Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Suite

6. Blu | Poesia in technicolor

Ascolta l'audio
Con Maria Grazia Calandrone Quest'anno, nel mese dedicato alla poesia, indaghiamo come poeti di ogni luogo e tempo, fino alla più radioattiva contemporaneità, abbiano affrontato e affrontino i colori del proprio mondo

Clicca sui colori, uno nuovo ogni giorno fino al 21 marzo, per ascoltare i ventuno viaggi nella poesia di ogni tempo e luogo, seguendo un filo, multicolore fino alla trasparenza.

                    

Poesie di Ghiannis Ritsos, Paul Eluard, Wallace Stevens, Umberto Saba, Adrienne Rich

Ghiannis Ritsos 

Mio blu – dicevi –
mio blu.
Lo sono.
E anche più del cielo.
Ovunque tu sia
io ti circondo.

Paul Eluard | da L’amore
La terra è blu come un'arancia
Mai un errore le parole non mentono
Non vi danno più da cantare
Tocca ai baci di intendersi
I pazzi e gli amori
Lei la sua bocca di fede
Tutti i segreti tutti i sorrisi
E quali abiti di indulgenza
A crederla tutta nuda.

Le vespe fioriscono verde
L'alba si passa intorno al collo
Un collier di finestre
Ali coprono le foglie
Tu hai tutte le gioie solari
Tutto il sole sulla terra
Sulle strade della terra
 
Wallace Stevens | Della superficie delle cose 
traduzione di Massimo Bacigalupo
I -  Nella mia camera, il mondo è al di là della mia comprensione;
ma quando cammino vedo che consiste di tre o quattro colline e una nuvola.

II - Dal mio balcone, osservo l’aria gialla,
leggendo dove ho scritto:
“La primavera è come una bella che si sveste”.

III -  L’albero d’oro è blu.
Il cantante si è tirato il mantello sulla testa.
La luna è nelle pieghe del mantello.

Umberto Saba | Il garzone con la carriola
È bene ritrovare in noi gli amori
perduti, conciliare in noi l'offesa;
ma se la vita all'interno ti pesa
tu la porti al di fuori.

Spalanchi le finestre o scendi tu
tra la folla: vedrai che basta poco
a rallegrarti: un animale, un gioco
o, vestito di blu,

un garzone con una carriola,
che a gran voce si tien la strada aperta,
e se appena in discesa trova un'erta
non corre più, ma vola.

La gente che per via a quell'ora è tanta
non tace, dopo che indietro si tira.
Egli più grande fa il fracasso e l'ira,
più si dimena e canta.

Adrienne Rich | Esplorando il relitto 
traduzione di Liana Borghi
Dopo aver letto il libro di leggende
e caricato la macchina fotografica
e controllato il filo del coltello,
indosso
l’armatura di gomma nera
le assurde pinne
la maschera solenne e goffa.
Devo farlo
non come Cousteau con la sua
squadra assidua
a bordo del veliero inondato di sole
ma qui da sola. // C’è una scaletta.
La scaletta è sempre là
a pendere innocente
sul fianco del veliero.
Sappiamo a cosa serve
noi che l’abbiamo usata.
Altrimenti è una scoria che galleggia sul mare
solo un pezzo di attrezzatura. // Scendo.
Piolo dopo piolo e tuttavia
l’ossigeno mi immerge
la luce blu
gli atomi sottili
della nostra aria umana.
Scendo.
Le pinne mi impacciano, // striscio come un insetto giù per la scala
e non c’è nessuno a dirmi
quando comincerà
l’oceano.
All’inizio l’aria è blu e poi
un blu più intenso e poi è verde poi
nera vedo nero eppure
la mia maschera è potente
pompa il sangue con forza
il mare è un’altra cosa
il mare non è una questione di potere
devo imparare da sola
a muovere il mio corpo senza sforzo
nell’elemento profondo.
E ora: è facile dimenticare
perché sono venuta
tra i tanti che hanno sempre
vissuto qui
agitando le loro code merlate
tra gli scogli
inoltre
quaggiù il respiro è diverso.
Sono venuta a esplorare il relitto.
Le parole sono intenzioni.
Le parole sono mappe.
Sono venuta a vedere il danno compiuto
e i tesori che persistono.
Passo il raggio della torcia
lentamente sui fianchi
di una cosa più eterna
dei pesci e delle alghe
la cosa per cui sono venuta:
il relitto e non la storia del relitto
la cosa in sé, non la leggenda
il viso affondato rivolto sempre
al sole
i segni del danno
consumati dal sale e dal rollio in questa bellezza logora
le costole della rovina / che macerano la loro protesta / tra gli intrusi esitanti. / Questo è il luogo. / E io sono qui, la sirena e le onde nere / dei suoi capelli, il tritone nella sua armatura / Giriamo in silenzio / attorno al relitto / sprofondiamo nella stiva.
Sono lei: sono lui / il cui viso affondato a occhi aperti dorme
il cui petto sopporta ancora la fatica
il cui carico d’oro, argento e rame riposa
al buio nelle casse
sprofondate mezze marce
siamo gli strumenti semidistrutti
che una volta tenevano in rotta
il giornale di bordo smangiato dall’acqua
la bussola incrostata
Siamo, sono, sei
per viltà o coraggio
l’essere che ritroviamo, la via sin qui
fino a questa scena,
con un coltello, una macchina fotografica,
un libro di leggende
in cui
il nostro nome non compare.

Ascolti musicali tratti da:
Scherzo and Trio di Penguin Cafè Orchestra
Hell I di Giovanni Sollima 
Bagatelle di Ned Rorem 
Suite for Symphonic Strings di Lou Harrison 
Massig Bewegt di Anton Bruckner Deutsches Symphonie-Orchester Berlin feat. S/QU/NC/R 
 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Panorama: i concerti e gli spettacoli in giro per l'Italia

Panorama: i concerti e gli spettacoli in giro per l'Italia

22/09/2019

Stefano Valanzuolo con Fulvio Macciardi al Teatro Comunale di Bologna

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Panorama: i concerti e gli spettacoli in giro per l'Italia

Panorama: i concerti e gli spettacoli in giro per l'Italia

21/09/2019

Stefano Valanzuolo con Natasha Czertok al Teatro Nucleo di Ferrara | con Francesco Ottonello per il Festival Internazionale di Musica di Savona

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Panorama: aspettando la diretta da Parigi

Panorama: aspettando la diretta da Parigi

20/09/2019

Andrea Penna aspettando la diretta Euroradio da Parigi, Auditorium, Radio France

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Panorama: i concerti e gli spettacoli in giro per l'Italia

Panorama: i concerti e gli spettacoli in giro per l'Italia

19/09/2019

Andrea Penna con Giancarlo Marinelli al Teatro Olimpico di Vicenza | con Paolo Rossi al Teatro Nuovo di Spoleto | con Giovanni Pompeo e Georg Fredrich Haas per il progetto Matera. Voices of the Spirit

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per