[an error occurred while processing this directive]
Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Me Anziano You TuberS

#MeAnzianoYouTuberS Pollice Verde

#MeAnzianoYouTuberS Pollice Verde
Ascolta l'audio
Con Lidia Ravera si parla di cura delle piante

C’è un tempo bastardo e c’è un tempo gentile. Bastardo è il tempo degli orologi, gentile è quello atmosferico, grazie a lui, la primavera ritorna tutti gli

anni. Improvvisamente ti piglia una smania di star fuori, di imbottirti di gelato al pistacchio, di scoprire le braccia. Di iniziare qualcosa di nuovo. Un quaderno un amore un viaggio una cerimonia una manifestazione.

 

Quelle del 25 aprile erano bellissime, sfilavi per le strade della città con la camicetta mezza sbottonata. L’occasione era la liberazione dell’Italia dal

Fascismo (25 aprile 1945), ma anche dei nostri corpi dai cappotti. Si festeggiava quel profumo di tiepido che si sovrappone all’odore di città, quella luce blu che precede il buio e allunga le giornate. Ecco: ti viene voglia di festeggiare la primavera. E allora esci su uno dei tuoi molti balconi (ne hai tre, più un solarium, alla faccia della miseria) e constati che ti è morto tutto quello che avevi piantato la primavera scorsa e quello che non è morto sta morendo. Il limone ha fatto un limone solo, piccolo e duro come un sasso. Il geranio pende triste accerchiato di erbacce. L’unica pianta che ha resistito non ti ricordi come si chiama. Conti sei vasi pieni di terra e sterpi. Perfino il potus ci ha lasciati. E nell’apposito vasetto un basilico giallo dagli orli rosicchiati è in fin di vita. Improvvisamente ti parte l’allarme mentale, Ti armi di inaffiatoio, bottiglie, palette, pompe e metti tutto il terrazzo in terapia intensiva. E’ la soluazione finale. I pochi sopravvissuti all’inverno affogano nelle tue buone intenzioni.

 

La tua vicina, che ha un balcone solo , perfettamente fiorito , ti guarda come Anna Frank guarderebbe Hitler, abbassi gli occhi, le chiedi di accompagnarti a ricomprare tutto, gerani violete felci lecci querce salvia abeti primule cipressi mandarini cinesi gigli orchidee. Promette che sì, ti accompagnerà, a patto che tu ti penta della tua nefandezza. Prometti. E organizzate, insieme, un sobrio funerale vegetale. Alla fine dell’orazione funebre vieni nominata “Pollice nero”. E pollice nero resterai fino alla primavera prossima. Quando le piante dei tuoi balconi decideranno se devi essere riabilitata.

 

[an error occurred while processing this directive]

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per