Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Mondo

Radio3Europa - E-state in Europa

Ascolta l'audio
Spesso non ci rendiamo conto delle libertà di cui godiamo finché non ci vengono tolte. Questo vale anche per la libertà di movimento nell'UE: le code che abbiamo dimenticato, il passaporto che non abbiamo mostrato, la quotidianità più semplice che ha reso l'Europa un posto bello in cui vivere.
Spesso non ci rendiamo conto delle libertà di cui godiamo finché non ci vengono tolte. Questo vale anche per la libertà di movimento nell’UE: le code che abbiamo dimenticato, il passaporto che non abbiamo mostrato, la quotidianità più semplice che ha reso l’Europa un posto bello in cui vivere.
L’Università di Lund in Svezia, ha pubblicato uno studio nel 2016 in cui ha analizzato gli effetti del trattato di Schengen sui commerci. Stando ai dati, ogni giorno in media tre milioni e mezzo di persone attraversano un confine interno per andare a lavorare, in vacanza o a trovare amici o parenti. I trasporti di merci sono stimati a 57 milioni ogni anno per confine. Il valore degli scambi dettati dalla mobilità delle persone e delle merci tra paesi che appartengono all’area Schengen, è aumentato del dieci per cento ogni anno dal 1985 al 2011. Cosa succederebbe se la Francia chiudesse le porte, provvedimento tra l’altro già parzialmente realizzato in seguito agli attentati terroristici?
Quando i controlli alla dogana durano 30 minuti il costo totale stimato è di 62 milioni di euro l’anno; quando la coda dura un’ora il costo raddoppia. Lo stesso esito hanno gli studi svolti sul confine tedesco, con ripercussioni non soltanto sulla Germania ma anche su tutti i paesi che commerciano con al Germania.
Qual è l’importanza della libertà di movimento e quale costo della cessazione di una tale libertà oggi per l’UE?

In più: lotta contro l'inquinamento e l'utilizzo della plastica. L'esempio della Gran Bretagna e il suo UK Plastic Pact. 
 
Venerdì 3 agosto alle 11.00 Anna Maria Giordano ne parla alle 11.00 con Paola Peduzzi, giornalista della redazione esteri del Foglio, e con Daniele Fisichella, giornalista della BBC in collegamento da Manchester. 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Se Lesbo esplode

Se Lesbo esplode

25/02/2020

La Grecia e le migrazioni: centinaia dei richiedenti asilo di origine afghana nelle scorse settimane nel capoluogo dell'isola di Lesbo hanno protestato contro le condizioni precarie di vita nei campi profughi. Più di 74 mila persone hanno raggiunto le coste greche nell'anno passato e più di 42mila si trovano oggi bloccati nelle isole.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Iran, un voto per cambiare?

Iran, un voto per cambiare?

24/02/2020

L'Iran ha votato per rinnovare il parlamento nazionale. Elezioni segnate dalla bassa affluenza, della quale Rouhani incolpa la campagna sul coronavirus, e dalla vittoria dei conservatori. E poi la storia di Shaparak Shajarizadeh, attivista iraniana che ha vinto un premio a Ginevra per la campagna contro il velo obbligatorio.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Sud Sudan: sarà la volta buona?

Sud Sudan: sarà la volta buona?

21/02/2020

Sud Sudan: sarà la volta buona? Il 22 febbraio dovrebbe insediarsi il governo di unità nazionale secondo l'accordo di pace, siglato a settembre 2018. E poi il Sudan con l'ex presidente Omar al Bashir che sarà portato davanti alla corte penale internazionale dell'Aja.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Morire di smog nei Balcani

Morire di smog nei Balcani

20/02/2020

La Serbia è al primo posto in Europa e al nono posto nel mondo tra i paesi in cui si muore di più per inquinamento. E poi: quale è la situazione nei Balcani dopo 25 anni dall'accordo di Dayton? Infine la nostra rubrica del giovedì "Interferenze" di Andrea Borgnino.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview

Nessun risultato per