Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Piazza Verdi

"Ragazzino"

Ascolta l'audio
"Ragazzino"

"Tirato in secca il cuore si dibatte boccheggiando Amore

pesce sventato che prova a respirare da carne d’aria

E non c’è nessuno lì a sentirne la morte tra gli arbusti tristi

che il mondo sfiora di corsa in un blaterare di asfalto e procrastinazione"

(Lawrence Ferlinghetti - “A Coney Island of the Mind”)

Con Il ragazzo dell’ultimo banco di Juan Mayorga con la regia di Jacopo Gassmann apriamo la prima pagina dedicata al teatro. Autore particolarmente amato da Jacopo Gassmann, Mayorga, nato nel 1965 a Madrid dove vive, laureato in matematica e filosofia, con alle spalle un lungo periodo di docenza, racconta che l’ispirazione nasce dalla sua carriera di insegnante: «un ragazzo scrisse in una verifica che non aveva studiato perché giocava a tennis e sarebbe diventato un campione. Mi appassionò subito l’idea di uno studente che si serve del compito in classe per raccontare la propria vita al professore». «È un testo da leggere a più livelli – spiega Gassmann –. Sempre in bilico sul crinale che separa realtà e finzione, gioca su una narrazione del tempo ricca di ellissi e su un climax di sottesa violenza psicologica fra i due protagonisti». I protagonisti di “Il ragazzo dell'ultimo banco” sono un professore di letteratura di liceo e un suo allievo. Claudio siede sempre all’ultimo banco, viene da una famiglia disagiata: la madre lo ha abbandonato da piccolo e il padre vive nell’ombra. Apparentemente in disparte, Claudio rivela un particolare talento per la scrittura nel momento in cui svolge il tema proposto dall’insegnante. Racconta “a puntate” il rapporto con un compagno di classe che aiuta nei compiti di matematica e del quale ha preso a frequentare la casa, molto borghese, e la famiglia, profondamente diversa dalla sua. Sarà vero quel che descrive, o si prende gioco del professore? Segnato dalla tensione narrativa di un thriller e immerso in un registro di feroce satira, il testo descrive una società in cui la forbice economica appare divaricata e l’ascensore sociale bloccato. È anche un’affascinante riflessione sulla scrittura, sul suo potere pervasivo, sui limiti etici che la sottendono e sui fantasmi che la popolano. Oggi con noi l’autore, il regista e il cast di interpreti.

Dal 2015 i musicisti del Passepartout Duo hanno iniziato un percorso di rivitalizzazione delle forme e pratiche della musica contemporanea per mezzo di eventi musicali tematici ed immersivi, video musicali e collaborazioni interdisciplinari che enfatizzano la contaminazione di estetiche musicali. Nicoletta Favari e Christopher Salvito girano il mondo raccogliendo ispirazioni, storie e collaboratori. In concomitanza con alcuni concerti che li vedranno esibirsi nel nostro paese oggi li ospitiamo per ascoltare dal vivo alcuni dei brani contenuti nel loro più recente prodotto discografico.

“Questo è un tempo di inquietudini, di perdita di confini e valori che chiede di tornare indietro per fare il punto, confrontarsi e rimettersi “alla prova”. Ci sono momenti storici in cui alcuni testi ci sembrano necessari; la prima volta che ho messo in scena I Promessi sposi alla prova con Franco Parenti, ne sentivo la necessità e la sento oggi, come e forse più di allora. Per quanto lontano da noi e dallo spirito del nostro tempo, un classico è tale perché capace di risvegliare dubbi ed emozioni proprie a tutti gli esseri umani, in qualsiasi epoca. Testori ha accolto, tradito o tradotto le parole di Manzoni in una nuova forma che rende contemporanee e facilmente comunicabili verità antiche di cui abbiamo nuovamente bisogno. Con questo spettacolo, non solo si vuole restituire al pubblico uno dei capisaldi della letteratura italiana e far conoscere e amare la riscrittura di Testori, ma si intende esortare a camminare con una nuova consapevolezza nel nostro tempo e a riscoprire i fondamenti del Teatro, come lo intendo io ancora e sempre di più.” Con queste parole che diventano “manifesto” Andrée Ruth Shammah inizia a presentare il suo ritorno alla regia per un nuovo allestimento de I promessi sposi alla prova di Giovanni Testori; lavoro che la vide alla regia nel 1984 con Franco Parenti protagonista. Oggi incontriamo la regista e l’intero nuovo cast per tornare a parlare di teatro. Perché seguendo il discorso di Andrée Ruth Shammah “Fare teatro è costruire una visione del mondo, è far nascere dentro di sé la fiducia nel futuro. Il teatro di cui si parla nel testo di Testori per me è la vita e il mestiere con il quale il Maestro inizia ‘la messa alla prova’ è serietà e rispetto delle tradizioni.”.

