Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Pezzi da 90

Pezzi da 90 - Fellini e la scoperta del cinema

Ascolta l'audio
Il primo sguardo al cinema italiano raccontato dal maestro Fellini

“Pensavo che il cinema non fosse una cosa che riguardava noi italiani. Il cinema era quello che facevano gli americani. E’ stato Rossellini che mi ha fatto capire che si poteva fare il cinema in modo più intimo, con lo stesso rapporto che ha lo scrittore con la sua pagina o il pittore con la sua tela”.

Così racconta Federico Fellini a Franco Nebbia in questa intervista radiofonica del 1978.

Fellini poi rievoca la sua prima volta a Cinecittà, come inviato della rivista Cinemagazzino, per intervistare l’attore Osvaldo Valenti. Sembra di rivedere una scena che avrebbe poi girato nell’ “Intervista” con Sergio Rubini nei panni del giovane Federico:

“La prima volta che andai a Cinecittà presi il tranvetto dei Castelli, una vettura azzurra. Sono entrato a fatica, c’era un portiere che si chiamava Pappalardo, un omaccione con un cappotto giallo pieno di bottoni d’oro.  E’ stata la prima volta che ho visto il grande cinema in azione. Polvere, cavalli… migliaia di persone… gli ordini erano gridati come in aeroporto, attraverso un altoparlante. Poi ho visto alzarsi una gru e in cima c’era il regista: un personaggio con la visiera e i fischietti, che trattava malissimo delle donne stupende, illuminato come un sacerdote… un’immagine di potenza totale a me completamente estranea.

E’ stato proprio Rossellini - vedendolo lavorare, seguendolo come sceneggiatore volante ai tempi di Paisà - che mi ha fatto capire che l’essenza del cinema non era in tutta quella gente, quelle macchine. Ma prima che mi rendessi conto che si poteva fare il cinema con lo stesso impegno e privatezza di un pittore o di uno scrittore è passato molto tempo”.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Ferzan Ozpetek, Le mie fate ignoranti

Ferzan Ozpetek, Le mie fate ignoranti

30/01/2020

Buon compleanno a Ferzan Ozpetek che racconta "Le fate ignoranti" , il film ambientato nella "sua" Roma, quella del quartiere Ostiense dove vive da molto tempo.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Il vizio del cinema secondo Gianni Amelio

Il vizio del cinema secondo Gianni Amelio

17/01/2020

Per Gianni Amelio il cinema è sempre stato un 'vizio' al quale non rinuncerebbe per nessuna altra cosa al mondo .

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Federico Fellini, il cinema é donna !

Federico Fellini, il cinema é donna !

17/01/2020

Rendiamo omaggio al grande Federico Fellini(nato 100 anni fa il 20 gennaio 1920) che racconta il suo rapporto con le donne a 40 anni dall'uscita di uno dei suoi film più 'felliniani': "La città delle donne "

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Carlo Verdone, da 40 anni "Un sacco bello!"

Carlo Verdone, da 40 anni "Un sacco bello!"

16/01/2020

Il 19 gennaio del 1980 usciva nelle sale "Un sacco bello". Ripercorriamo con Carlo Verdone attese, incontri, sorprese che diedero vita al film.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview

Nessun risultato per