Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Pascal

147: Identici

Ascolta l'audio
Un volto che porta a galla un ricordo drammatico e due gemelle ricongiunte dopo 35 anni

Playlist: 

GEMINI - ALABAMA SHAKES
TWINS - DAVID RAMIRES
SISTER - HAUX
IT WAS NO NATURAL - WEY OAK

Prima storia: Mara di Massimo di Stefano

È un tardo pomeriggio e dopo il lavoro, prima di rientrare a casa, mi fermo al supermercato per fare un po' di spesa. Parcheggio l'auto, fa un caldo pazzesco, sono sudatissimo e dopo aver oltrepassato le porte scorrevoli dell'entrata, vengo investito dalla freddissima aria condizionata del negozio. Essermi fatto la barba con il rasoio questa mattina non è stata un'ottima idea, la pelle del mio viso, abituata ad essere sempre ricoperta da almeno un po' di peluria, mal tollera questa situazione dove caldo, freddo e sudore mi creano irritazione e un prurito pazzesco. Prendo un cestino e mi avvio nelle corsie. Non ho mai amato passare troppo tempo nei supermercati per cui afferro quelle quattro cose che mi servono per preparare una cena veloce per questa sera, e con passo rapido vado verso le casse ed è là che la vedo. 
E' a braccetto con sua madre, camminano in direzione opposta alla mia, venendomi incontro. Ci scambiamo uno sguardo ed un "Ciao". Ha gli stessi occhi, lo stesso sorriso, la stessa indecifrabile espressione di allora. Dopo essere passato oltre, mi giro e vedo che con la coda dell'occhio mi sta ancora guardando, mentre bisbiglia qualcosa all'orecchio della madre. La signora si gira e mi guarda a sua volta. So esattamente quello che Mara le ha appena detto. Per spiegarlo devo fare un salto indietro, un salto di parecchi anni, circa venti. E 20 anni fa ne avevo circa 20 neanche a farlo apposta. Alcune sere ci si ritrovava con certi amici al Gambrinus, un pub in stile inglese nella nostra cittadina. Il classico piccolo locale con birra alla spina, bancone e arredamento in stile britannico, tavoli in legno con i piani incisi scrupolosamente dai clienti con nomi, sigle, frasi, cuori e parolacce. Pub dove almeno una volta alla settimana una band solcava il minuscolo palco a sinistra dell'entrata per rintronare i timpani dei coraggiosi avventori. Una sera come tante, dicevo, ero al tavolo con altri tre amici a bere birra e a parlare di chissà cosa. Poco dopo arrivò Andrea che si sedette al tavolo con noi, e con lui c'era la sua ragazza di allora: Mara appunto. Mi era già capitato di passare altre serate con loro sfruttando il fatto che al tavolo ci fossero degli amici comuni come quella volta. Con Andrea e Mara non avevo molta confidenza, vuoi perché avessero qualche anno più di me o perché semplicemente frequentassero compagnie diverse, ma li ho sempre considerati simpatici ed era piacevole e divertente stare con loro. In quell'occasione però ci fu qualcosa di molto diverso. Me ne accorsi quasi subito come se ne accorsero anche tutti gli altri. Notai, prima distrattamente, poi con un certo imbarazzo, che Mara appena sedutasi al tavolo mi piantò letteralmente gli occhi addosso, cadendo poi in un mutismo quasi assoluto. Non sapendo bene come reagire, tentai di non incrociare il suo sguardo, anche se sbirciandola un momento, vidi sul suo viso un'espressione strana: gli occhi le brillavano, sorrideva con le labbra leggermente serrate, mi sembrò fortemente meravigliata, stupita, felice ma malinconica allo stesso tempo. Era un atteggiamento inspiegabile alla luce soprattutto della poca conoscenza che avevamo l'uno dell'altra. Qualche settimana più tardi, stessa scena al pub. In quattro al tavolo con una birra a testa. Andrea fece il suo ingresso per accomodarsi con noi, ma stavolta era solo. Dopo alcune chiacchere gli domandammo dove fosse Mara quella sera, e lui rivolgendosi direttamente a me: "Ti devo delle scuse da parte sua per l'altra sera. Ci siamo accorti tutti di come ti fissava. Era davvero sconvolta e mi ha spiegato il perché solo quando l'ho riaccompagnata a casa. C'è mancato poco che quella sera quando ti ha visto seduto al tavolo non sia svenuta. Non avevi la barba!" 
In quegli anni, un po' forse per darmi un tono, o più probabilmente per pigrizia nel non volermi rasare, mi ero fatto crescere il pizzetto di cui andavo molto orgoglioso. Effettivamente la sera in questione, per chissà quale motivo mi ero rasato. "Dicevo che vedendoti così senza barba, non l'aveva mai notato prima, ma assomigli moltissimo a suo fratello che è mancato qualche anno fa." L'espressione del viso, gli occhi e il sorriso di Mara a braccetto con la madre nel supermercato e quella di Mara nel pub 20 anni prima era la stessa. Non ho mai voluto indagare sulla somiglianza vera o presunta tra me e suo fratello, né ho cercato alcuna informazione su di lui, sinceramente mi basta pensare e sperare che quando incontro Mara quel suo sorriso nasconda qualche bel ricordo di una persona che ha amato.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta 158: I primi amori non funzionano mai

158: I primi amori non funzionano mai

17/04/2019

Un vero primo amore e un fidanzamento segreto

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta 157: Era solo un cane

157: Era solo un cane

16/04/2019

Una notte in tenda e un cane che ha salvato una squadra di calcio

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta 156: Di nuovo in piedi

156: Di nuovo in piedi

15/04/2019

Cosa può succedere durante un'arrampicata e un'atleta che si è rialzato dopo una caduta

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta 154: Un passo indietro

154: Un passo indietro

11/04/2019

Un incontro ravvicinato con un treno e un calciatore non allineato

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per