Marco Bacci ci porta al cinema con Il professore e il pazzo regia di P.B. Shemran.

Poco più di vent’anni fa, era l’ottobre del 1997, nel prestigioso King's College di Cambridge nasceva il King's Voices, un coro a voci miste che, nell’intenzione del suo fondatore John Butt, voleva finalmente offrire anche alle ragazze l'opportunità di contribuire vocalmente alla vita musicale della residenza studentesca. Da allora il coro, che ha lavorato con grande determinazione e ha fatto passi da gigante, partecipa regolarmente ai servizi religiosi settimanali, canta ogni lunedì nella Cappella del College durante l'Evensong (la preghiera serale anglicana che più o meno corrisponde ai Vespri della liturgia cattolica), si esibisce nei concerti della settimana di maggio ed esegue musica sacra e profana in alcune delle cene formali del College. Ben Parry, l'attuale direttore del Coro, è un affermato compositore, direttore d'orchestra, arrangiatore, cantante e produttore sia nel campo della musica leggera che classica. Ha studiato musica all'Università di Cambridge dove ha cantato con il King's College Choir. Successivamente è stato direttore musicale e cantante di The Swingle Singers nonché direttore dello Scottish Chamber Orchestra Chorus e Director of Choral Music al Royal Conservatoire of Scotland. Non solo: ogni anno, nel periodo di Pasqua, il King's Voices è impegnato in un tour europeo. Quest’anno tocca all’Italia: A Pavia, invitato per una settimana al Collegio Borromeo, il King's Voices terrà dal 20 al 24 marzo una serie di concerti non mancando però di far tappa anche a Milano, al centro culturale Rosetum. Proprio in occasione di questi concerti oggi saranno nostri graditi ospiti.

Dopo la sorprendente conquista della piazza d’onore tra i nuovi talenti del Top Jazz 2017, Federica Michisanti torna con il suo Horn Trio, una nuova formazione della musicista che qui si avvale del sassofonista emiliano Francesco Bigoni, residente da qualche anno a Copenaghen, assieme a Francesco Lento alla tromba. Nel suo nuovo lavoro che porta il titolo di Silent rides troviamo nuovamente l’assenza della batteria, ma stavolta anche del pianoforte. Viene ancor più messo in evidenza l’aspetto melodico e timbrico. L’utilizzo delle “voci” di due strumenti a fiato, più quella del contrabbasso, offre alla composizione musicale l’opportunità di procedere in maniera contrappuntistica, in uno scambio continuo di parti: talvolta è il contrabbasso a “cantare” il tema, con i due fiati che lo accompagnano con le loro voci indipendenti ma che, fuse insieme, accennano l’armonia, e talvolta il contrabbasso offre il suo ruolo primario per lasciare che i fiati, singolarmente o insieme, adagino la melodia sul suo tappeto ritmico e armonico. Le composizioni, tutte a firma della leader, vengono presentate sotto forma di “suite”, ovvero senza interruzione, raccordate da improvvisazioni libere o sulla struttura delle composizioni stesse. Oggi ascolteremo particolari versioni eseguite solo per noi dal vivo a chiusura della nostra puntata.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta "Arancione"

"Arancione"

25/05/2019

Arancione - "Anima, fatti color d'arancia. Anima, fatti color d'amore" (Federico García Lorca) 

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta "Abisso"

"Abisso"

18/05/2019

"Abisso"

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta "Testimoni"

"Testimoni"

04/05/2019

"Testimoni"

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta "Fluire"

"Fluire"

27/04/2019

"Fluire"

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per