Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Gettoni di Letteratura

Sandro Penna 4 | Felice chi è diverso

Sandro Penna 4 | Felice chi è diverso
Ascolta l'audio
Felice chi è diverso Essendo egli diverso. Ma guai a chi è diverso Essendo egli comune. A marzo del 1950 viene pubblicato il nuovo libro di Sandro Penna, il titolo è Appunti e comprende 37 poesie e si apre con questi versi, forse tra i suoi più famosi, Felice chi è diverso.
Penna non è soddisfatto di questa edizione, si lamenta della veste editoriale e anche della scelta delle poesie. Eppure Pier Paolo Pasolini ne fa una recensione entusiasta, piena di ammirazione. Sandro e Pier Paolo si sono conosciuti grazie a Elsa Morante. Si incontrano spesso a cena, vanno insieme per le borgate e lungo le rive del Tevere. In quegli anni Penna si ammala di pielite, la sua insonnia peggiora e lui inizia a dormire di giorno e a vagare per la città di notte. E in questo periodo conosce un ragazzo, Raffaele Cedrino, che ha 14 anni ed è orfano di padre, e lo porta a vivere con lui insieme alla vecchia madre, confinata nella sua stanza. La donna guarderà il ragazzo sempre con sospetto e diffidenza. Anche Pasolini prende in giro Penna per questo amore così giovane, mentre Elsa Morante è l’unica a trattarlo con simpatia. Quando Raffaele raggiunge l’età per prendere la patente Penna acquista un’automobile per potere andare al mare insieme, a Ostia, oppure a Firenze o Milano per le aste d’arte. In realtà anche Penna riesce a prendere la patente ma si rifiuta di guidare e si affida a Raffaele.
Nel frattempo Pasolini esorta Sandro a raccogliere tutte le sue poesie in un unico volume da proporre agli editori. E riesce a convincere Livio Garzanti che, nel 1957, pubblica la raccolta Poesie, in cui ci sono tutte le sue liriche pubblicate dal ’39 comprese quelle ritenute censurabili. Penna sceglie di non editarne nessuna, le lascia tutte così come le aveva composte. Di questo libro si occupa tutta la società letteraria di allora. E quando si aggiudica il premio Viareggio la giuria si divide sulla scabrosità del poeta, ma Giacomo Debenedetti si impunta perché il premio venga comunque aggiudicato a lui. Un giudice si dimette dicendo che, a premiare Penna, si sarebbero “coperti di vergogna davanti a tutta l’Italia”. Anche la stampa di destra condanna il libro come osceno. Se l’omosessualità dichiarata nei versi di Penna da alcuni viene considerata scandalosa la maggior parte di critici e letterati ne decanta la perfezione linguistica dei versi. Amato da Pasolini, Montale, Saba, Rosselli, Sanguineti, Penna nelle sue poesie racconta la vita di ogni giorno, le sale d’aspetto delle stazioni, i cinema diurni, i treni visti correre verso il mare, le sere per strada e suoi mille incontri, gli amori adolescenti. Forse la giovinezza è solo questo / perenne amare i sensi e non pentirsi.

In un appunto ritrovato in casa sua è stata ritrovata questa poesia: Amoreggiar con te, mio bel fanciullo / è come dire al mondo: in te mi cullo. / E il mondo mi perdoni questo amore / se la rima minaccia il suo pudore.
Sandro Penna ebbe però due soli grandi amori, Ernesto, un ragazzo ebreo conosciuto in gioventù, e Raffaele, di cui si innamorò da adulto e che portò a vivere con sé e sua madre. Ce n’è un terzo, quello per il suo cane lupo, Jack, che chiamava “La Battini”. Lo andava a prendere a casa del suo ex fidanzato con l’autista per portarlo a correre oltre il Tevere. Sandro Penna nasconde in un block notes questi versi:

Se invece che a un ragazzo
Pensassi alla poesia?
Sarei un po’ meno pazzo
E lei sarebbe mia.

 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Francesco Jovine 1 | Il Molise esiste

Francesco Jovine 1 | Il Molise esiste

06/11/2021

«Sono nato a Guardialfiera (in Molise) il 9 ottobre del 1902. Ho avuto una lieta infanzia e una adolescenza e giovinezza difficili. Ho fatto cattivi studi, in collegi di provincia, inadatti al mio temperamento».

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Francesco Jovine 2 | Un intellettuale di origine contadina

Francesco Jovine 2 | Un intellettuale di origine contadina

06/12/2021

A Calena, di marzo, incominciava il sole lungo. Per tutto l'inverno la cresta delle Mainarde, che era a ponente della città, faceva brevi i crepuscoli.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Charles Dickens 1 | La casa con la torre

Charles Dickens 1 | La casa con la torre

08/11/2021

Padre e figlio vanno a passeggio sulla strada tra Gravesend e Rochester, in Inghilterra, e spesso si fermano davanti a una grande casa antica con un torretta bianca e la ammirano.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Charles Dickens 2 | Sette scellini in un cassetto

Charles Dickens 2 | Sette scellini in un cassetto

08/11/2021

Ogni sabato quando prende lo stipendio settimanale alla fabbrica di lucido per scarpe, Charles Dickens, che è ancora un bambino, ha dodici anni, per un attimo prova una sensazione di potenza.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per