Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Prima pagina

PRIMA PAGINA del 13 maggio 2019

PRIMA PAGINA del 13 maggio 2019
Ascolta l'audio
con Serena Sileoni

Chi è Konrad Krajewski, il cardinale che ha riacceso le luci dello Spin Time

 
Si muove su una Fiat Qubo per dare coperte ai senzatetto: Krajewski è il cardinale dei poveri. È lui che ha tolto i sigilli dal contatore dello stabile occupato di Roma.
Il cardinale Konrad Krajewski si è calato l'11 maggio nella centralina elettrica di Spin Time, un palazzo romano occupato, per ripristinare la corrente elettrica. Il gruppo energetico bolognese Hera aveva staccato il 6 maggio la corrente allo stabile per morosità e il 10 maggio il Campidoglio ha fatto sapere che non avrebbe pagato le bollette arretrate.

«Conto che l'elemosiniere del Papa, intervenuto per riattaccare la corrente in un palazzo occupato di Roma, paghi anche i 300mila euro di bollette arretrate», ha affermato il vicepremier Matteo Salvini, reagendo all'iniziativa del cardinale. Secondo fonti pontificie, il gesto è stato compiuto dal cardinale Krajewski nella piena consapevolezza delle possibili conseguenze d'ordine legale cui ora potrebbe andare incontro, «nella convinzione che fosse necessario farlo per il bene di queste famiglie». Non sarebbe la prima volta che il cardinale si trova a pagare le bollette di chi non se le può permettere. 

Konrad Krajewski, nato il 25 novembre del 1963 a Lodz, in Polonia, è stato nominato elemosiniere della Santa Sede nel 2013 da Papa Francesco. È il secondo più giovane cardinale del sacro collegio e passa le serate nelle stazioni e nelle periferie romane, portando pasti, coperte e sacchi a pelo ai senzatetto. Tutto a bordo di una Fiat Qubo.
Il suo ruolo, quello di elemosiniere, consiste nell'esercitare la carità verso i poveri a nome del Papa. Ruolo che Krajewski, soprannominato il «cardinale dei poveri», svolge con generosità e originalità. Al carcere di Regina Coeli, il 20 maggio del 2018, ha annunciato la sua proclamazione come cardinale dichiarando: «Questa porpora è per i poveri».
Alle attività con i senzatetto «Padre Corrado» aggiunge iniziative come il pagamento di bollette a famiglie indigenti e l'aiuto a rifugiati e terremotati. Un'azione dettata anche dall'invito del Pontefice, che al momento della sua nomina gli ha detto «vendi la tua scrivania, non ti serve. Devi uscire dal Vaticano. Non aspettare che le persone vengano a suonare alla porta. Devi uscire e andare a cercare i poveri». 

Krajewski l'ha preso alla lettera. Dopo essere andato a Lampedusa quando una barca che trasportava rifugiati eritrei è affondata, nei giorni scorsi ha visitato il campo profughi di Moria nell'isola di Lesbos, portando 100mila dollari di aiuti. A Roma, il cardinale ha accolto famiglie di rifugiati siriani lasciando loro il suo appartamento, ha fatto costruire bagni e docce per i clochard in Piazza San Pietro, ha allestito un dormitorio e ha accompagnato molti senza tetto al mare. 
«Vi invito a visitare l'Elemosineria Apostolica: lì, il Cardinale Krajewski, che è un po' "diavoletto" ha messo una fotografia che ha fatto un giovane fotografo di Roma», ha affermato Papa Francesco nel discorso del 2 maggio in Laterano, «C'è l'ingresso di un ristorante, d'inverno. Dalle porte esce una signora di una certa età, quasi anziana, con la pelliccia, il cappello, i guanti, elegantissima la signora, solo guardando tu senti l'odore del profumo francese, tutto perfetto..., e ai piedi della porta, sul pavimento, un'altra donna, vestita di stracci, che tende la mano; e quella signora elegante guarda dall'altra parte. Quella fotografia si chiama "indifferenza". Andate a vederla». 

Emma Bubola - open.online

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Prima Pagina del 27 ottobre 2020

Prima Pagina del 27 ottobre 2020

27/10/2020

con Piero Ignazi

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 26 ottobre 2020

Prima Pagina del 26 ottobre 2020

26/10/2020

con Piero Ignazi

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 25 ottobre 2020

Prima Pagina del 25 ottobre 2020

25/10/2020

con Walter Passerini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 24 ottobre 2020

Prima Pagina del 24 ottobre 2020

24/10/2020

con Walter Passerini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per