[an error occurred while processing this directive]
Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Me Anziano You TuberS

#MeAnzianoYouTuberS La Persona Più Buffa

#MeAnzianoYouTuberS La Persona Più Buffa
Ascolta l'audio
Con Lidia Ravera puntata dedicata alle persone con la comicità innata!

La prima volta che l’ho visto è stata una folgorazione. Tanto per cominciare me l’aspettavo diverso: uno youtuber di successo, poco sotto i trenta, quindi, coi tempi che corrono, praticamente un bebè. Mi aspettavo un bebè vincente con la spocchia delle celebrità post Moderne. Me lo immaginavo bello tatuato arrogante e disinteressato a qualsiasi umano di genere femminile non portabile a letto per sorpassati limiti d’età. Invece era carino gentile gigantesco, con la faccia da buono e uno spiccato senso dell’umorismo. Mi ha fatta ridere subito, Claudio di Biagio. Eravamo nell’ufficio della capa (una signora della mia stessa era geologica che infatti adesso è in pensione) eravamo lì per conoscerci e prendere accordi di massima sul mio ingresso nella trasmissione in qualità di Anziana doc. Insomma era una faccende abbastanza formale, e lui che fa? Incomincia a scartare merendine di quelle proprio repellenti, tipo segatura e scarti di cioccolato crema da scarpe e plastica zuccherata. Insomma junk food da orfani, perché un bambino che ha la mamma quella roba lì non gliela fanno mangiare. Mi guarda, sorride e mastica con gusto, interpretando la parte del suicida per allegria con una precisione filibustiera che mi fa subito ridere. E’ Un Buster Keaton leggermente sovrappeso (perchè è giovane, se io mangiassi quello che mangia lui, passerei il tonnellaggio di una portaerei), un Woody Allen delle periferie, un troglodita con tempi comici perfetti. Infatti: ripete quasi subito una parolaccia che piazzo lì nel discorso serio, tanto per far capire a tutti che non sono un’intellettuale, e ride. Anzi: ridiamo. Quando Claudio ride non puoi non ridere. E’ contagioso. Ha questi capelli da personaggio di un fumetto d’altri tempi e questa capacità sublime di prendersi in giro. Nei fuori onda, canta sulle canzoni degli altri con parole appropriate ma devianti. E io rido. Erutta frasi di efferato maschilismo, e io rido. Si lancia in irripetibili variazioni sul tema dell’organo sessuale femminile e io rido. Perchè rido? Perchè le persone che sanno mettere in scena il proprio personaggio con autentico distacco e assoluta fedeltà al clichè prescelto mi mettono voglia di ridere.

E perciò di vivere.

[an error occurred while processing this directive]

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per