Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Piazza Verdi

Orrore

Ascolta l'audio
"Orrore"
"A nessuno è lecito dire che ha orrore del sangue, quando lo faccia versare dai suoi servi" (Ernest Renan)
"Oltre questo luogo di collera e lacrime incombe solo l'Orrore delle ombre, eppure la minaccia degli anni mi trova, e mi troverà, senza paura" (William Ernest Henley) Provando "Orrore".


Biblio…Media! Iniziative per le scuole medie inferiori e superiori, Milano, Cinisello e dei comuni limitrofi organizza, tra gli altri, il laboratorio intitolato "Sapere cHe Orrore fA" per le Classi Terze Medie / Primo anno licei sul tema della Shoah – incontro con la storia, la guerra, la pace presso la Biblioteca Cassina Anna di Milano, Via Sant’Arnaldo 17. L’iniziativa si articola in due fasi: - Mostra fotografica "Sterminio in Europa": di proprietà dell’ANPI di Bovisio Masciago: 30 pannelli ricchi di foto e spiegazioni, che i ragazzi analizzano accompagnati da un rappresentante ANPI. - Percorso multimediale: attraverso suggestioni forti, che nascono dalla visione di video musicali ("Mai Più" di Pelù, Ligabue, Jovanotti), poesie recitate ("Se questo è un uomo"), interviste (Liliana Segre), spezzoni di film (L’onda) riflettiamo insieme ai ragazzi su quanto del "passato" sia ancora "presente" nell’era contemporanea. Nella parte finale, viene dato ampio spazio al tema della "manipolazione" tra individui e nel mondo dell’informazione. Le classi scoprono l’esistenza di campi di concentramento tuttora attivi in Corea del Nord e ascoltano l’intervista al protagonista di "Camp 14", il ragazzo fuggito da uno di questi (il video è supportato dalle foto satellitari degli stessi campi). L’intento è quello di mostrare loro quale sia l’atteggiamento individuale che impedisca il ripetersi di situazioni di sopraffazione e che permetta al singolo di approcciare l’informazione – sia essa "storica" o attuale – con la necessaria obiettività. Oggi ne parliamo con Barbara Traversi tra le curatrici del laboratorio.

A seguire presenteremo in anteprima una parte del concerto per il Giorno della Memoria 2018 che si terrà presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano con musiche di M. Ravel, J. Rodrigo, A. Hemsi eseguite da: Lucia Conte soprano Alessandro Tamiozzo tenore e Muriel Grifó pianoforte, con noi anche il vice direttore del Conservatorio di Milano Massimiliano Baggio.

Resteremo sempre sul tema della Giornata della Memoria con lo spettacolo teatrale della Compagnia Teatro Dell’Orsa "Vivere ancora, voci dal filo spinato", ispirato dalle testimonianze di Primo Levi, Etty Hillesum, Elie Wisel, Peter Weiss, Ruth Kluger, Elisa Springer; scritto e interpretato da Bernardino Bonzani e Monica Morini accompagnati al pianoforte da Claudia Catellani.

Dopo aver messo in scena "Zoo di vetro" di Tennessee Wiiliams e "Chi ha paura di Virginia Woolf?" di Edward Albee, il regista Arturo Cirillo si confronta ancora una volta con la drammaturgia statunitense contemporanea, scegliendo "Lunga giornata verso la notte" del premio Pulitzer Eugene O’Neill. Interpretato da Milvia Marigliano, Arturo Cirillo, (nella doppia veste di attore e regista) Rosario Lisma e Riccardo Buffonini, si svolge nell’arco di un giorno lunghissimo, in cui i membri della famiglia Tyrone, disfatta da miserie fisiche e morali, si urlano in faccia l'uno contro l'altro la propria disperazione e la propria solitudine, annegando nel buio del dolore. Oggi tutto il cast nostro ospite.

Luca Mosso ci porta al cinema con il pluricandidato ai prossimi premi Oscar "Chiamami col tuo nome" regia di Luca Guadagnino.

In una scuola di periferia dalla percentuale di studenti stranieri in preoccupante aumento, arriva un insegnante di scienze naturali dalle idee innovative: usare il metodo scientifico come strumento di educazione al vivere civile e alla coesistenza di pensieri diversi. La preside, educata alla fede religiosa e convinta che l’insegnamento debba basarsi su contenuti più spirituali, cercherà in tutti i modi di boicottare l’insegnamento del professore. Con "La scuola delle scimmie" Bruno Fornasari torna ad osservare, con acume e penna tagliente, i lati più estremi del nostro comportamento pubblico e privato. Il risultato è un testo meditato, ironico e ricco di suggestioni, portato in scena da Tommaso Amadio insieme ad un intero cast di interpreti alle prese con le convinzioni, le paure e le fragilità del nostro vivere contemporaneo. Oggi tutti con noi per un assaggio dello spettacolo.

