Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Non è un Paese per Giovani

Datemi una penna!

Ascolta l'audio
Quand'è che ti rendi conto di essere vecchio? Eh, quando sei in un posto, hai bisogno di scrivere un appunto e chiedi: mi date una penna per favore? Io ero con i miei nipoti e loro mi hanno guardato strano. E io insistevo: dai una penna, chi ha una penna? Ma loro sorridevano. Nessuno ha una penna. Più nessuno ha una penna, specie se parli con ragazzi dai 30 in giù.
Quand'è che ti rendi conto di essere vecchio? Eh, quando sei in un posto, hai bisogno di scrivere un appunto e chiedi: mi date una penna per favore? Io ero con i miei nipoti e loro mi hanno guardato strano. E io insistevo: dai una penna, chi ha una penna? Ma loro sorridevano. Nessuno ha una penna. Più nessuno ha una penna, specie se parli con ragazzi dai 30 in giù. Per loro le penne non esistono, sono solo un retaggio della scuola, sono quasi vintage. Che se ne fanno di una penna? Scrivono tutto sullo smartphone. Digitano. Ma quale penna? Era un altro mondo quello, Giovanni! Era il mondo del barone von Bic, della rotondità delle Parker, dei lapis, delle gomme da cancellare, degli astucci, dei diari di Jacovitti, dei cappucci da mordere. Ora nessuno morde più i cappucci e li schiaccia, gli cambia la forma, li apre in due. Era il mondo delle cartelle e non degli zainetti. “Datemi una penna” è una frase vecchia, proprio perché detta con naturalezza. Ma quale penna, ziooo?! Porca miseria! Io ci sto sempre attento a queste cose, perché voglio vivere il mio tempo e stavolta sono caduto in trappola. Le penne non servono quasi più. Ormai sono oggetti da collezione. Appena sparirà la mia generazione, spariranno anche loro. Come le sigarette, le maglie a V, i casellanti e i mocassini. E' vero! Anche certi mestieri spariranno con la mia generazione. I casellanti e gli edicolanti. Spazzati via dal progresso, di un futuro che già esiste, ma li grazia ancora per una decina d'anni, poi, senza pietà, entreranno a far parte delle cose d'epoca. Tra l'altro dovevo segnarmi un indirizzo importante con un numero di telefono e quel “datemi una penna” ha messo tutti in subbuglio, perché stavo rallentando tutto. La penna era un simbolo a scuola da me. Chi aveva la penna bella era più ricco. Certe stilo, ad esempio. Per non parlare di chi aveva la Montblanc. Quella era persino troppo. A me piaceva tanto però. Me ne hanno regalata una ultimamente, cioè circa dieci anni fa. Ecco, anche questo è tipico dei vecchi. Dire ultimamente e poi andare a vedere che si tratta di un numero di anni che fa rabbrividire.  Insomma, quel regalo è lì come una specie di reliquia, di oggetto di culto. E per finire, e qui si va proprio nel ridicolo, attaccarsi alla maniglia in alto nella macchine, per non spostarsi troppo in curva. Quella che c'era prima in alto sopra la portiera. Oggi nessuno si attacca più lì. In certe macchine non ci sono proprio, tipo la Smart. Ce lo vedete voi un ragazzo di 18 anni che si attacca alla maniglietta? Io invece a volte faccio ancora quel gesto là. E' naturale cercare la maniglia di sostegno in curva per me. Ma non c'è. Non c'è più alcun sostegno, siamo abbandonati al nostro destino, in curva, solo con gli addominali. Maremma sudicia! Quando si diventa vecchi ci si accorge di esserlo per queste cose e non tanto per gli acciacchi. Quelli riesco a nasconderli bene ancora. Ma "Datemi una penna, presto!" E' una frase che non si può più sentire. E lì ti smascheri da solo. Infatti mi sono avvilito e ho mollato tutto, appuntamento e numero di telefono. Che vadano al diavolo tutti. Ora monto in macchina, mi attacco alla maniglia e grido frasi vintage: previsioni del tempo! Andare in camporella! Fine settimana! Telefonino! long playing! L' antenna non prende! Fare del moto! Fare due salti! Bere una cosa! 
Così mi smaschero del tutto. Sì, sono un cinquantenne e non mi piace il Mojito, a me piace il Gin tonic. Quelli col bastoncino lungo per mescolare. E una volta ne ho bevuti undici e coi bastoncini c'ho giocato a Shangai, capito?
 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

23/08/2019

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Pietro Luchetti e Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

21/08/2019

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Pietro Luchetti e Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

22/08/2019

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Pietro Luchetti e Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

20/08/2019

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Pietro Luchetti e Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per