Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Top Week le novità della settimana

Mirkoeilcane: "Stiamo tutti bene"

Mirkoeilcane:
Ascolta l'audio
In un vortice sonoro il racconto tratto da una storia vera di un bambino che vede scorrere gli eventi davanti a sé ed evoca l'innocenza di uno sguardo che non ha abbastanza strumenti per capire ma inizia a comprendere la realtà che gli si svela davanti: secondo classificato al 68° Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte, "Stiamo tutti bene" canta Mirkoeilcane!

Secondo classificato al 68° Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte, Stiamo tutti bene (Mirkoeilcane - Etichetta FENIX ENTERTAINMENT), canta Mirkoeilcane
Il brano è un vortice sonoro in cui l’ascoltatore viene risucchiato ad ogni minuto in cui il brano avanza e le parole assumono colori sempre più intensi. Mirkoeilcane canta, con tono narrante, il racconto tratto da una storia vera di un bambino che vede scorrere gli eventi davanti a sé ed evoca l’innocenza di uno sguardo che non ha abbastanza strumenti per capire ma inizia a comprendere la realtà che gli si svela davanti. Il singolo anticipa Secondo Me, nuovo disco del cantautore romano, già vincitore del Premio Bindi e di Musicultura 2017, lavoro discografico in uscita il 9 febbraio.

 

 


Ciao, mi chiamo Mario e ho 7 anni

7 e mezzo per la precisione

mi piace il sole, l’amicizia, le persone buone

il calcio, le canzoni allegre ed il profumo buono della pelle di mia madre

papà mio è da qualche mese che non torna

ma guai a parlarne con qualcuno

specialmente con la mamma

perché si sente male

grida, piange e non la smette più

e per tre giorni si nasconde e non si fa vedere

 

Ma oggi è un giorno felice

che qui è arrivato un pallone

e finalmente potrò diventare forte

e fare il calciatore

so già palleggiare

con i sassi è diverso

ma sono avvantaggiato

perché corro forte

come il vento

 

E allora volo alla radura

insieme agli altri bambini

chi arriva ultimo in porta

sai che rottura di co…

arrivo primo, come sempre

e allora sono attaccante

scarto, driblo, tiro in porta

ed il portiere non può farci niente

poi da più lontano sento

‘Mario vieni qua

prendiamo tutto quel che abbiamo

e raggiungiamo papà’

mamma, proprio adesso, sto tirando un rigore

ma non c’è verso

ce ne andiamo, meglio non polemizzare

 

Stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

tutto molto bene

come si conviene

 

Stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

non c’è nulla per cui ci dobbiamo preoccupare

e scomodare

 

Ma guarda te a jella proprio a me doveva capitare

quattro giorni su sta barca, intorno ancora solo mare

ma ti pare giusto

uno va in vacanza per la prima volta

e quelli lì davanti son capaci di sbagliare rotta

che poi a chiamarla barca

ci vuole un bel coraggio

stare in tre

seduti in mezzo metro di spazio

è come me e gli altri 200

tutti intenti a pregare

ed io vorrei soltanto alzarmi e palleggiare

 

Ma se soltanto sporgo anche di un centimetro il piede

questo davanti si sveglia

e inizia a dire che ha sete

io ho pure sete, fame, sonno

e mi fa male la schiena

ma non c’è mica bisogno

di fare tutta sta scena

 

E poi c’è questo di fianco

che ha chiuso gli occhi

non li apre più

è da due giorni che dorme

che pare non respiri

non ho mai visto nessuno dormire così tanto

ho chiesto a mamma

e ha detto che era proprio stanco

 

Boh, tre giorni fa

ne hanno buttato una ventina in mare

mamma dice che volevano nuotare

io li sentivo gridare

e non sembravano allegri

ma almeno adesso ho un po’ di spazio

per i piedi

 

 

E’ il sesto giorno

adesso dormo, pure mamma e un tipo magro

qualcosina più in là grida che vede la Madonna

e questa barca adesso puzza di benzina e di morte

e mamma ha detto di non farci caso

e di essere forte

e di fare il bravo bambino

e star seduto qua

che mamma adesso s’addormenta

e raggiunge papà

però piangeva e si sforzava di sorridere

forse era proprio tanto stanca pure lei

 

E c’è un silenzio tutto intorno

che mi mette paura

s’è fatta notte, ho freddo

e in cielo non c’è neanche la luna

gente grida, chiede aiuto

ma nessuno risponde

mi guardo intorno e neanche a dirlo

vedo sempre e solo onde

dopo onde, ancora onde

allora onde evitare di addormentarmi come gli altri

ed esser buttato in mare

mi unisco al coro della barca

e inizio a piangere e gridare

non ho forza, chiudo gli occhi

e non so neanche nuotare

 

Stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

Stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

Stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

Stiamo tutti bene

stiamo tutti bene

stiamo tutti bene



SFOGLIA LA FOTOGALLERY >>

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per