Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Mondo

Iran -USA: la storia di un eterno scontro

Ascolta l'audio
Tra tutte le questioni riguardanti la politica estera statunitense, l'Iransta diventando lo scoglio maggiore per il presidenteTrump. Dal suo insediamento allaCasa Biancanel gennaio 2017, i rapporti fra Washington e Teheran sono degenerati. Il punto più basso è stato raggiunto con la decisione del presidente americano di ritirarsi dall'accordo sul nucleare iraniano, firmato daObama nel 2015e ritenuto uno dei maggiori successi nella politica estera della precedente amministrazione.

Tra tutte le questioni riguardanti la politica estera statunitense, l’Iran sta diventando lo scoglio maggiore per il presidenteTrump. Dal suo insediamento alla Casa Bianca nel gennaio 2017, i rapporti fra Washington e Teheran sono degenerati. Il punto più basso è stato raggiunto con la decisione del presidente americano di ritirarsi dall’accordo sul nucleare iraniano, firmato da Obama nel 2015 e ritenuto uno dei maggiori successi nella politica estera della precedente amministrazione. Il ritiro dall’accordo prevede non solo l’imposizione di nuove sanzioni, ma anche minacce  a quelle imprese europee che volessero continuare a fare affari in Iran. Una settimana fa lo scontro fra i due paesi si è acuito: «L’America dovrebbe sapere che la pace con l’Iran è la madre di tutte le paci, e la guerra con l’Iran è la madre di tutte le guerre», ha dichiarato Rouhani. Non è mancata l’altrettanto dura la risposta di Trump che, via twitter, ha invitato Rouhani a non minacciare gli Stati Uniti, per evitare di pagare conseguenze come pochi ne hanno pagate nella storia. 
La moneta locale iraniana, intanto sta ogni giorno perdendo valore e la crisi economica avanza sull'onda della nuove sanzioni americane. Il tenore di vita degli iraniani risente delle minacce di sanzioni, che destabilizzano anche la vita delGran Bazar di Teheran. Tre giorni di proteste all’inizio di mese di luglio hanno fatto chiudere i battenti di questo cuore pulsante dell’economia del paese: una grande sfida per il governo Rouhani, quella di affrontare quegli stessi bazarì che si schierarono con Khomeini nel 1979, decretandone la vittoria sullo Scià Reza Pahlavi costretto da lì a poco alla fuga. 

Giovedì 2 agosto alle 11.00 Laura Silvia Battaglia ne parla con Stella Morgana, ricercatrice, dottoranda della Leiden University e Amir Madani, ricercatore, analista, collabora con Huffington Post internazionale, BBC, Limes. Autore de "L'atomica degli ayatolllah" (Nutrimenti, 2006) e Letture persiane (Edizioni Associate 2006). Con Germano Dottori ha scritto: "Afghanistan, crisi regionale problema locale" (Clueb 2011) , e con Luciana Borsatti, giornalista e autrice del libro “L’Iran al tempo di Trump” (Castelvecchi, Lit Edizioni, 2018).

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Lorent e Stelita: storie di diritti umani

Lorent e Stelita: storie di diritti umani

14/12/2018

"Credo che la vita di Stelita sia una storia resiliente: ha sempre risposto con azioni concrete a quello che le succedeva; a casa sua c'erano foto di persone scomparse in Argentina e quelle erano il suo bagaglio"

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Afghanistan: non è un paese per guardiani

Afghanistan: non è un paese per guardiani

13/12/2018

Le persone dell'anno 2018 per la rivista americana Time sono i giornalisti guardiani della verità. Diciassette anni dopo l'inizio della guerra al terrore, l'Afghanistan e la sua capitale Kabul rimangono il luogo probabilmente più pericoloso al mondo dove esercitare questo mestiere: nel 2018 in una sola giornata sono stati uccisi 11 giornalisti in diverse aree del Paese, 9 di questi in un singolo attentato "mirato" a Kabul

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Una soluzione globale a una sfida globale

Una soluzione globale a una sfida globale

12/12/2018

L'accordo di Marrakesh è un "percorso per prevenire la sofferenza e il caos", ha detto ancora Guterres prima della votazione, ricordando che dal 2000 oltre 60.000 migranti sono morti mentre cercavano di lasciare i loro Paesi.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Un'amica-nemica chiamata Europa

Un'amica-nemica chiamata Europa

11/12/2018

Il rinvio del voto sulla Brexit e il discorso di Macron: riusciranno a superare la crisi i due governi?

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per