Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Prima pagina

PRIMA PAGINA del 3 maggio 2019

PRIMA PAGINA del 3 maggio 2019
Ascolta l'audio
con Carlo Marroni

Ue, decisione in arrivo sui conti dell’Italia

 
E’ con cautela che la Commissione europea sta valutando gli ultimi dati sull’andamento dell’economia italiana. L’esecutivo comunitario pubblicherà martedì prossimo nuove previsioni economiche, forse al ribasso rispetto alle ultime stime di febbraio. L’Italia rimane a rischio di procedura su due fronti: per debito eccessivo e per squilibrio macroeconomico. Un nuovo rapporto sulla sostenibilità dell’elevato debito pubblico è probabile, tenuto conto del suo aumento nel 2018 rispetto all’anno precedente. 
In febbraio, la Commissione europea aveva stimato che la crescita italiana nel 2019 sarebbe stata dello 0,2% annuo. La contrazione dell’attività economica nel terzo e quarto trimestre del 2018 ha confermato la grave debolezza dell’economia. 
La ripresa dello 0,2% nel periodo gennaio-marzo ha colto di sorpresa a Bruxelles, ma non cambia la chiave di lettura della situazione italiana, ossia di una economia infragilita da un debito elevato e da una bassa competitività.
A giocare nel balzo del primo trimestre, secondo economisti di mercato, dovrebbero essere state le esportazioni, a fronte di una domanda interna debole. E’ possibile che la paura di una hard Brexit nel Regno Unito abbia comportato un incremento delle importazioni inglesi da vari paesi europei. Se così fosse, la ripresa italiana potrebbe rivelarsi una tantum. Secondo le informazioni raccolte qui a Bruxelles, la nuova stima comunitaria potrebbe essere inferiore a quella di febbraio, ma possibilmente senza mostrare un segno negativo. […]

Al di là delle nuove previsioni, lo sguardo corre già all’inizio di giugno quando la stessa Commissione europea dovrebbe pubblicare come cogni anno nuove raccomandazioni-paese. Come detto, l’Italia è a rischio di due procedure. La prima è quella per debito eccessivo.
Gli ultimi dai pubblicati da Eurostat alla fine di aprile hanno mostrato un netto aumento del debito pubblico (dal 131,4% del Pil nel 2017 al 132,2% del Pil nel 2018). A breve, Bruxelles potrebbe quindi inviare una lettera la governo Conte per chiedere se fattori rilevanti abbiano o meno influenzato l’evoluzione negativa del debito. 
La missiva sarebbe propedeutica ad un nuovo rapporto sul debito ex art. 126/3 dei Trattati nel quale la Commissione europea potrebbe suggerire al Consiglio l’apertura di una procedura per debito eccessivo. La seconda possibile procedura è quella per squilibrio macroeconomico, a causa di debito elevato e bassa competitività, dopo che in inverno su questo versante il vice presidente dell’esecutivo comunitario Valdis Dombrovskis aveva dato appuntamento alla primavera. 
Su questo fronte, la scelta verrà compiuta sulla base della Programmazione nazionale delle Riforme, inviato dal governo Conte a Bruxelles nei giorni scorsi. L’apertura di una procedura, peraltro particolarmente invasiva, sarebbe un fatto senza precedente. Fattori politici quali le prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, l’avvicinarsi della fine del mandato della Commissione Junker, la delicata situazione politica italiana – lasciando presagire che Bruxelles vorrà essere cauta quando si tratterà di aprire procedure, anche se la pubblicazione di un nuovo rapporto sul debito pubblico è da ritenere comunque plausibile.

Beda Romano – Il Sole 24 Ore
 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Prima Pagina del 27 ottobre 2020

Prima Pagina del 27 ottobre 2020

27/10/2020

con Piero Ignazi

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 26 ottobre 2020

Prima Pagina del 26 ottobre 2020

26/10/2020

con Piero Ignazi

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 25 ottobre 2020

Prima Pagina del 25 ottobre 2020

25/10/2020

con Walter Passerini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Prima Pagina del 24 ottobre 2020

Prima Pagina del 24 ottobre 2020

24/10/2020

con Walter Passerini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per