Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Classicaradio

Dal petto al cuore

Ascolta l'audio
J. Offenbach, La leçon de chant électromagnétique

Tra le operine buffe prodotte da Jacques Offenbach per il “suo” teatrino parigino Bouffes Parisiens (>>>) ce n’è una che nella sua elementare ingenuità la dice lunga sui tanti luoghi comuni, dell’opera e non solo, in voga nella seconda metà dell’Ottocento: definito dall’autore buffoneria musicale il breve atto unico è del 1867 e si intitola La leçon de chant électromagnétique.

Un sedicente maestro di belcanto italiano, tal Pacifico Toccato (Touché nella versione originale francese) afferma di aver inventato un metodo per insegnare a chiunque a cantare, e sfida il pubblico: “Datemi per allievo l’essere più idiota della specie umana […] ne farò un primo tenor magnifique”. L’idiota in questione arriva nelle vesti del contadinotto Gian Volpone (Jean Matois); a lui Toccato fa un colloquio preliminare da cui si evince prima di tutto che il tipo è davvero un sempliciotto, e poi che molti termini musicali (qui misura, quarto, scala) possono essere fraintesi molto facilmente: guarda caso Gian Volpone collega ogni espressione alla sua vera passione, cioè il vino. Toccato dice di aver sperimentato il modo per essere a tu per tu con il “sublime language” di “Donizettì, Rossinì, Bellinì e tout la compagnie”: un metodo innovativo che, dopo le tecniche tradizionali del canto antico (tuttora definito di gorge) supererà anche il Do di petto di recente invenzione (era stato inaugurato all’inizio degli anni ’30 dal tenore Gilbert Louis Duprez in una recita del Guillaume Tell di Rossini). Nella iperbolica magnificenza della sua nuova tecnica il maestro dice di aver scoperto il “Do di cuore” e di saperlo insegnare, immaginando una evoluzione espressiva senza precedenti.

Con un termine che si collega facilmente alla vivacità delle innovazioni tecnico-scientifiche di quegli anni, il maestro definisce neo-nervoso-elettro-magnetico il metodo in questione; in realtà esso consiste più o meno in una imposizione delle mani grazie alla quale però Gian Volpone passa sorprendentemente da suoni simili al raglio di un asino a un bel canto spiegato. Felice del successo del suo metodo, grazie alla fenomenale voce del nuovo allievo Toccato potrà realizzare un sogno: rappresentare finalmente Il giustiziere divino, la sua “opera in 18 atti composta all’età di sette anni e due mesi” (sic…). Il maestro si trasforma rapidamente in uno scaltro impresario per niente disinteressato: vedendo nel contadino la sua gallina dalle uova d’oro Toccato immagina tournées milionarie che li porteranno fino in Francia, detta “il suol dove la papera diventa usignolo”. I due si allontanano entrambi felici – alternando e mescolando le melodie rispettivamente già cantate nei momenti precedenti: “tutto nel mondo è lieta / soavissima chanson”

Musicalmente vivacissimo, l’intermezzo alterna il canto a parti parlate e non utilizza il recitativo (che invece l’opera italiana aveva mantenuto dal ‘600 in forma quasi inalterata); lo smembramento dei due personaggi in due performers, l’attore e il cantante, aumenta la vivacità della fruizione. In questa dimensione teatraleche al solo ascolto non perde un grammo di fascino ed efficacia – l’elemento testuale si affianca alla musica e ne condivide lo scopo espressivo. Il problema del passaggio da una lingua all’altra è quindi un punto nodale, poiché oltre al senso verbale e alla gestione narrativa si tratta qui di mantenere la necessaria efficacia musicale di suoni ritmi e accentuazioni. Da una serata torinese interamente dedicata ad Offenbach siamo lieti di riesumare un tesoro d’archivio in cui va notata la musicalità della traduzione e dell’adattamento (non scontata né frequente) firmati di Gino Negri. Sul podio Peter Maag (1919-2001) guida una esecuzione godibile sotto tutti gli aspetti, con la verve funambolica di Giustino Durano e un irresistibile Carlo Campanini che provoca spiritosamente il pubblico, ottenendo applausi a scena aperta. Tutte cose che a Offenbach sarebbero piaciute di certo.

LA LEÇON DE CHANT ÉLECTROMAGNÉTIQUE
(La lezione di canto elettromagnetico)

buffoneria musicale in un atto
Libretto di Ernest Bourget
Musica di Jacques Offenbach

 - Ouverture
 - O dolce melodia, divina armonia
(Maestro Toccato)
 - La briosa tarantella (Toccato)
 - Usando il mio potere magnetico … Vieni sublime armonia (Toccato/Gian Volpone)
 - Nelle valli di Birgen c’è un vinello … su danziam! (Gian Volpone)
 - Evviva evviva! (Toccato/Gian Volpone)
 - Finale (Toccato/Gian Volpone)

Personaggi e interpreti:
Pacifico Toccato, maestro italiano di canto: Giustino Durano, voce recitante / Bruno De Simone, baritono
Gian Volpone: Carlo Campanini, voce recitante / Tullio Pane, tenore

Orchestra Sinfonica di Torino della Rai
direttore, Peter Maag

Registrato a Torino il 14 maggio 1981 per il Festival Offenbachiano

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Frivolezze ma non solo

Frivolezze ma non solo

27/06/2019

J .Offenbach, Ouverture da Orphée aux Enfers

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Dal petto al cuore

Dal petto al cuore

27/06/2019

J. Offenbach, La leçon de chant électromagnétique

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Come un vero personaggio

Come un vero personaggio

20/06/2019

H. Berlioz, Harold en Italie

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Poesia della discrezione

Poesia della discrezione

20/06/2019

P. Hindemith, Konzertmusik op. 48

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per