Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Non è un Paese per Giovani

Mi piace la lentezza, mi avvolge nel suo cappuccio protettivo

Mi piace la lentezza, mi avvolge nel suo cappuccio protettivo
Ascolta l'audio
Io, prima di tutto, vivo una vita ganza, purtroppo veloce, e lo dico nella giornata mondiale della lentezza.
Io non vivo. Vegeto. Sono lento di domenica. Mi piace la lentezza, ha un suo segno. Muoversi con pacatezza, aspettare che accada qualcosa. Io non capisco quando è il momento di smettere. Alle volte insisto fino a starmi così antipatico che penso: adesso mi lascio. Mi dissocio da me stesso. Mi faccio scrivere da un avvocato, chiedo il divorzio e poi, a conti fatti, mi vado a trovare un fine settimana sì e uno no. Come i figli dei separati. Io sono quello che fa divertire. Sono il simpatico del gruppo. Ma non racconto storielle o barzellette, quelle mai, io mi diverto a prendere in giro la vita. Mi deprimo solo col grigino. Quello mi fa rallentare le idee. E' nuvoloso piatto, uguale a se stesso, di certi film d'autore. Lenti da morire. Mangio di tutto e bevo come un vichingo. Più prima che adesso. Masticare lentamente.  Fumerei ancora 40 sigarette al giorno se potessi e andrei a cavallo tutte le domeniche in maremma. Al passo, piano piano. Da piccolo mi svegliavo presto per vivere di più. Adesso dormo parecchio per vivere meno. O com'è 'sta storia? Nei riquadri della mia organizzazione mentale ci sono due cose su cui non transigo: una è fare una vita ganza, e l'altra, fare di tutto per rallentarla. I soldi sono davvero un mezzo e non un fine. A me, se la gente si scambiasse le cose invece dei soldi, andrebbe bene lo stesso. Oggi volerò verso Torino e non vedo l'ora di andare a mangiare al Cambio, un ristorante super dove mangiava Cavour. Devo fare piano, così questa giornata passa più lentamente. Sì, devo anche presentare il film, ma viene dopo nella scala del mio entusiasmo. Mi piace far felici gli altri. Le persone che amo. Non sono tante, ma faccio ciò che posso. Sono android e non mi lamento mai della batteria del cellulare che dura poco. Anche se adesso esagera. Amo il radicchio e odio il cambio di stagione. Io ne vorrei sempre una sola. La primavera. Che non passi mai.  Nella primavera c'è dentro tutto. Estate inverno e autunno. Quando vedo il mio cane mi saltano le coronarie. Adesso c'è Paco. Ha appena tre mesi e voglio vivere in simbiosi con lui. Vasco ne sarebbe felice. Lo so. Nulla mi fa piangere più dei bambini sfortunati. Anche i film sui bambini sfortunati, o i libri, o i cartoni, tutto ciò che riguarda i bambini sfortunati mi fa piangere, più dei funerali dei miei genitori. Ecco, il funerale è lento.  Lì non ho pianto. Ho trattenuto dentro per elaborare il lutto in un secondo momento. Ma ho fallito, non ho elaborato una mazza e adesso me li sogno tutte le notti da dieci anni. Però mi chiamo come i papi. Giovanni. E di cognome come il famoso oncologo. Veronesi. Un Papa oncologo, direi. Infine di me che posso dire… Non è vero che vegeto. Ho mentito. Una bugia va sempre detta, però ora la smentisco. Io, prima di tutto, vivo una vita ganza, purtroppo veloce, e lo dico nella giornata mondiale della lentezza. Poi, quando mi resta del tempo, quando guardo le gocce di pioggia scivolare sui vetri e scommetto su quale arriva prima, quando la lentezza mi avvolge nel suo cappuccio protettivo e mi fa smettere di parlare, beh, allora, vegeto pure.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

23/10/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

22/10/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

21/10/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

20/10/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per