labbra erano ornate da un paio di baffi grigi, alla militare. Il suo abbigliamento era inappuntabile. Penso che un granello di polvere gli avrebbe dato più fastidio di una ferita, eppure questo elegantone, che zoppicava leggermente, era stato ai suoi tempi uno dei funzionari migliori della polizia belga. Come investigatore, aveva un fiuto straordinario. Poteva vantare al suo attivo numerosi trionfi, era riuscito a risolvere casi davvero complicati".

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Agatha fa surf

Agatha fa surf

08/10/2019

C'è una foto che rivela che la scrittrice di gialli Agatha Christie fu una delle prime persone, in Gran Bretagna, a provare a surfare stando in piedi

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Sparita nel nulla

Sparita nel nulla

09/10/2019

È il 3 dicembre del 1926 quando Agatha litiga per l'ennesima volta con suo marito Archie. Era stato un matrimonio felice, ma lui col tempo si è innamorato della sua segretaria, quindi vuole lasciare la moglie e chiedere il divorzio.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Vita da archeologa

Vita da archeologa

10/10/2019

"L'edificio della spedizione, costruito in mattoni, si stende sul lato orientale di una collinetta e comprende una cucina, un soggiorno che diventa sala da pranzo, un piccolo ufficio, un laboratorio, un magazzino, una camera oscura. Noi dormiamo in tende. Sulla porta dell'edificio c'è un cartoncino su cui è stampato in caratteri cuneiformi 'Beit Agatha' ovvero la casa di Agatha".

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per