Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio Live ON DEMAND

Destinazione Luna

Ascolta l'audio
20 luglio 1969: il comandante Neil Armstrong muove il primo passo sul suolo lunare. Rai Radio Live Destinazione Luna, a 50 anni da quello storico evento, rende omaggio ai protagonisti di quella missione: gli astronauti Neil Armstrong, Buzz Aldrin, Michael Collins. 

Gianni Bisiach (giornalista, scrittore) era tra coloro che seguirono lo sbarco dietro le quinte della prima maratona televisiva della Rai (28 ore di diretta, dallo studio 3 di via Teulada), condotta da Tito Stagno, con i commenti di Andrea Barbato e di Ruggero Orlando, dal Centro spaziale della Nasa di Houston. Secondo Bisiach, la scoperta dell’America, la bomba atomica sul Giappone e la missione dell’Apollo 11 sono stati i tre fatti che hanno più inciso sulla nostra storia.  Ha detto: “L’allunaggio ruppe le nostre certezze, le nostre gabbie mentali e annullò ogni differenza fra categorie e classi sociali. L’applauso per il primo passo di Neil Armstrong fu un gesto che accomunò l’Italia e il mondo: come accade con i protagonisti di un romanzo, molti si immedesimarono in quei tre astronauti. E quando ebbi modo di intervistarli mi accorsi che non erano supereroi, ma persone normali con i limiti, le debolezze e le insicurezze di ogni uomo”.

L’astronauta Neil Armstrong (scomparso il 25 agosto 2012), a proposito degli ultimi minuti prima dell’allunaggio, raccontava: “Ci avvicinavamo e il computer di bordo ci stava mostrando dove la navicella sarebbe atterrata. Ma era un posto accidentato, al fianco di un cratere di circa 100-150 metri, con delle discese molto ripide coperte da pietre tonde enormi. Un luogo dove non era bello scendere”.

“Arrivati a tre minuti dalla meta, sono passato alla guida manuale del mezzo, come fosse un elicottero. Dovevamo trovare un punto più agevole stando al di fuori del cratere. A 70 metri, vedo un’area più soffice. Dopo Eagle (il modulo lunare) è atterrata. Avevamo raggiunto l’obiettivo che il presidente John Fitzgerald Kennedy aveva indicato. A quello pensai, mentre il presidente Nixon chiamò dalla Casa Bianca per complimentarsi”.

L’Apollo 11, che trasportava l’equipaggio costituito dal capitano Armstrong, dal pilota del modulo di comando Michael Collins e dal pilota del modulo lunare Aldrin, fù lanciato dal Kennedy Space Center il 16 luglio 1969 alle 09:32 (ora locale) ed entrò nell’orbita terrestre 12 minuti dopo.

Dopo un viaggio durato 4 giorni, il modulo Eagle con a bordo Armstrong e Aldrin si staccò dal modulo di comando Columbia, e iniziò la sua discesa sul suolo lunare. Alle 20:17:40 (tempo coordinato universale) il modulo lunare atterrò sulla Luna nella parte meridionale del Mare della Tranquillità, a circa 20 km a sud-ovest del cratere Sabine D.

Secondo il programma stabilito dalla NASA, l’equipaggio avrebbe dovuto riposare 4 ore prima di iniziare i preparativi per l’uscita, ma Neil Armstrong chiese il permesso di anticipare l’operazione, ricevendo l’ok dai medici. Sei ore e mezza dopo aver toccato il suolo, il piede del capitano toccò la superficie lunare accompagnando il momento memorabile con le storiche parole: “Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un balzo da gigante per l’umanità”. Per la prima volta un uomo aveva camminato su un corpo celeste.

Dopo 21 ore e mezza trascorse sulla superficie lunare, Eagle si ricongiunse a Columbia, lasciando sulla Luna una bandiera americana e una placca con i disegni dei due emisferi terrestri, le firme degli astronauti e del presidente Nixon, e un’iscrizione: "Qui uomini dal pianeta Terra fecero il primo passo sulla Luna. Luglio, 1969 d.C. Siamo venuti in pace per tutta l'umanità".

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Destinazione Luna

Destinazione Luna

19/07/2019

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per