Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Gli speciali di Radio3

HA

Ascolta l'audio
Hughes, Sartre, Jami, Shakespeare

TED HUGHES, Il Cavaliere (da Cave birds)
Ha conquistato. Ha abbandonato tutto.
Ora s’inginocchia. Sta offrendo la sua vittoria
E slacciando l’acciaio.
Davanti a lui ci sono le comuni pietre selvagge della terra –
Il primo ed ultimo altare
Su cui depone il suo bottino.
E ciò è giusto. Egli ha conquistato nel nome della terra.
Affidando questi trofei
Alla piccola pazzia di radici, alla stasi minerale
Ed alla pioggia.
Un grido soprannaturale sale.
Gli universi si accapigliano su di lui -
Qui un osso, lì uno straccio.
Il suo sacrificio è perfetto. Egli non serba nulla.
Orizzonti lo tirano da parte, venti lo bevono,
La terra stessa lo disfa da sotto –
La sua sottomissione è impeccabile.
Mosche vomitorie innalzano la sua bellezza.
Scarabei e formiche officiano
Infestandolo con istruzioni.
La sua pazienza cresce semplicemente più vasta.
I suoi occhi s’oscurano più audaci nella loro veglia
Mentre la cappella crolla.
Il suo dorso sopravvive alla sua religione,
I testi si sgretolano –
La bizzarra lingua cortese
Di ossa d’ali e d’artigli.
E già
Niente male del guerriero se non le sue armi
Ed il suo sguardo.
Lame, lance, frecce non tirate - e la bellezza del teschio
Avvolto negli stracci del suo stendardo.
Egli stesso è il suo stendardo e di quello stracci.
Mentre ora dopo ora il sole
Rafforza la sua rivelazione.

JEAN-PAUL SARTRE, Bariona o Il figlio del tuono
La Vergine è pallida e guarda il bambino. Ciò che bisognerebbe dipingere sul suo viso è uno stupore ansioso che non è apparso che una volta su un viso umano.
[Poiché il Cristo è il suo bambino, la carne della sua carne, e il frutto del suo ventre. L’ha portato nove mesi e gli darà il seno e il suo latte diventerà il sangue di Dio. E in certi momenti la tentazione è così forte che dimentica che è Dio. Lo stringe tra le sue braccia e dice: piccolo mio! Ma in altri momenti, rimane interdetta e pensa: Dio è là e si sente presa da un orrore religioso per questo Dio muto, per questo bambino terrificante. Poiché tutte le madri sono così attratte a momenti davanti a questo frammento ribelle della loro carne che è il loro bambino e si sentono in esilio davanti a questa nuova vita che è stata fatta con la loro vita e che popolano di pensieri estranei. Ma nessun bambino è stato più crudelmente e più rapidamente strappato a sua madre poiché egli è Dio ed è oltre tutto ciò che lei può immaginare.]
è una dura prova per una madre aver vergogna di sé e della sua condizione umana davanti a suo figlio. Ma penso che ci sono anche altri momenti, rapidi e difficili, in cui sente nello stesso tempo che il Cristo è suo figlio, il suo piccolo, e che è Dio. Lo guarda e pensa: «Questo Dio è mio figlio. Questa carne divina è la mia carne. È fatta di me, ha i miei occhi e questa forma della sua bocca è la forma della mia. Mi rassomiglia. È Dio e mi assomiglia». E nessuna donna ha avuto dalla sorte il suo Dio per lei sola. Un Dio piccolo che si può prendere nelle braccia e coprire di baci, un Dio caldo che sorride e respira, un Dio che si può toccare e che vive. Ed è in quei momenti che dipingerei Maria, se fossi pittore, e cercherei di rendere l’espressione di tenera audacia e di timidezza con cui protende il dito per toccare la dolce piccola pelle di questo bambino-Dio di cui sente sulle ginocchia il peso tiepido e che le sorride.

JAMI (Abd Al-Rahman), (da Poesia dell’islam, Sellerio, 2004)
[…] Cosi la canna che prende a narrare
Si lamenta di tanto distacco:
Dal canneto in cui ogni inesistenza
aveva il colore dell’Unità e la luce del preesistere,
da quel canneto con la spada della separazione mi hanno tagliata,
e da allora al mio suono hanno pianto uomini e donne.
Chi è l’uomo? Sono i nomi che diede il Creatore amoroso,
agenti negli stati dell’esistena.
Chi è la donna? Sono le essenze d’ogni possibilità,
fatte passive rispetto ai nomi e agli attributi.
E poiché nomi ed essenze si manifestano tutti nell’ambito umano,
è il pianto del Tutto che s’ode nel pianto dell’uomo,
il pianto di ognuno che sia separato dall’Origine sua.
La nostalgia della patria li ha presi tutti alla gola:
ecco il segreto del pianto di uomo e donna. […]

WILLIAM SHAKESPEARE, sonetto 75: Tu sei per la mia mente come il cibo per la vita
Tu sei per la mia mente come il cibo per la vita,
Come le piogge di primavera sono per la terra;
E per goderti in pace combatto la stessa guerra
Che conduce un avaro per accumular ricchezza.
Prima orgoglioso di possedere e, subito dopo,
Roso dal dubbio che il tempo gli scippi il tesoro;
Prima voglioso di restare solo con te,
Poi orgoglioso che il mondo veda il mio piacere.
Talvolta sazio di banchettare del tuo sguardo,
Subito dopo affamato di una tua occhiata:
Non possiedo né perseguo alcun piacere
Se non ciò che ho da te o da te io posso avere.
Così ogni giorno soffro di fame e sazietà,
Di tutto ghiotto e d’ogni cosa privo.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta GLI SPECIALI DI RADIO3

GLI SPECIALI DI RADIO3

04/01/2019

Gli Speciali di Radio3. Aspettando Materadio

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta GLI SPECIALI DI RADIO3

GLI SPECIALI DI RADIO3

03/01/2019

Gli Speciali di Radio3. Aspettando Materadio

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta GLI SPECIALI DI RADIO3

GLI SPECIALI DI RADIO3

02/01/2019

Gli Speciali di Radio3. Aspettando Materadio

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta GLI SPECIALI DI RADIO3

GLI SPECIALI DI RADIO3

31/12/2018

Gli Speciali di Radio3. Aspettando Materadio

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per