Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Pascal

141: La battaglia delle mamme

Ascolta l'audio
Un figlio difficile da gestire e di una mamma guerrigliera

Playlist puntata:

MY MOTHER THE WAR - 10,000 MANIAC
MY MOTHER AND I - LUCY DACUS
HOW WE BE - SINKANE
AKÈ - BLICK BASSY


Prima storia: Al mattino di Silvia

Sono le 7.30 è ora, apro la porta della camera di Riccardo, mio figlio, "Dai R. è ora di alzarsi, sono le 7.30, datti una mossa!" Lui non risponde, completamente coperto ed appallottolato nel piumone, nemmeno il viso emerge. Ore 7.35 "sei sveglio?"
Nessuna risposta, solo un breve movimento sotto il piumone.
Ore 7.38 "dai! ce la puoi fare anche oggi, tira fuori dal letto una gamba e poi l' altra e si va ! Concentrati sui gesti, non pensare!"
La depressione è una brutta bestia! Già l'adolescenza in sé è una bella sfida , insieme sono devastanti. "Sei ancora lì, R.?
Ore 7.42 "Fra 5 minuti dobbiamo partire , ti faccio un caffè per svegliarti?
Chissà se oggi ce la farà, se ce la farò a trovare la parola giusta, la coccola o il pungolo che lo smuove, chissà se ce la faremo a mettere insieme le nostre forze e a partire
Ore 7.46 "Senti adesso io vado in auto , sai che fa freddo, non farmi aspettare, alzati e vestiti in fretta"
Nessuna reazione da sotto le coperte.

Sono in auto, l'attesa è dura, i dubbi e le preoccupazioni mi assalgono: riuscirà oggi ad alzarsi da quel maledetto letto? è una settimana che va a scuola dopo 4 mesi chiuso in camera, avrà la forza di combattere anch e oggi ? Il pensiero che possa non uscire più da questo tunnel mi sfiora. E' un anno che è in cura presso l'unità di neuropsichiatria infantile, ma è sempre più ritirato, solo con il computer, unico suo collegamento con il mondo esterno. Da poco si è aperto questo spiraglio, sta andando a scuola, ma ce la farà ad andare avanti o tornerà nel suo angoscioso bozzolo? Mi muovo per cacciare i pensieri bui che non mi aiutano, devo concentrare tutte le mie forze per affrontare il problema che ho ora, risalgo in casa
Ore 7.55 "R. allora? Hai deciso di farmi congelare? Alle 8.45 ho un appuntamento di lavoro, non vorrai farmi arrivare in ritardo! Sotto il piumone si agita e si lamenta nervosamente: "lasciami stare!" Richiudo la porta della camera e mi crolla il mondo addosso, si è arreso , penso, non riesce proprio ad alzarsi! Questa settimana è stata un'illusione, tornerà a rinchiudersi in camera. Non ce la faccio più, no n ce la faccio più, non so più cosa fare, lascio perd ere? Lo lascio a letto? Getto l a spugna, fuggo da questo incubo... Il senso di impotenza e di angoscia sta cavalcando verso di me, eh no! Ho un guizzo di ribellione, non posso concedermi il lusso di arrendermi, proprio adesso, rientro in camera e con voce ferma e sincera dico: "mitro vi in auto, sai che non cedo!" Sono parole in cui credo e lui percepisce la mia determinazione , ne sono convinta. Ripenso al suo stato d'animo all'uscita da scuola: è contento, entusiasta e fiero di sé. Devo tentarle tutte perché anche oggi lasci la camera. Quindi torno al parcheggio. Ore 8.15 sono in auto da 12 minuti, nessuno all'orizzonte. Basta, tutte le mattine così, basta! La frustrazione mi pervade, è immensa, mi sento inutile, inetta, incapace. Risalgo in casa disperata. All'entrata ve do lo zaino appoggiato a terra, Lui è in bagno a prepararsi! Ritorno in auto, colma di gioia , leggera come l'aria . Vorrei urlare al mondo che anche oggi ce la farà , dire a tutti : "mio figlio è vivo e vuole vivere!" sale in auto, sono le 8.25 , "complimenti guerriero, ce l'hai fatta!" gli dico sorridendo, mi risponde con il suo meraviglioso enigmatico sorriso e io mi sento la mamma più felice del mondo. Anche oggi la battaglia è vinta, oggi si è allontanato di un altro piccolo passo dal baratro chissà  domani.

Seconda storia: Mia mamma è stata una guerrigliera

«Quello che dovevamo fare - racconta la madre di Reya - era contrabbandare uomini e armi dallo Zambia verso una parte del Botswana, nel sud del Botswana per l'esattezza, dove potevano oltrepassare il confine con il Sudafrica». 
Reya El-Salahi scoprì la storia della vita di sua madre a soli 25 anni. La storia di una ragazza, studentessa universitaria, che si finse neo sposa, con un finto marito e una finto viaggio di nozze per aiutare l'African National Congress, il partito fondato da Nelson Mandela, a trafficare uomini e armi. La madre di Reya era sostanzialmente un agente sotto copertura, era una guerrigliera che rischiò la propria vita per molti mesi. Fino a quando tutto cambio, la missione finì e lei cambio vita. 
Noi abbiamo scoperto la storia della madre di Reya El-Salahi grazie a una puntata di This American Life intitolata "OK, I’ll Do It". 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta 151: Grandi traversate

151: Grandi traversate

17/06/2019

La storia di una partenza struggente e di una donna che ha nuotato tra cuba e la florida

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta 151: La scatola dei ricordi

151: La scatola dei ricordi

07/06/2019

La storia di un ritrovamento in un mercatino e della genesi di un libro epocale

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta 150: Poteva essere una tragedia

150: Poteva essere una tragedia

06/06/2019

La storia di una tragedia sfiorata e quella di un carcerato condannato all'ergastolo disposto a tutto pur di proteggere la sua musica

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta 149: Alla fine ce l'ho fatta

149: Alla fine ce l'ho fatta

05/06/2019

La storia di una ragazza che viene da una casa famiglia e quella di un carcerato americano che voleva suonare il piano

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per