Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Non è un Paese per Giovani

La bicicletta nera col cestino, almeno quella lasciamela a me

Ascolta l'audio
La bicicletta nera col cestino, almeno quella lasciamela a me, la porterò dovunque in giro per il mondo e bacerò il cestino perché è come se baciassi te. Quando cantavo questa canzone a Francesco Nuti, lui si commuoveva sempre. L'avevo scritta, perché una ragazzina mi aveva lasciato quando avevo 17 anni e la vidi andare via di spalle, pedalando sulla sua bicicletta nera con un cestino bianco attaccato sul manubrio.
La bicicletta nera col cestino, almeno quella lasciamela a me, la porterò dovunque in giro per il mondo e bacerò il cestino perché è come se baciassi te. Quando cantavo questa canzone a Francesco Nuti, lui si commuoveva sempre. L'avevo scritta, perché una ragazzina mi aveva lasciato quando avevo 17 anni e la vidi andare via di spalle, pedalando sulla sua bicicletta nera con un cestino bianco attaccato sul manubrio. Mi era rimasta così impressa quella scena che anni dopo, ci scrissi una canzone. Quella ragazzina che per comodità chiameremo Nananana e di cognome Nana, fu la prima donna a farmi capire che, effettivamente, non si può scherzare su tutto. E me lo disse in faccia: Giovanni tu sei forse l'uomo della mia vita, ma non a caso ho detto forse, perché prendi tutto come se fosse una commedia, un film. Io non voglio né fare l'attrice, né la regista, non me ne frega niente se le storie hanno tutte qualcosa di simile, come dici tu, a me interessa la nostra e solo quella, e tu l'hai rovinata con la tua ironia eccessiva e quel senso di vaghezza che ti porti dietro quando sei costretto a parlare seriamente. Mi sono stufata di prendere in giro i pranzi di Natale, le vacanze e i desideri, io ci credo davvero alle cose, anche quelle superficiali, se le facciamo insieme. Io non sono come te, io vivo ciò che ho a disposizione e non posso ironizzarci sempre sopra. Devo amare la mia vita, la mia famiglia, anche se è ridicola alle volte e a natale si canta Merry Christmas, tutti insieme prima del pranzo. Io mi commuovo e tu ridi. E' l'opposto, capisci? Non voglio far crescere questo equivoco fino a quando di fronte a un figlio io gli insegnerò di nascosto a piangere davanti a Bambi e tu a ridere. Giovanni, tutti piangono davanti a Bambi! Quando lui non ce la fa ad alzarsi, tutti si commuovono e non pensano che è tutto finto, che è un cartone animato e dietro ci sono i disegnatori.  La mia risposta fu la più stronza che potevo dare: ti sei innamorata di un altro? Lei mi guardò con amarezza, voltò la bicicletta nera col cestino e se ne andò via per sempre, pedalando con vigore, con rabbia. Non è che ci fossi andato molto lontano, eh? Dopo 15 giorni la videro testa sulla spalla di uno, al cinema Odeon, quindi tutta quella forza, quella verità, venivano da un’altra sicurezza. Comunque nananana nana mi ha insegnato che non bisogna portare tutti nel proprio giardino, bisogna anche andare a vivere in quello degli altri, che detta così sembra semplice, poi però è la causa maggiore delle separazioni, che chiamano: incompatibilità di carattere. Mi aveva dato una bella lezione quella ragazzina. E mi lasciò dritto, in piedi, con la borsa da sci, pronto per andare a fare qualche gara, quando sapevo già ormai che non sarei più diventato nemmeno un campione. Quindi: fallimento su fallimento. E allora che fare? Ingoiare e poi, dopo anni, quando la digestione, che fa miracoli, avrebbe fatto il suo corso, comporre una canzone, pur non essendo cantautore e non avendo nemmeno velleità di quel tipo. E allora perché proprio una canzone e non un film, magari? Perché la canzone è più immediata, evocativa, ha la musica a supporto e si può far passare per poesia anche una frase semplice e banale. Se uno dicesse baby nella vita, sarebbe preso per un cretino, ma se lo dici nel testo di una canzone sembra quasi figo. Insomma la canzone ti passa meglio alcune forzature che un film non tollera. E allora mi misi li a rievocare, a cercare di far passare per poetico un momento della mia vita dove avevo preso una bastonata fortissima, insomma, volevo fare il figo con una figura di merda colossale. Però era venuta bene, dolce, piccola, quasi in sordina, e poi la sparata finale dove le gridavo di averla amata tantissimo ecc ecc... ma non era vero, lo facevo solo per il bene della canzone. E Francesco Nuti si commuoveva. Era efficace, funzionava, faceva bene il suo mestiere. In effetti questo verso suona bene: La bicicletta nera col cestino, almeno quella lasciamela a me, la porterò dovunque in giro per il mondo e bacerò il cestino perché è come se baciassi te.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

23/08/2019

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Pietro Luchetti e Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

21/08/2019

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Pietro Luchetti e Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

22/08/2019

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Pietro Luchetti e Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

20/08/2019

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Pietro Luchetti e Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per