Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Gettoni di Scienza

Trotula de Ruggiero 3 - La scuola medica salernitana

Ascolta l'audio
di Pietro Greco
“Ebbe una gran fortuna, Trotula, a nascere a Salerno”, scrivono Eva Cantarella e Andrea Vitale. Perché altrove nell’XI secolo una donna non avrebbe potuto disporre della sua vita con sufficiente libertà. Eppure Trotula non è un fulmine a ciel sereno nella Salerno dell’XI secolo. Quando lei nasce è attiva in città quella che è già nota come la Hippocratica civitas, la “città di Ippocrate”. Vi sono maestri come Elino, Ponto, Adela e Salerno che insegnano medicina ai loro allievi in latino, greco, ebraico e arabo. E ovviamente fanno riferimento a tutte queste culture. Come sostiene Ferruccio Bertini questo indica che la Scuola medica salernitana è un crogiolo nel quale si fondono le grandi correnti del pensiero medico mediterraneo.

E, in una dimensione aperta e laica, la scuola medica salernitana è frequentata anche da donne, le Mulieres Salernitanae. Che non svolgono solo il ruolo di cosmetiche, ma anche di medico. È una tradizione antica, quella di Salerno. Già nell’VIII secolo vi si recano a curarsi il duca longobardo Arechi II, oppure il vescovo e poeta Adalberone di Laon, e anche il medico Garioponto, autore di Passionarius, Trattato sulle malattie.  

La scuola di Salerno segue in tutti questi secoli gli insegnamenti di Ippocrate e di Galeno, ma ma li aggiorna in continuazione. Nel corso dell’XI e del XII secolo, a Salerno, vengono redatte opere con obiettivi molto diversificati: trattati di anatomia e di anatomia comparata, studi sugli antidoti e i veleni, raccolte di ricette. Alla fine dell’XI secolo, dunque, la scuola medica di Salerno già si propone come la maggiore d’Europa. La svolta definitiva, tuttavia, si ha con l’arrivo in città di Costantino l’Africano (1020-1087), un medico nato a Cartagine, ma che ha viaggiato e studiato al Cairo, in Persia, in Etiopia e forse anche in India, che porta e traduce testi sconosciuti in Europa. 

Salerno è davvero, in questo periodo, una grande scuola medica, la più grande d’Europa, paragonabile a un’università, anche se a Salerno non viene riconosciuto questo titolo, ma è un’università di fatto. Una scuola che ha un tratto di modernità notevole, la laicità: è aperta anche alle donne, ammesse sia come studentesse che come insegnanti. Si tratta delle famose mulieres salernitanae. La più famosa tra loro è Trotula de Ruggiero. 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Ada Byron 1 - La scintilla

Ada Byron 1 - La scintilla

19/08/2019

di Roberta Fulci

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Ada Byron 2 - La formula della disciplina

Ada Byron 2 - La formula della disciplina

20/08/2019

di Roberta Fulci

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Ada Byron 3 - La macchina dei sogni

Ada Byron 3 - La macchina dei sogni

21/08/2019

di Roberta Fulci

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Ada Byron 4 - La musica degli ingranaggi

Ada Byron 4 - La musica degli ingranaggi

22/08/2019

di Roberta Fulci

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per