Cicci ha tutto ciò che una ragazza possa desiderare: una vita bella e agiata, una famiglia che le vuole bene, tanti amici e una grande passione per la musica. Ma è ebrea e durante la guerra tutto cambia. Le rimarrà solo il suo violino, da cui non si separerà a nessun costo. Sarà proprio lui a raccontare, dopo un lungo silenzio, la lenta discesa di Cicci verso l’inferno del campo di concentramento di Auschwitz, dove sarà costretta a suonare per le SS. Scoprirà però che la musica rende liberi. Un racconto commovente tratto da una storia vera. Il violino superstite di Auschwitz di una bambina italiana che non ha fatto ritorno: la storia vera scoperta dall’ing. Carlo Alberto Carutti e ora raccontata dalla scrittrice premio Andersen Anna Lavatelli nel libro "Il violino di Auschwitz" con illustrazioni di Cinzia Ghigliano. Oggi l’autrice, Anna Lavatelli, sarà ospite ai nostri microfoni.

Liberarsi (anche) cantando: questo è stata la "Rivoluzione cantata" (la bella ed efficace definizione fu coniata dall'attivista estone Heinz Valk nel 1988) che vide protagoniste le popolazioni delle tre Repubbliche baltiche alla fine degli anni '80 del secolo scorso, quando la crisi dell'Unione Sovietica favorì e accelerò la tanto da loro agognata indipendenza. Di notevole importanza nel dare coesione e visibilità a questi più che legittimi ideali di sovranità nazionale per troppi decenni conculcati furono alcuni impressionanti raduni di massa in cui unica forma di protesta era il canto di inni patriottici, vivida rappresentazione di una coralità di intenti in cui pathos individuale e collettività politica si fondevano nell'emozione della musica. Chiudiamo la puntata odierna con il pianista Johan Randvere impegnato in un programma che offre un ampio sguardo sulla produzione dei compositori estoni nel XX e XXI secolo, preludio del concerto organizzato da Luca Schieppati e che si terrà Domenica 28 gennaio 2018, ore 17 presso lo Spazio Teatro 89 di Milano per la 17a Rassegna: "Rivoluzioni, Evoluzioni, Apparizioni" in collaborazione con Serate Musicali.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Echium

Echium

09/11/2019

Pianta originaria delle isole delle Canarie. È una specie arbustiva sempreverde, delicata, adatta per i terreni calcarei. Le foglie sono verde- grigio. I fiori, azzurro intenso, riuniti in infiorescenze ramificate, compaiono in primavera-estate. Resiste al mare, teme il freddo. Si impiega a gruppi. Nel nostro territorio è una pianta rara, ma in via di diffusione.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Dahlia

Dahlia

02/11/2019

"Dahlia" - Il Teatro, la Musica, lo Spettacolo. In diretta da Milano Con Oliviero Ponte di Pino. | La dahlia (o Dalia) è una pianta originaria del Messico. E' dotata di radici tuberiformi, oblunghe, di un fusto eretto, spesso legnoso alla base, di altezza variabile; di foglie composte, grandi, formate da 3-5 foglioline dentate; di fiori semplici o doppi, piccoli o grandissimi, con petali aperti, arrotolati, ecc. e dei più svariati colori. Molto diffusa nel nostro territorio.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Cycas

Cycas

26/10/2019

Il Teatro, la Musica, lo Spettacolo. In diretta da Milano Con Oliviero Ponte di Pino. | Pianta simile alle palme, originaria del Madagascar, dell'Asia sud-Orientale e dell'Oceania; può raggiungere l'altezza di 5 m. Nelle zone di origine i semi sono utilizzati a scopo alimentare. Cresce bene in qualsiasi terreno da giardino ben drenato. Si pianta in primavera e si adatta anche ai climi freddi. Nel nostro territorio è diffusa.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Buddleja

Buddleja

19/10/2019

Il Teatro, la Musica, lo Spettacolo. In diretta da Milano Con Oliviero Ponte di Pino. Elvira Frosini e Daniele Timpano, nostri ospiti, sono tra i più apprezzati drammaturghi, attori e registi italiani contemporanei. Lavorano da sempre sul presente e sul rapporto con la storia, attraverso un lavoro che porta sul palcoscenico le decostruzioni delle narrazioni della Storia, le derive antropologiche della società ed un vasto materiale che dialoga con la vita, l'immaginario e la coscienza contemporanea.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per