Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Non è un Paese per Giovani

I PANINI GIGANTI

I PANINI GIGANTI
Ascolta l'audio
Nel Minnesota hanno costruito il panino più grande del mondo. Più di 4 metri di diametro. Per spostarlo c'è voluta una gru. Tutta la popolazione è stata orgogliosa di questo record. Ma io penso: e chissenefrega?
Nel Minnesota hanno costruito il panino più grande del mondo. Più di 4 metri di diametro. Per spostarlo c'è voluta una gru. Tutta la popolazione è stata orgogliosa di questo record. Ma io penso: e chissenefrega? Gli americani hanno questa mania di fare le cose grandi, come se più è grande, più è importante una cosa. Ma lo sappiamo bene che non è vero. Lo sappiamo da sempre. Quello che conta è se è buono. E perché non fanno il record del panino più buono? Anche piccolino, ma buonissimo, ottimo. No, la qualità delle cose è ritenuta inutile ormai. Sono loro, gli americani, che ci hanno insegnato questo. Le manie di grandezza. La mitomania, primeggiare, uno su mille ce la fa. E io ripenso: ma chissenestrafrega?! A me piacciono le cose piccole. Minuscole. Voglio fare il panino più piccolo del mondo, ma eccellente. Diametro 3 centimetri, ma così buono che ne mangi 1000. E dentro la tua pancia tutto mischiato, diventa un panino più grande di quello del Minnesota. Io non sopporto più quelli che vogliono primeggiare. Siamo tutti in gara nella vita, ma non esistono traguardi se non quello della morte. E li non ci sono né vinti né vincitori. Cari abitanti del Minnesota, io se fossi in voi non sarei cosi orgoglioso del vostro panino, perché non serve a nulla. Non che le cose debbano per forza servire, per carità, ma perché un panino grandissimo e cattivo, non ha senso e non ne vale la pena di spendere tutte quelle energie per farlo. Siete uno stato illuminato, avete abolito la pena di morte nel 1911, avete un vantaggio su quegli americani ottusi del Texas che credono ancora che gasare i detenuti sia un modo per combattere la delinquenza. Perché allora lo avete fatto? Ve lo ridico: chissenefrega del panino più grande del mondo! Chissenefrega! Ho visto il servizio in una trasmissione assurda dove tutti applaudivano, ridevano felici. Ma che siete impazziti? Non so quanti chili di wurstel ci sono voluti. Io credo che a volte l'uomo sia capace di essere davvero cosi imbecille da mettere paura. Alla fine del servizio io ho avuto paura, giuro. Paura del Minnesota. Io non ci andrò mai nel Minnesota, perché sono capaci di tutto, quelli. Certo che dietro a quel panino c'è tutta una mentalità di vita, un modo di concepire le cose, un panino così grande ha bisogno intorno di una casa enorme, due mani giganti, un mondo esagerato. Ecco come concepiscono le cose gli americani: esagerate!  E alla fine di tutto ‘sto discorso sai dove si va a finire? Alla bomba atomica! Booom! La bomba più potente del mondo. Quella che distrugge tutto. La bomba delle bombe. Ecco perché il panino dei panini. Concepire tutto in base alla propria potenza, alla propria grandezza. Mi fate paura gente del Minnesota. Io non ci verrò mai laggiù. E adesso non mi dite: ma che c'entra il panino con la bomba, perché c'entra, eccome se c'entra. Solo il fatto di pensarlo quel panino, ce lo fa entrare. Allora si fa così, gente del Minnesota. Se proprio volete fare una cosa grande, la più grande del mondo, investite tutti i soldi che avete nella ricerca per distruggere il cancro, quella è la battaglia che dovete vincere, quello è un vero, grande scopo da raggiungere. Giovanni dai, hanno solo costruito un panino gigante, vuoi dargli addosso tutta la responsabilità dell'universo, mi pare eccessivo. Beh forse sì, pero stamattina è toccato al Minnesota.
 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

04/12/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

03/12/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

02/12/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta NON E' UN PAESE PER GIOVANI

NON E' UN PAESE PER GIOVANI

01/12/2020

Con Massimo Cervelli e Tommaso Labate Regia di Savino Bonito A cura di Daria Ragazzini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per